Skip to content

Esortazione rivolta ai santi affinché credano nelle potenti opere di Dio

25 maggio 2017

Esortazione rivolta ai santi affinché credano nelle potenti opere di Dio

Rivelazioni, sogni e visioniSappiamo tutti che in mezzo alle comunità ci sono persone che dicono di credere, ma sappiamo parimenti che non tutti hanno la medesima fede nella Parola di Dio; infatti, non tutti credono in tutto quello che sta scritto nella Bibbia.

In particolare, in questa breve esortazione, voglio che si focalizzi la vostra attenzione sui miracoli, sulle guarigioni, sul battesimo con lo Spirito santo con il segno delle lingue, sui sogni e le visioni, sui doni spirituali e persino sui doni ministeriali.

So bene che ci sono in mezzo alle Chiese dei cianciatori e seduttori di menti che falsificano i vari doni spirituali di Dio e, addirittura, dicono di ricevere delle rivelazioni da Dio, quando invece non ricevono nulla. Ma queste falsificazioni non possono essere prese come testimonianza certa per dire che i passi delle Scritture che parlano di questi doni gloriosi di Dio oggi non vengono più distribuiti dall’Eterno. Sarebbe come dire, siccome si possono trovare degli ipocriti in mezzo alle Chiese cristiane, allora tutti quelli che professano il cristianesimo sono falsi. Dimostriamo con le Scritture che una tale affermazione che fanno i nemici della verità è falsa. Ma è doveroso, sempre attraverso le Scritture, dimostrare che persino i doni di Dio sono stati promessi ai santi di tutte le epoche e generazioni.

Fratello, tu che stai leggendo, sappi che Iddio non ha cessato di distribuire i suoi doni spirituali, il battesimo con lo Spirito con il segno di parlare in altre lingue. L’apostolo Paolo parla ampiamente dei doni spirituali in 1 Corinzi 12, 13 e 14, e l’apostolo Pietro a proposito della promessa del battesimo con lo Spirito santo ha detto queste parole:

«Poiché per voi è la promessa, e per i vostri figliuoli, e per tutti quelli che son lontani, per quanti il Signore Iddio nostro ne chiamerà.» (Atti 2:39)

Come per tutte le cose che sono scritte nella Bibbia, ci sono quelli che ci credono e quelli che non ci credono. Ma se a “NON CREDERE” è un ministro o comunque un responsabile della cura del gregge di Dio, allora quella “incredulità” assume una notevole importanza, perché è da quello che dipenderà la fede di tutti coloro che ascoltano. Infatti, come potrà un conduttore che non crede, in tutto od anche in una sola parte delle Scritture, ad insegnare ed esortare le pecore del Signore a perseverare nella fede in Dio sino alla fine?

Voglio porre alla vostra attenzione e riflessione, cari nel Signore, affinché impariate a discernere chi veramente esorta le pecore del Signore ad avere fede e chi invece la fede dei credenti cerca di spegnerla.

Davanti a Dio non ci si può nascondere, e per questo voglio ricordarvi che Iddio conosce tutti, sa bene cosa c’è nel cuore di ognuno. La Parola di Dio agisce nelle persone o per rialzarle o per farle inciampare, secondo quanto è scritto:

«Poiché si legge nella Scrittura: Ecco, io pongo in Sion una pietra angolare, eletta, preziosa; e chiunque crede in lui non sarà confuso. Per voi dunque che credete ell’è preziosa; ma per gl’increduli la pietra che gli edificatori hanno riprovata è quella ch’è divenuta la pietra angolare, e una pietra d’inciampo, e un sasso d’intoppo: essi, infatti, essendo disubbidienti, intoppano nella Parola; ed a questo sono stati anche destinati.» (1 Pietro 2:6-8)

Vedete, ci sono quelli che intoppano e inciampano nella Parola di Dio, e la mia richiesta a Dio è che voi non dovete trovarvi mai tra costoro che sono increduli sulle potenti opere di Dio.

La Parola di Dio è più affilata di una spada a due tagli e penetra così in profondità a tal punto da dividere l’anima e lo spirito (cfr Ebrei 4:12), e giudica i sentimenti ed i pensieri del cuore.

Dunque, leggete attentamente tutto ciò che sta scritto nella Parola di Dio a riguardo delle guarigioni e dei potenti miracoli di Dio, esaminate voi stessi per vedere se credete, oppure no, che l’IMMUTABILE IDDIO può operare ancora oggi quegli stessi miracoli o anche di maggiori, come Gesù ha detto:

«In verità, in verità vi dico che chi crede in me farà anch’egli le opere che fo io; e ne farà di maggiori, perché io me ne vo al Padre; e quel che chiederete nel mio nome, lo farò; affinché il Padre sia glorificato nel Figliuolo. Se chiederete qualche cosa nel mio nome, io la farò.» (Giovanni 14:12-14)

Tali parole, non esortano forse i santi ad avere fede in Dio e a credere che per la fede in Gesù Cristo si possano fare potenti prodigi e miracoli? Chi non crede che ancora oggi possano essere compiuti i prodigi ed i miracoli nel nome di Gesù, non fa che contraddire quello che ha detto il nostro Signore Gesù Cristo.

Iddio ancora oggi guarisce, battezza con lo Spirito santo, libera dai demoni e aggiunge la sua testimonianza con opere potenti (cfr Ebrei 2:3,4).

Cari nel Signore, voi che credete nei miracoli e nei doni potenti di Dio, mettete alla prova i vostri pastori e anziani, per accertarvi se ci credono anche loro. Se non ci credono, sappiate che parleranno sempre in modo da scoraggiare tutti gli ascoltatori e li spingeranno a poco a poco a non avere fede nei miracoli del Signore Iddio, commettendo il peccato di “incredulità”.

Dunque, fratelli nel Signore, mettete alla prova gli spiriti dei vostri conduttori, in modo che si manifestino e veniate a conoscenza esattamente con chi avete a che fare e da chi siete guidati, perché questo è gradito al Signore (cfr Apocalisse 2:2).

Nessuno vi seduca con vani ragionamenti.

Giuseppe Piredda

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog di Aldo Prendi

Per la diffusione e la difesa delle dottrine bibliche

Acordai-vos

Tocai a trombeta em Sião, e dai o alarma no meu santo monte.

Egli è altresì scritto...

Blog di Nicola Iannazzo

Destatevi

"Suonate la tromba in Sion e date l'allarme sul mio santo monte" (Gioele 2:1)

Il Buon Deposito

Dottrine della Bibbia

La sana doctrina bíblica

Quien tiene oídos para oír, oiga

Chiesa Evangelica Pentecostale di Augusta

Gesù disse: Io son la risurrezione e la vita; chi crede in me, anche se muoia, vivrà (cfr. Giovanni 11:25)

La Massoneria Smascherata

"non v'è niente di nascosto che non abbia ad essere scoperto" (Matteo 10:26)

SALVATI per GRAZIA

Blog Di Giuseppe Palamara

La verità rende liberi!

Sito di attualità e informazione cristiana

Listen to the sound of the sword

«Stand in the ways and see, and ask for the old paths, where the good way is, and walk in it» (Jeremiah 6:16)

Non tollero Jezabel

Il blog di Gian Michele Tinnirello

Sana Dottrina

Perché verrà il tempo che non sopporteranno la sana dottrina; ma per prurito d'udire si accumuleranno dottori secondo le loro proprie voglie e distoglieranno le orecchie dalla verità e si volgeranno alle favole.(2Timoteo 4:3-4)

La Buona Strada

Blog di Giuseppe Piredda, cristiano evangelico pentecostale trinitariano fondamentalista

He who has ears let him hear

A voice crying in the wilderness

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: