Skip to content

Una potente «loggia massonica» controlla le denominazioni evangeliche

10 ottobre 2017

Una potente «loggia massonica» controlla le denominazioni evangeliche

loggiamassonicaIn Italia in seno alle denominazioni evangeliche è presente una potente «loggia massonica» – dove per «loggia massonica» intendo un gruppo di massoni con il grembiule con i quali collaborano tanti «massoni senza il grembiule» – di cui fanno parte pastori, teologi, giornalisti, storici, professori, imprenditori, politici, avvocati, etc. che si presentano tutti come cristiani evangelici, i quali si ritengono spiritualmente superiori alla massa – dove per massa si intendono i membri delle Chiese che non sono né massoni con il grembiule né senza grembiule – e si sentono una sorta di elite spirituale, i quali hanno come obbiettivo quello di massonizzare le Chiese istillando nella mente dei credenti i diabolici principi massonici di libertà, fratellanza e uguaglianza. I membri di questa elite si trovano in posti importanti nelle denominazioni, in quanto in queste denominazioni fanno carriera solo coloro che fanno parte di questa loggia o che simpatizzano per essa o vogliono collaborare con essa, da dove quindi possono comandare sulle denominazioni controllandole e dirigendole verso la direzione che vogliono, ossia verso la religione unica mondiale che la Massoneria si è prefissata. Costoro sono degli anticristi – che di Cristiano quindi hanno solo il nome – e si riconoscono dal loro modo di parlare e di operare (dicono che non vogliono fare polemiche, che non vogliono giudicare, sono aperti all’ecumenismo e al dialogo interreligioso in quanto secondo loro la salvezza si trova anche fuori di Gesù Cristo, che per loro in un modo o nell’altro alla fine è una delle vie di salvezza che esistono, sono disposti ad allearsi anche con lo Stato, promuovono il Vangelo sociale e molti di loro la teologia liberale, ed hanno tutti una forte avversione verso quelli che loro chiamano «fondamentalisti», ossia noi, che per loro siamo il vero problema per la Chiesa!!!): inoltre sono molto arroganti e la loro stoltezza è manifesta. Sono persone da nulla, parlano di Dio senza conoscerlo, menzionano Gesù nei loro discorsi ma non credono che è il Cristo. Il Vangelo in cui essi credono è un altro Vangelo, e quindi sono persone sotto la maledizione di Dio. Il loro vero obbiettivo è distruggere la Chiesa dell’Iddio vivente e vero. Odorano di morte, in quanto sono morti nei loro falli e nelle loro trasgressioni: la nuova nascita non l’hanno mai sperimentata. I loro discorsi sono pomposi e vuoti. Si gloriano di quello che torna a loro vergogna, hanno l’animo alle cose della terra, camminano secondo le concupiscenze carnali. Si vantano dei loro titoli accademici, della loro formazione culturale ottenuta tramite tanti studi, della loro posizione sociale, delle loro conoscenze a livello politico e religioso, delle loro ricchezze, … a sentirli parlare viene il voltastomaco. Amano la sapienza di questo mondo, ed odiano la sapienza di Dio. Sono dei serpenti velenosi da cui guardarsi del continuo. I peggiori nemici della Chiesa sono proprio loro. Esorto dunque le Chiese ad uscire e separarsi da queste denominazioni e a purificarsi dal lievito malvagio che queste denominazioni gli hanno fatto accettare durante la loro permanenza in esse.

Giacinto Butindaro

[Tratto dal blog “Chi ha orecchie da udire, oda”, amministrato da Giacinto Butindaro]

Annunci
2 commenti leave one →
  1. gaetano lombardo permalink
    10 ottobre 2017 11:47

    Il“Cristianesimo” è diventato (ma lo è sempre stato da 1700 anni circa), un affare economico e di potere di controllo dei popoli. Di Credo nel Signore, vi è ben poco, specialmente oggigiorno, tutto è ridotto a un AFFARE economico e di omogeneizzazione delle “masse” e le organizzazioni CATTOCOMUNISTAGLOBALMASSONISATANISTA, con forte componente SIONISTA, la fanno da PADRONI

    Mi piace

  2. 10 ottobre 2017 11:54

    La situazione è disastrosa dal punto di vista della dirigenza delle denominazioni, i fratelli membri di esse sono delle vittime. Ma oggi questi ultimi stanno prendendo coscienza della situazione e si stanno rendendo liberi con la verità. Continuiamo ad operare per loro è per amore della verità e dei fratelli.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

No Temas Sino Habla

Entonces él Señor dijo de noche en visión á Pablo: No temas, sino habla, y no calles: Porque yo estoy contigo, y ninguno te podrá hacer mal (Hechos 18:9-10)

Blog di Aldo Prendi

Per la diffusione e la difesa delle dottrine bibliche

Acordai-vos

Tocai a trombeta em Sião, e dai o alarma no meu santo monte.

Egli è altresì scritto...

Blog di Nicola Iannazzo

Destatevi

"Suonate la tromba in Sion e date l'allarme sul mio santo monte" (Gioele 2:1)

Il Buon Deposito

Dottrine della Bibbia

La Massoneria Smascherata

"non v'è niente di nascosto che non abbia ad essere scoperto" (Matteo 10:26)

SALVATI per GRAZIA

Blog Di Giuseppe Palamara

La verità rende liberi!

Sito di attualità e informazione cristiana

Listen to the sound of the sword

«Stand in the ways and see, and ask for the old paths, where the good way is, and walk in it» (Jeremiah 6:16)

Non tollero Jezabel

Il blog di Gian Michele Tinnirello

Sana Dottrina

Perché verrà il tempo che non sopporteranno la sana dottrina; ma per prurito d'udire si accumuleranno dottori secondo le loro proprie voglie e distoglieranno le orecchie dalla verità e si volgeranno alle favole.(2Timoteo 4:3-4)

La Buona Strada

Blog di Giuseppe Piredda, cristiano evangelico pentecostale trinitariano fondamentalista

He who has ears let him hear

A voice crying in the wilderness

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: