Vai al contenuto

I pastori che amano il denaro vanno all’inferno

29 marzo 2018

I pastori che amano il denaro vanno all’inferno

pastorichevannoallinferno

Gesù Cristo disse ai Farisei che amavano il danaro e si facevano beffe di lui:

“Voi siete quelli che vi proclamate giusti dinanzi agli uomini; ma Dio conosce i vostri cuori; poiché quel che è eccelso fra gli uomini, è abominazione dinanzi a Dio” (Luca 16:15).

Quanti pastori sono esattamente come i Farisei! Amano il denaro e proprio perché lo amano si fanno beffe di Gesù, delle sue sante e giuste parole! Mettetevi a parlare infatti con loro di certi insegnamenti di Gesù, e poi vedrete come si faranno beffe di essi e di voi che li accettate! D’altronde, Gesù ha detto: “Nessun domestico può servire a due padroni: perché o odierà l’uno e amerà l’altro, o si atterrà all’uno e sprezzerà l’altro. Voi non potete servire a Dio ed a Mammona” (Luca 16:13), per cui chi serve Mammona non può servire il nostro Signore Gesù Cristo in quanto lo odia e lo disprezza.

Sono chiamati «servi di Dio», ma nei fatti sono dei servitori di Mammona come lo erano i Farisei. E come i Farisei tutte le loro opere le fanno per essere osservati dagli uomini, e per questo sono onorati dagli uomini, ma sono in abominio a Dio. Non vi fate dunque ingannare dall’apparenza, perché, come i Farisei, costoro sono “simili a sepolcri imbiancati, che appaion belli di fuori, ma dentro son pieni d’ossa di morti e d’ogni immondizia” (Matteo 23:27)

Nessuno si illuda, Gesù ha detto: “Non chiunque mi dice: Signore, Signore, entrerà nel regno de’ cieli, ma chi fa la volontà del Padre mio che è ne’ cieli” (Matteo 7:21), per cui coloro che amano il denaro non entreranno in paradiso quando moriranno perché non fanno la volontà di Dio, ma se ne andranno nell’Ades. Sappiano dunque gli avari e i rapaci che ciò che li aspetta è il tormento nel fuoco dell’inferno e non il riposo nel regno dei cieli.

Chi ha orecchi da udire, oda quello che dice la Scrittura:

“Non siate amanti del denaro, siate contenti delle cose che avete; poiché Egli stesso ha detto: Io non ti lascerò, e non ti abbandonerò. Talché possiam dire con piena fiducia: Il Signore è il mio aiuto; non temerò. Che mi potrà far l’uomo?” (Ebrei 13:5-6)

Giacinto Butindaro

[Tratto dal blog “Chi ha orecchie da udire oda”, amministrato da Giacinto Butindaro]

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...