Skip to content

L’apostolo Paolo esorta i santi a vedere sia la benignità che la severità di Dio

8 aprile 2018

L’apostolo Paolo esorta i santi a vedere sia la benignità che la severità di Dio

inferno

Le sacre Scritture ci mostrano che Dio è buono e la sua benignità dura in eterno; ma in esse si apprende pure che Iddio è anche “severo” verso coloro che peccano e non si ravvedono della loro condotta.

A riguardo di ciò, l’apostolo Paolo scrive ai santi di Roma queste parole:

«Vedi dunque la benignità e la severità di Dio; la severità verso quelli che son caduti; ma verso te la benignità di Dio, se pur tu perseveri nella sua benignità; altrimenti, anche tu sarai reciso.» (Romani 11:22)

Pertanto, considerato che noi credenti siamo obbligati a credere a tutto quello che è scritto nella Bibbia, non soltanto a quello che ci fa comodo, dobbiamo sia credere alla benignità di Dio, sia alla sua severità (vgs questi passi del N.T.: Giovanni 5:14; Atti 5:5,10; 12:23; 13:9-11; 1 Corinzi 11:28-30).

Benché tali passi della Parola di Dio sopra richiamati siano molto chiari sulla severità di Dio e sui suoi giudizi contro i peccatori, senza avere riguardi personali, pure ci sono molti che sono convinti nella loro mente che Dio sia soltanto buono e non anche giusto e severo. Costoro non vogliono accettare il fatto conclamato e ben presente nella Bibbia che Dio punisce i peccatori impenitenti.

Mi sono chiesto diverse volte quali possano essere le motivazioni per cui molti riscaldatori di sedie denominazionali possano pensare esclusivamente che Dio sia solo buono e non anche severo e che non provveda a punire i peccatori impenitenti, e sono sono giunto alla conclusione che ci possono essere varie cause.

La prima che ho individuato è che nelle comunità, dai pulpiti, la predicazione viene fatta da persone che hanno la mente e il cuore corrotti, che non sono neppure nati di nuovo, i quali badano solo ad operare in modo da incassare denaro il più possibile, e non pensano minimamente a prendersi cura delle anime, e neppure sarebbero in grado di farlo, perché non sono salvati e non hanno dimorante in loro lo Spirito santo. Costoro evitano accuratamente di parlare di tutto il consiglio di Dio, omettono volontariamente di ricordare quelle parti della Parola che si riferiscono all’ira e alla vendetta di Dio, essendo Iddio severo verso quei peccatori impenitenti.

Poi ce ne sono anche altre di cause, ad esempio molti che siedono nelle comunità che ascoltano le predicazioni e i messaggi della Parola di Dio non sono al loro volta credenti, ma sono increduli che si sforzano di sembrare di essere credenti.

Altri ancora, benché credenti e nati di nuovo, pure vogliono vivere la loro vita senza rinunciare al peccato, nè alle loro abitudini che la Bibbia definisce peccato, perciò s’illudono di non essere puniti da Dio solo per il fatto di non credere che Dio punisca i peccatori. Costoro pensano che Iddio tolleri il loro peccato e che alla fine non li colpirà nella sua vendetta divina.

Tutti costoro sono ciechi, stanno camminando con passo veloce verso il baratro dell’inferno e si illusono che Dio non li punirà. Questi farebbero bene a leggere e farne tesoro di queste parole scritte dall’apostolo Paolo:

«Non sapete voi che gli ingiusti non erederanno il regno di Dio? Non v’illudete; né i fornicatori, né gl’idolatri, né gli adulteri, né gli effeminati, né i sodomiti, né i ladri, né gli avari, né gli ubriachi, né gli oltraggiatori, né i rapaci erederanno il regno di Dio.» (1 Corinzi 6:9-10)

Quindi, coloro che si trovano in una delle situazioni di peccato prospettate dall’apostolo dei gentili nel passo citato sopra, devono sapere che Dio non li risparmierà neppure se si definiscono credenti e frequentano un locale di culto assiduamente. Costoro sono persone spente spiritualmente, doppie d’animo, che contrastano sempre lo Spirito santo e la Parola di Dio, perché sono dei ribelli. Essi non entreranno nel Regno di Dio, quindi saranno gettati all’inferno prima, dopo il giudizio nella morte seconda per l’eternità, dove saranno tormentati giorno e notte. È solo questione di tempo, ognuno riceverà la giusta ricompensa del suo traviamento e dell’ignoranza, e finiranno per essere salati col fuoco per l’eternità.

È vero che Dio è buono, misericordioso, ma bisogna sapere anche che Dio non è un bugiardo, non parla a vanvera, e porta a compimento ogni parola che è uscita dalla sua bocca; e dalla bocca di Dio è detto che i peccatori e i ribelli saranno gettati all’inferno se non si ravvedono, quindi la cosa si adempirà per certo, e la giustificazione che Dio è buono non servirà loro a niente, perché Iddio è anche giusto e verace.

Fratelli nel Signore, badate bene a ciò che sta scritto e non allontanatevi dalla Parola di Dio per nessun motivo. Se ne avete la possibilità, ai santi che si sono sviati dalla sana dottrina e dalla condotta santa, esortateli a ravvedersi e ad abbandonare le falsità dottrinali, nonché ad iniziare a comportarsi come piace al Signore, altrimenti saranno puniti dall’Eterno, che è tre volte santo.

Cari nel Signore, badate che nessuno vi seduca con vani ragionamenti.

Giuseppe Piredda

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

No Temas Sino Habla

Entonces él Señor dijo de noche en visión á Pablo: No temas, sino habla, y no calles: Porque yo estoy contigo, y ninguno te podrá hacer mal (Hechos 18:9-10)

Blog di Aldo Prendi

Per la diffusione e la difesa delle dottrine bibliche

Acordai-vos

Tocai a trombeta em Sião, e dai o alarma no meu santo monte.

Egli è altresì scritto...

Blog di Nicola Iannazzo

Destatevi

"Suonate la tromba in Sion e date l'allarme sul mio santo monte" (Gioele 2:1)

Il Buon Deposito

Dottrine della Bibbia

La Massoneria Smascherata

"non v'è niente di nascosto che non abbia ad essere scoperto" (Matteo 10:26)

Listen to the sound of the sword

«Stand in the ways and see, and ask for the old paths, where the good way is, and walk in it» (Jeremiah 6:16)

Non tollero Jezabel

Il blog di Gian Michele Tinnirello

Sana Dottrina

Perché verrà il tempo che non sopporteranno la sana dottrina; ma per prurito d'udire si accumuleranno dottori secondo le loro proprie voglie e distoglieranno le orecchie dalla verità e si volgeranno alle favole.(2Timoteo 4:3-4)

La Buona Strada

Blog di Giuseppe Piredda, cristiano evangelico pentecostale trinitariano fondamentalista

He who has ears let him hear

A voice crying in the wilderness

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: