Skip to content

George Muller credeva che le Chiese devono rimanere completamente separate da persone e sistemi del mondo

28 marzo 2017

George Muller credeva che le Chiese devono rimanere completamente separate da persone e sistemi del mondo

torre-di-babele«Altre Società di beneficenza erano fondate sul presupposto che il mondo sarebbe gradualmente divenuto migliore “e che alla fine tutti gli uomini si sarebbero convertiti”. Questo concetto [George Muller] lo considerava antiscritturale e quindi non poteva sostenerlo. I rapporti che le altre associazioni avevano con l’esterno erano contrari alla Parola di Dio. “Il legame con il mondo è troppo marcato in queste società religiose, poiché chiunque dona una ghinea è considerato membro e ha il diritto di voto”.

Altre società chiedevano denaro agli inconvertiti e questo era contrario ai principi di Muller. I responsabili spesso erano persone benestanti ma non erano nate di nuovo, prive quindi di una vera conoscenza del Signore.

La sua sfiducia nelle organizzazioni esistenti era anche motivata dal fatto che esse contraevano debiti, la qual cosa, come Dio gli aveva insegnato molto tempo prima, era indegna di una vita di fede.

“Ci sembrò fosse nella volontà del Signore”, spiega Muller, “rimanere completamente separati da queste Società”.

Di conseguenza, la sera del 5 marzo 1834 si tenne una riunione pubblica nella quale venne fondato l’Istituto per la Conoscenza delle Scritture in Inghilterra e all’estero. L’istituzione fu accompagnata da una dichiarazione dei principi che possono essere così riassunti:

  1. Riteniamo che ogni credente sia tenuto ad aiutare la causa di Cristo.
  2. Non intendiamo chiedere a persone non convertite di appoggiare questa istituzione. Alziamo le nostre insegne nel nome di Dio.
  3. Non abbiamo intenzione di chiedere denaro a non credenti.
  4. Non ci avvaliamo dell’aiuto di persone non credenti nell’amministrazione degli affari dell’Istituto.
  5. Non intendiamo allargare il campo d’azione contraendo debiti, ma nella preghiera segreta presenteremo le necessità dell’Istituto al Signore, ed agiremo in proporzione ai mezzi che Dio ci darà.
  6. Non consideriamo il successo dell’Istituto in base al denaro raccolto ma alla luce della benedizione di Dio sull’opera.
  7. Desideriamo agire semplicemente secondo la Parola di Dio, evitando qualsiasi compromesso riguardo alla verità.

Gli scopi dell’Istituzione erano:

  1. Fornire aiuto alle scuole secolari diurne e alle Scuole Domenicali. “Consideriamo antiscritturale che delle persone che non professano di conoscere il Signore abbiano il permesso di impartire insegnamenti religiosi”. L’Istituto non assiste scuole per adulti sempre che gli insegnanti non siano credenti.
  2. Diffondere le Sacre Scritture.
  3. Aiutare le opere missionarie. “Desideriamo assistere quei missionari le cui azioni sono conformi alla Bibbia”.»

[Uno stralcio dal libro edificante dal titolo “George  Muller”, di  Basil Miller, ADI-MEDIA, edizione italiana 1997, pagg. 26 e 27]

George Muller era un uomo di fede e un grande servitore di Dio. È molto interessante notare come le sue convinzioni e i suoi principi erano molto distanti dalle convinzioni e principi che hanno oggi i pastori e i dirigenti delle varie denominazioni.

Muller non chiedeva denaro agli uomini ma solo a Dio. Tra i suoi collaboratori e la sua opera era solo nella Chiesa di Cristo, quindi non c’era spazio per gente inconvertita e soprattutto per i massoni. Oggi invece, queste persone corrotte e prive di fede che dirigono le denominazioni, fanno a gara per essere amici del mondo, per dipendere dal mondo e per avere assistenza dal mondo e dalla massoneria, che è una religione del diavolo.

Cari nel Signore, vedete dunque quanto siano lontani dalla verità e dalla guida dello Spirito santo oggigiorno i pastori e le denominazioni che fanno debiti con le banche per costruire locali di culto, caricando i fratelli di un mutuo duro da sopportare; poi usano sistemi di insegnamento e dottrine prese dai principi massonici e da altri del mondo; si sono alleati con lo Stato e prendono soldi da esso. Oggi i pastori e i dirigenti aziendali delle denominazioni sono senza pudore né vergogna, sono un tuttuno con il mondo, non si capisce nelle loro opere dove finisce la Chiesa e dove inizia l’opera del mondo.

Non rimane a coloro che vogliono veramente servire il Signore, come pure ha fatto George Muller ai suoi tempi, di lasciare queste denominazioni e Chiese, e riunirsi nelle case e pregare il Signore che ci faccia sapere quello che Lui vuole che i suoi figli facciano. Ma questo richiede predisposizione alla sofferenza, fede e amore per la verità. Chi non ha queste cose, è bene che se ne stia dento le chiese massonizzate, perché lì è il loro posto.

Fratelli nel Signore, guardatevi dagli uomini, non fatevi porre sul collo nessun mutuo per i locali di culto, non sottomettetevi al mondo e alle cose che sono del mondo, ma sottomettetevi solo a Dio e in Lui abbiate fede.

Nessuno vi seduca con vani ragionamenti.

Giuseppe Piredda

 

 

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog di Aldo Prendi

Per la diffusione e la difesa delle dottrine bibliche

Acordai-vos

Tocai a trombeta em Sião, e dai o alarma no meu santo monte.

Egli è altresì scritto...

Blog di Nicola Iannazzo

Destatevi

"Suonate la tromba in Sion e date l'allarme sul mio santo monte" (Gioele 2:1)

Il Buon Deposito

Dottrine della Bibbia

La sana doctrina bíblica

Quien tiene oídos para oír, oiga

Chiesa Evangelica Pentecostale di Augusta

Gesù disse: Io son la risurrezione e la vita; chi crede in me, anche se muoia, vivrà (cfr. Giovanni 11:25)

La Massoneria Smascherata

"non v'è niente di nascosto che non abbia ad essere scoperto" (Matteo 10:26)

SALVATI per GRAZIA

Blog Di Giuseppe Palamara

La verità rende liberi!

Sito di attualità e informazione cristiana

Listen to the sound of the sword

«Stand in the ways and see, and ask for the old paths, where the good way is, and walk in it» (Jeremiah 6:16)

Non tollero Jezabel

Il blog di Gian Michele Tinnirello

Sana Dottrina

Perché verrà il tempo che non sopporteranno la sana dottrina; ma per prurito d'udire si accumuleranno dottori secondo le loro proprie voglie e distoglieranno le orecchie dalla verità e si volgeranno alle favole.(2Timoteo 4:3-4)

La Buona Strada

Blog di Giuseppe Piredda, cristiano evangelico pentecostale trinitariano fondamentalista

He who has ears let him hear

A voice crying in the wilderness

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: