Skip to content

Siccome Dio non punisce prontamente, il cuore degli uomini è pieno della voglia di fare il male

11 marzo 2017

Siccome Dio non punisce prontamente, il cuore degli uomini è pieno della voglia di fare il male

eccles-8-11

«Siccome la sentenza contro una mala azione non si eseguisce prontamente, il cuore dei figliuoli degli uomini è pieno della voglia di fare il male. Quantunque il peccatore faccia cento volte il male e pur prolunghi i suoi giorni, pure io so che il bene è per quelli che temono Dio, che provan timore nel suo cospetto. Ma non v’è bene per l’empio, ed ei non prolungherà i suoi giorni come fa l’ombra che s’allunga; perché non prova timore nel cospetto di Dio. » (Ecclesiaste 8:11-13)

Quante volte abbiamo letto o sentito le seguenti frasi:

  • “Io non credo all’inferno”;
  • “Io non credo che Dio punisca i peccatori perché Dio è amore”;
  • “Io non credo che Dio salvi solo alcuni, solo voi e altri non li salvi e li tormenti”.

Tali parole vengono pronunciate principalmente dai massoni e dai filomassoni, i quali non credono che la Bibbia sia la Parola di Dio, la verità assoluta insindacabile.

Con questa e tante altre parole, costoro, non riescono per niente a distruggere e cancellare dalla mente e dal cuore dei santi, nè l’inferno, nè le punizioni e neppure la giustizia di Dio. All’Iddio vivente e vero non importa cosa dicono i cianciatori e i seduttori di menti, che disprezzano la Sua Parola, perché quello che Egli ha decretato lo farà. Chi vuole sapere quello che Dio ha decretato di fare, basta che legga le sacre Scritture, la Bibbia e se ne renderà conto.

Infatti, se uno legge la Bibbia, anche solo il Nuovo Testamento, vedrà che l’inferno è ampiamente argomentato, così pure le punizioni di Dio che Egli scaglia contro gli empi e i ribelli, perché Dio ha preannunciato che lo avrebbe fatto e lo mette a compimento (cfr Giovanni 5:14; Luca 13:2-5; Atti 12:23; 1 Corinzi 11:27-30; Apocalisse 2:21-23; 19:19-21).

Iddio porta a compimento tutto quello che ha preannunciato attraverso la Sua Parola, checché ne dicano gli increduli, gli gnostici massoni e tutti gli altri nemici di Dio.

È evidente che l’inferno e le punizioni di Dio fanno tremare di paura i peccatori e i ribelli, perché i giudizi di Dio scuotono le loro coscienze, ma costoro anziché sottomettersi a Dio e chiedere perdono per i propri peccati, spingono gli altri a non credere alle punizioni e ai giudizi di Dio, per cercare di acquetare la propria coscienza non sentendo più quale sarà la loro fine.

Massoni, sappiate che se si taceranno le persone e non annunzieranno più i giudizi di Dio, lo faranno le pietre, quindi fatevene una ragione, perché ci sarà sempre qualcuno che vi ricorderà che siete peccatori e i giudizi di Dio incombono su di voi!

Parlare della giustizia di Dio e dei suoi giudizi incute timore nella coscienza di coloro che vivono nel peccato; gioiscono, invece, coloro che già temono Iddio e si santificano, perché sanno che Dio è giusto e non tiene il colpevole per innocente.

Ora leggiamo nella Bibbia un esempio da cui si capisce chiaramente che parlando dei giudizi di Dio ai peccatori e ai ribelli, si provoca un forte timore nella loro anima:

«Or alcuni giorni dopo, Felice, venuto con Drusilla sua moglie, che era giudea, mandò a chiamar Paolo, e l’ascoltò circa la fede in Cristo Gesù. Ma ragionando Paolo di giustizia, di temperanza e del giudizio a venire, Felice, tutto spaventato, replicò: Per ora, vattene; e quando ne troverò l’opportunità, ti manderò a chiamare.» (Atti 24:24-25)

Per i peccatori e i ribelli non è possibile far tacere la propria coscienza che li accusa e testimonia loro che saranno gettati nello stagno di fuoco e di zolfo, che è la morte seconda, dove saranno tormentati giorno e notte per l’eternità. Dio è amore, ma non è solo amore, Egli è anche giusto, e la sua giustizia è ampiamente spiegata nelle sacre Scritture, e in essa, ribadisco, è scritto a chiare lettere, senza bisogno di interpretazioni varie e neppure di conoscere le lingue originali, e neanche è necessario avere delle lauree in storia del cristianesimo per capirlo, che Dio punisce i peccatori impenitenti, li affligge e alla fine se perseverano nel loro peccato e nella durezza del loro cuore, saranno gettati all’inferno. Anche se io non dicessi queste cose, pure le cose stanno scritte nella Bibbia e così sono e così avvengono.

Per rendersi conto di tutto ciò direttamente personalmente, è sufficiente leggere la Bibbia, il Nuovo Testamento, a cominciare dai passi che ho citato sopra, perché le cose stanno così come sono scritte, e nessuno può cancellarle o evitare che Dio le porti a compimento.

Cari nel Signore, sappiate che dovete crescere nella conoscenza della Parola di Dio, poi dovete metterla in pratica, e dovete pure onorarla proclamandola a tutti, anche queste parti dei giudizi di Dio e della punizione divina, affinché tutti vengano a conoscenza della verità ed escano dalla fossa della loro falsa speranza e falsa convinzione che si sono creati e che li ha illusi, con grave dànno per l’anima loro.

A Dio Padre, YHWH, Padre del nostro Signore Gesù Cristo, che ha decretato di gettare gli empi e i ribelli nello stagno di fuoco e di zolfo per essere tormentati giorno e notte per l’eternità; a Colui che è degno di essere temuto, siano la gloria, l’onore e la lode nei secoli dei secoli. Amen!

Giuseppe Piredda

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog di Aldo Prendi

Per la diffusione e la difesa delle dottrine bibliche

Acordai-vos

Tocai a trombeta em Sião, e dai o alarma no meu santo monte.

Egli è altresì scritto...

Blog di Nicola Iannazzo

Destatevi

"Suonate la tromba in Sion e date l'allarme sul mio santo monte" (Gioele 2:1)

Il Buon Deposito

Dottrine della Bibbia

La sana doctrina bíblica

Quien tiene oídos para oír, oiga

Chiesa Evangelica Pentecostale di Augusta

Gesù disse: Io son la risurrezione e la vita; chi crede in me, anche se muoia, vivrà (cfr. Giovanni 11:25)

La Massoneria Smascherata

"non v'è niente di nascosto che non abbia ad essere scoperto" (Matteo 10:26)

SALVATI per GRAZIA

Blog Di Giuseppe Palamara

La verità rende liberi!

Sito di attualità e informazione cristiana

Listen to the sound of the sword

«Stand in the ways and see, and ask for the old paths, where the good way is, and walk in it» (Jeremiah 6:16)

Non tollero Jezabel

Il blog di Gian Michele Tinnirello

Sana Dottrina

Perché verrà il tempo che non sopporteranno la sana dottrina; ma per prurito d'udire si accumuleranno dottori secondo le loro proprie voglie e distoglieranno le orecchie dalla verità e si volgeranno alle favole.(2Timoteo 4:3-4)

La Buona Strada

Blog di Giuseppe Piredda, cristiano evangelico pentecostale trinitariano fondamentalista

He who has ears let him hear

A voice crying in the wilderness

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: