Vai al contenuto

Alcune domande al presidente delle ADI sull’utilizzo che fanno le ADI dell’8 per mille

7 dicembre 2017

Alcune domande al presidente delle ADI sull’utilizzo che fanno le ADI dell’8 per mille

Presidente Felice Antonio Loria, mi rivolgo a lei che è il rappresentante legale delle ADI, per avere un chiarimento in merito ad una questione importante che riguarda l’utilizzo dei fondi dell’8 per mille che voi ricevete dallo Stato.

Sul vostro sito internet leggo quanto segue:

«I proventi dell’otto per mille dell’IRPEF sono utilizzati dalle Chiese Cristiane Evangeliche delle Assemblee di Dio in Italia per attività di assistenza sociale verso l’infanzia bisognosa, gli anziani, verso quanti hanno problemi di dipendenza da droghe, alcool e medicinali, a favore dell’opera rivolta ai sordi italiani, oltre a programmi di aiuto laddove si sono verificate situazioni di emergenza umanitaria»

adi-8-1000

Fonte: Assemblee di Dio in Italia

E questo si accorda con quanto stabilito dal comma 1 dell’art 23 della legge 22 novembre 1988, n. 517 «Norme per la regolazione dei rapporti tra lo Stato e le Assemblee di Dio in Italia» [ Aggiornata al 5.08.2002] che recita quanto segue: «1. A decorrere dall’anno finanziario 1990 le ADI concorrono alla ripartizione della quota, pari all’otto per mille dell’imposta sul reddito delle persone fisiche, liquidata dagli uffici sulla base delle dichiarazioni annuali, destinando le somme devolute a tale titolo dallo Stato ad interventi sociali ed umanitari anche a favore di Paesi del terzo mondo»

art-23-adi-intesa

Fonte: Governo Italiano – Presidenza del Consiglio dei Ministri

Francesco Toppi, il suo predecessore, infatti in una intervista rilasciata nel 1997 a Roberto Gentilini per il vostro programma televisivo «Cristiani Oggi» sull’utilizzo dell’8xmille affermò:

«Secondo la legge d’Intesa che noi abbiamo avuto nel 1988 noi siamo entrati nell’8 per mille, però anche prima dell’8 per mille noi abbiamo svolto questo lavoro sociale per i paesi del terzo mondo in particolare e in caso di catastrofi anche in Italia, per esempio nel caso dei terremoti, etc. etc. Quindi oggi noi utilizziamo questo perché il Signore ce lo ha provveduto e l’amministriamo con grande chiarezza e trasparenza in modo che possiamo aiutare quanti hanno bisogno, in particolare più o meno, la metà va all’estero ai paesi del terzo mondo e l’altra metà rimane in Italia per opere sociali perché abbiamo, le Assemblee di Dio, c’hanno anche in Italia 3 case di riposo e un orfanotrofio più un centro per la riabilitazione dei tossicodipendenti» (Francesco Toppi – speciale 8×1000 – Cristiani Oggi – https://youtu.be/TtEJ9wz64mY – min. 1:20-2:17)

Ma sul vostro sito leggo che nel 2016 avete devoluto ben 500.000,00 euro del vostro 8 per mille (1.376.433,95 €) per la ristrutturazione dell’Istituto Biblico Italiano di Nettuno, che è risaputo è un Istituto che prepara i futuri pastori delle ADI, e quindi ha una finalità di culto.

rendiconto-2016-adi

ibi-adi-foto

Non comprendiamo quindi come ciò sia possibile, visto e considerato che voi ci avete sempre tenuto a precisare sin dall’inizio che il vostro 8 per mille voi non lo utilizzate per finalità di culto. L’Istituto Biblico Italiano esisteva anche ai giorni di Toppi – anche se era a Roma – ma Toppi non lo includeva affatto tra gli Istituti a cui le ADI davano dei soldi dell’8 per mille!

Leggere quindi sul vostro sito «Istituto Biblico Italiano Nettuno (Roma) ristrutturazione immobile per avviamento corsi 500.000,00 €» tra le «EROGAZIONI per interventi umanitari a persone e associazioni effettuate in Italia» mi pare una evidente contraddizione! Come potete definire un intervento umanitario il dare mezzo milione di euro per la ristrutturazione di un immobile che si occupa della preparazione dei futuri ministri di culto delle ADI? Gradiremmo dunque una sua spiegazione a ciò. Forse ci è sfuggito qualcosa a noi? O abbiamo capito male qualche cosa?

Inoltre, colgo l’occasione per farle notare, che Francesco Toppi in quella intervista affermava che circa la metà dei fondi dell’8 per mille venivano dati per scopi umanitari ai paesi del terzo mondo, ma nel vostro rendiconto del fondo amministrazione otto per mille 2016 non trovo alcuna voce che rimandi ad un vostro aiuto umanitario ai paesi del terzo mondo. Potrebbe quindi gentilmente rispondere anche a questa domanda: «Come mai la metà dei vostri fondi dell’8 per mille non viene più data per scopi umanitari ai paesi del terzo mondo?»

Dato che Francesco Toppi affermava che i fondi dell’8 per mille vengono dalle ADI amministrati con grande chiarezza e trasparenza ci aspettiamo da lei grande chiarezza e trasparenza nel rispondere a queste nostre semplici domande.

Giacinto Butindaro

[Tratto dal blog “Chi ha orecchie da udire oda”, amministrato da Giacinto Butindaro]

Annunci
One Comment leave one →
  1. Ivano permalink
    26 dicembre 2017 18:24

    Deve intervenire lo stato è la finanza! Questi non hanno timore di Dio ma sono nelle mani di mammona!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

No Temas Sino Habla

Entonces él Señor dijo de noche en visión á Pablo: No temas, sino habla, y no calles: Porque yo estoy contigo, y ninguno te podrá hacer mal (Hechos 18:9-10)

Blog di Aldo Prendi

Per la diffusione e la difesa delle dottrine bibliche

Acordai-vos

Tocai a trombeta em Sião, e dai o alarma no meu santo monte.

Egli è altresì scritto...

Blog di Nicola Iannazzo

Destatevi

"Suonate la tromba in Sion e date l'allarme sul mio santo monte" (Gioele 2:1)

Il Buon Deposito

Dottrine della Bibbia

La Massoneria Smascherata

"non v'è niente di nascosto che non abbia ad essere scoperto" (Matteo 10:26)

Listen to the sound of the sword

«Stand in the ways and see, and ask for the old paths, where the good way is, and walk in it» (Jeremiah 6:16)

Sana Dottrina

Perché verrà il tempo che non sopporteranno la sana dottrina; ma per prurito d'udire si accumuleranno dottori secondo le loro proprie voglie e distoglieranno le orecchie dalla verità e si volgeranno alle favole.(2Timoteo 4:3-4)

La Buona Strada

Blog di Giuseppe Piredda, cristiano evangelico pentecostale trinitariano fondamentalista

He who has ears let him hear

A voice crying in the wilderness

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: