Skip to content

È la tua perdizione l’essere contro Dio e il suo Cristo

12 novembre 2016

È la tua perdizione l’essere contro Dio e il suo Cristo

(Messaggio al massone)

messaggio-al-massone

A molti appari una persona per bene, un Cristiano, ma non sei altro che un figliuolo del diavolo, pieno di ogni frode e furberia, che perverte le diritte vie del Signore, un nemico della verità che è in Cristo Gesù. Il tuo parlare ti dà a conoscere perché la tua bocca proferisce cose malvagie contro Dio e il Suo Figliuolo Gesù Cristo: d’altronde sono le cose che hai nel tuo cuore malvagio. Come potresti dunque dire cose buone essendo malvagio? Ma la tua malvagità non rimarrà impunita, come neppure la tua arroganza. La faccia di Dio è contro di te, e quando morirai te ne andrai dove vanno tutti i malvagi: nelle fiamme dell’inferno. Allora capirai che la Massoneria, l’istituzione di cui fai parte e di cui vai orgoglioso, non fa altro che ingannare i suoi membri trascinandoli alla perdizione. Tutti i tuoi studi esoterici dunque, tutti i tuoi titoli accademici, tutta la sapienza umana di cui sei pieno, tutta la gloria ricevuta dagli uomini, e tutte le tue opere, non ti saranno valsi a nulla: ti ritroverai in mezzo al fuoco assieme ai tuoi fratelli massoni perché hai rifiutato di credere in Gesù Cristo, e là attenderai il giorno del giudizio, quando comparirai davanti all’Iddio che hai odiato e calunniato, il quale ti giudicherà per mezzo di Gesù Cristo – che tu odi e disprezzi – secondo le tue opere e ti getterà nello stagno ardente di fuoco e di zolfo, dove sarai tormentato nei secoli dei secoli, assieme ai tuoi fratelli e al serpente antico, che tu dici ha portato al mondo luce e conoscenza. Non scamperai dunque alla punizione eterna, perché hai rifiutato di credere nel nome del Figliuolo di Dio, cioè hai rifiutato di credere che Gesù è il Cristo, che è morto per i nostri peccati e risuscitato il terzo giorno, secondo le Scritture. Infatti “in nessun altro è la salvezza; poiché non v’è sotto il cielo alcun altro nome che sia stato dato agli uomini, per il quale noi abbiamo ad esser salvati” (Atti 4:12).

Giacinto Butindaro

[Tratto dal blog “Chi ha orecchie da udire oda”, amministrato da Giacinto Butindaro]

No comments yet

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog di Aldo Prendi

Per la diffusione e la difesa delle dottrine bibliche

Acordai-vos

Tocai a trombeta em Sião, e dai o alarma no meu santo monte.

Egli è altresì scritto...

Blog di Nicola Iannazzo

Destatevi

"Suonate la tromba in Sion e date l'allarme sul mio santo monte" (Gioele 2:1)

Il Buon Deposito

Dottrine della Bibbia

prendialdo.wordpress.com/

Il blog di Aldo Prendi

La sana doctrina bíblica

Quien tiene oídos para oír, oiga

Chiesa Evangelica Pentecostale di Augusta

Gesù disse: Io son la risurrezione e la vita; chi crede in me, anche se muoia, vivrà (cfr. Giovanni 11:25)

La Massoneria Smascherata

"non v'è niente di nascosto che non abbia ad essere scoperto" (Matteo 10:26)

SALVATI per GRAZIA

Blog Di Giuseppe Palamara

La verità rende liberi!

Sito di attualità e informazione cristiana

Listen to the sound of the sword

«Stand in the ways and see, and ask for the old paths, where the good way is, and walk in it» (Jeremiah 6:16)

Non tollero Jezabel

Il blog di Gian Michele Tinnirello

Sana Dottrina

Perché verrà il tempo che non sopporteranno la sana dottrina; ma per prurito d'udire si accumuleranno dottori secondo le loro proprie voglie e distoglieranno le orecchie dalla verità e si volgeranno alle favole.(2Timoteo 4:3-4)

La Buona Strada

Il blog di Giuseppe Piredda, cristiano evangelico pentecostale trinitariano

He who has ears let him hear

A voice crying in the wilderness

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: