Vai al contenuto

Uno dei danni che ha provocato la falsa dottrina del “non giudicare”

25 novembre 2016

Uno dei danni che ha provocato la falsa dottrina del “non giudicare”

non-giudicare

«Perché chiunque usa il latte non ha esperienza della parola della giustizia, poiché è bambino; ma il cibo sodo è per uomini fatti; per quelli, cioè, che per via dell’uso hanno i sensi esercitati a discernere il bene e il male.» (Ebrei 5:13-14)

Per discernere il bene dal male bisogna esprimere delle valutazioni, dei giudizi su tutte le cose. Coloro che sono stati abituati a NON GIUDICARE MAI, sono rimasti bambini in Cristo, non avendo i loro sensi spirituali esercitati a discernere il bene dal male, quindi, non sono in grado di attenersi solo al bene e di rigettare il male, sono, dunque, privi di discernimento spirituale.

Questa falsa dottrina del NON GIUDICARE ha prodotto dei credenti privi di discernimento che si prodigavano nel fare il male, anziché attenersi solo al bene. Tale falsa dottrina è molto gradita ai peccatori che non vogliono rinunciare al loro peccato; ma i santi timorati di Dio comprendono che tale dottrina è falsa e la rigettano, perché la loro coscienza, la loro ragione e il loro spirito li spinge a rigettare tale dottrina malvagia, pericolosa e molto dannosa per l’anima di coloro che l’assimilano dentro di loro. È un veleno mortifero, che permette ad ogni altra falsa dottrina di penetrare nella loro vita, in quanto non sono in grado di discernere e tenere lontano da sè tutto ciò che è falso.

Per quanto viene detto nel passo citato sopra, si comprende chiaramente che coloro che non giudicano e non discernono il bene dal male, sono dei bambini in Cristo, non sono maturi, pertanto non sono in grado di portare frutti per il Regno di Dio. Sono dei cuori infruttuosi, soffocati dalle spine, dalla falsità, secondo quanto è specificato da Gesù mediante la parabola del seminatore.

Cari nel Signore, state dunque in guardia, esaminate ogni cosa e ritenete il bene, il bene soltanto, giudicando di continuo cosa sia accettevole al signore e provvedendo a rigettare tutto ciò che è palesemente peccato o abbia anche solo l’apparenza di peccato o di cosa sconveniente.

Fratelli nel Signore, siate savi, conducetevi con timore e tremore verso la Parola del Signore Gesù Cristo, perché questo è accettevole a Dio e, a suo tempo, vi sarà data la ricompensa secondo le vostre opere, oppure vi sarà inflitta la giusta punizione, se non vi sarete attenuti a quanto è scritto nella Bibbia e sarete rimasti bambini in Cristo, infruttuosi, immaturi spiritualmente.

Nessuno vi seduca con vani ragionamenti.

Giuseppe Piredda

Annunci
2 commenti leave one →
  1. 6 gennaio 2018 01:43

    Mai giudicare o considerarsi superiore agli altri, la vita è un giro di roulette. Ogni giorno può uscire un numero diverso nel bene o nel male, quello che tutti chiamano destino……

    Mi piace

  2. 6 gennaio 2018 13:32

    È giusto che uno non si debba considerare superiore agli altri, siamo tutti comuni mortali. Per quanto riguarda il NON GIUDICARE, invece, come dice l’articolo, dal punto di vista biblico dobbiamo ed è obbligatorio giudicare di tutto e tutti, naturalmente lo dobbiamo fare con giusto giudizio, cioé non basandosi sull’apparenza ma su prove certe ed evidenti.
    Tutto il destino di tutti è nelle mani di Dio, perché è scritto che tutti dipendono dai tempi e dalle circostanze, e tutto viene adempiuto da Dio. Iddio controlla ogni evento ed ogni cosa che succede. Essendo che Iddio è diventato anche mio Padre, mi ha salvato e perdonato dai miei peccati, non mi preoccupo del destino, e mi preoccupo di fare la sua volontà, tra cui vi è appunto quello di giudicare con giusto giudizio, altrimenti i cianciatori e i seduttori e i falsi dottori farebbero preda di tutte le pecore del Signore, e questo Iddio non lo permetterà.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

No Temas Sino Habla

Entonces él Señor dijo de noche en visión á Pablo: No temas, sino habla, y no calles: Porque yo estoy contigo, y ninguno te podrá hacer mal (Hechos 18:9-10)

Blog di Aldo Prendi

Per la diffusione e la difesa delle dottrine bibliche

Acordai-vos

Tocai a trombeta em Sião, e dai o alarma no meu santo monte.

Egli è altresì scritto...

Blog di Nicola Iannazzo

Destatevi

"Suonate la tromba in Sion e date l'allarme sul mio santo monte" (Gioele 2:1)

Il Buon Deposito

Dottrine della Bibbia

La Massoneria Smascherata

"non v'è niente di nascosto che non abbia ad essere scoperto" (Matteo 10:26)

Listen to the sound of the sword

«Stand in the ways and see, and ask for the old paths, where the good way is, and walk in it» (Jeremiah 6:16)

Sana Dottrina

Perché verrà il tempo che non sopporteranno la sana dottrina; ma per prurito d'udire si accumuleranno dottori secondo le loro proprie voglie e distoglieranno le orecchie dalla verità e si volgeranno alle favole.(2Timoteo 4:3-4)

La Buona Strada

Blog di Giuseppe Piredda, cristiano evangelico pentecostale trinitariano fondamentalista

He who has ears let him hear

A voice crying in the wilderness

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: