Vai al contenuto

Anticristi, ma ditelo chiaramente!

18 febbraio 2017

Anticristi, ma ditelo chiaramente!

anticristi-maditelo

  • Ma ditelo chiaramente che non potete sopportare Paolo da Tarso;
  • ditelo che il Suo Vangelo e la sua dottrina vi fanno orrore;
  • ditelo che sarebbe stato meglio che non fosse mai venuto al mondo un tal uomo;
  • ditelo che se lo poteste incontrare personalmente gli sputereste in faccia e lo prendereste a bastonate;
  • ditelo che per voi non è neppure un Cristiano;
  • ditelo che se c’è un uomo che ha fatto tanto male alla causa del Vangelo è proprio lui, sì, Paolo da Tarso, un presuntuoso e un arrogante come pochi, che – secondo voi – nella sua astuzia divinizzò Gesù di Nazareth facendolo diventare Dio e trasformò la morte di Gesù in una morte propiziatoria preordinata prima della fondazione del mondo da un Dio malvagio assetato di sangue, che ha inventato l’orribile dottrina della predestinazione facendo credere che esistono vasi di misericordia innanzi preparati per la gloria e vasi d’ira preparati per la perdizione perché Dio fa grazia a chi vuole fare grazia Lui e indura chi vuole Lui, trasformando così Dio in un mostro;
  • ditelo che Paolo si illudeva di conoscere la verità e di avere la dottrina di Dio, e che quindi nella sua stoltezza considerava avversari quelli che predicavano un Vangelo diverso dal suo e insegnavano cose contrarie ai suoi insegnamenti;
  • ditelo che era un uomo con un profondo odio verso gli Ebrei perché è stato lui che con il Suo Vangelo e la Sua dottrina ha seminato nei cuori di tanti il germe del cosiddetto antisemitismo;
  • e non solo verso gli Ebrei ma anche verso le donne, odio che secondo voi manifestò impedendo loro di insegnare e di condurre le Chiese!

Venite fuori, allo scoperto, anticristi, che vi camuffate da Cristiani, che vi aggirate per i locali di culto e su Internet travestiti da Cristiani! “Razza di vipere, come potete dir cose buone, essendo malvagi? Poiché dall’abbondanza del cuore la bocca parla.” (Matteo 12:34); “Serpenti, razza di vipere, come scamperete al giudizio della geenna?” (Matteo 23:33)

Giacinto Butindaro

[Tratto dal blog “Chi ha orecchie da udire oda”, amministrato da Giacinto Butindaro]

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...