Vai al contenuto

Muller comprese che soltanto i credenti nati di nuovo devono ricevere il battesimo in acqua e per immersione

26 marzo 2017

Muller comprese che soltanto i credenti nati di nuovo devono ricevere il battesimo in acqua e per immersione

eunuco-battesimo

«Dopo questo periodo tutta la piccola chiesa, composta di diciotto membri, gli chiese di diventare stabilmente il loro pastore.

Mentre Muller attendeva che il Signore confermasse questa chiamata, dato che personalmente desiderava di viaggiare da un posto all’altro predicando l’Evangelo, ricevette una nuova luce sul battesimo. Stava predicando a Sidmouth in aprile, quando tre sorelle gli chiesero la sua opinione su questo argomento.

“Non penso di dover essere battezzato di nuovo”, replicò.

“Ma sei stato battezzato?”.

“Sì, da piccolo”.

“Non hai mai letto le Scritture e pregato su questo argomento?”

Muller dovette ammettere di non averlo mai fatto.

“Allora”, disse una di loro, “ti supplico di on parlarne più fin quando non l’avrai fatto”.

Muller amava la verità della Scrittura, prese a cuore il suggerimento e, dopo aver letto diligentemente passi come Atti 8:36-38(1); e Romani 6:3-6(2) disse: “Ho capito che soltanto i credenti nati di nuovo devono ricevere il battesimo, e che l’immersione è l’unico modo scritturale di amministrarlo”. Di conseguenza, si fece battezzare per immersione.

Fu durante la stessa estate che, leggendo la Bibbia, gli sembrò scritturale e conforme all’esempio degli apostoli (Atti 20:7)(3)  spezzare il pane ogni giorno del Signore, sebbene non ci sia nessun comandamento specifico riguardo a questo né da parte del Signore né da parte dello Spirito santo mediante gli apostoli. Leggendo Efesini 4 e Romani 12 giunse anche alla conclusione che negli incontri ci dovesse essere spazio affinché i fratelli parlassero liberamente, per testimoniare, esortare o insegnare, secondo la guida dello Spirito santo.»

[Uno stralcio dal libro edificante dal titolo “George  Muller”, di  Basil Miller, ADI-MEDIA, edizione italiana 1997, pagg. 32 e 33]

(1) «E cammin facendo, giunsero a una cert’acqua. E l’eunuco disse: Ecco dell’acqua; che impedisce che io sia battezzato? Filippo disse: Se tu credi con tutto il cuore, è possibile. L’eunuco rispose: Io credo che Gesù è il Figliuol di Dio. E comandò che il carro si fermasse; e discesero ambedue nell’acqua, Filippo e l’eunuco; e Filippo lo battezzò.» (Atti 8:36-38)

(2) «O ignorate voi che quanti siamo stati battezzati in Cristo Gesù, siamo stati battezzati nella sua morte? Noi siam dunque stati con lui seppelliti mediante il battesimo nella sua morte, affinché, come Cristo è risuscitato dai morti mediante la gloria del Padre, così anche noi camminassimo in novità di vita. Perché, se siamo divenuti una stessa cosa con lui per una morte somigliante alla sua, lo saremo anche per una risurrezione simile alla sua, sapendo questo: che il nostro vecchio uomo è stato crocifisso con lui, affinché il corpo del peccato fosse annullato, onde noi non serviamo più al peccato; » (Romani 6:3-6)

(3) «E nel primo giorno della settimana, mentre eravamo radunati per rompere il pane, Paolo, dovendo partire il giorno seguente, si mise a ragionar con loro, e prolungò il suo discorso fino a mezzanotte.» (Atti 20:7)

Giuseppe Piredda

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...