Skip to content

Tenete lontano da voi ogni tipo di menzogna

21 luglio 2018

Tenete lontano da voi ogni tipo di menzogna

contro-menzogna

Ogni menzogna cagiona dolore, sia se viene pronunziata per scherzo, sia seriamente e sia con l’intenzione di fare male o bene, perché tutte le tipolgie di menzogna sono nemiche della verità. La menzogna evidenzia ancor maggior gravità qualora trasgredisca il nono comandamento, andando contro il prossimo:

«Non attestare il falso contro il tuo prossimo.» (Esodo 20:16)

Non è importante se la menzogna viene detta per scherzo o per altri futili motivi, essa rappresenta sempre un pericolo e non deve mai essere pronunciata, neppure se uno non pensa realmente e non crede in tale menzogna.

Cari nel Signore, ricordatevi che sta scritto anche questo:

«Tu farai perire quelli che dicon menzogne» (Salmo 5:6)

Molti pagani vedono chiaramente la follia dei cristiani che usano la menzogna per propagandare i propri particolari messaggi, come ad esempio il teatro, il cinema, i burattini e altri mezzi e mezzucci che disonorano Cristo e il messaggio di verità, più che onorare la Verità in mezzo agli increduli, questi mezzi menzogneri disonorano Cristo Gesù.

Se i cristiani, che dovrebbero essere la luce del mondo e il sale della terra, approvano e raccomandano tali cose che promuovono la menzogna, non bisogna poi meravigliarsi se la menzogna prenda il sopravvento in tutti gli ambiti della Chiesa e si venga persino frodati con il commercio nel suo interno, in quanto i cristiani non essendo ammaestrati, ma sedotti, diventano preda facile per tutti gli imbroglioni che circolano nel mondo e in mezzo ai santi, perché sono stati abituati che basta mettere in mezzo ai loro affari il nome di Gesù ed ecco che la seduzione è servita ed è quasi sempre accettata. Quante volte si sente dire di fronte a qualche frode: “ciò è stato fatto nel nome di Gesù!”

Badate bene, che una menzogna, una frode, un imbroglio, rimane sempre tale, anche se nel mezzo si mette il nome di Gesù. Se ad un vestito di poco valore gli si cuce il marchio “100% seta fine”, esso rimane sempre un vestito di poco valore e non diventa di certo di qualità solo apponendo una falsa etichetta.

Sta accadendo, purtroppo, che il cristiano si sta abituando a mentire e ad indossare una maschera, in base alla scena teatrale o televisiva in cui è protagonista, e avviene che questa abitudine poi gli rimane in tutti gli ambiti e comportamenti della vita, finendo per essere un ipocrita (attore) a tutti gli effetti. Quando l’ipocrisia e la menzogna sono diffusi in mezzo alla Chiesa, qualsiasi parola che il credente provi a pronunciare, sia esso vero o falso, crea in colui che ode il sospetto che non gli permette di credere facilmente a ciò che gli viene detto. Ed è anche per questo che la Chiesa oggi non è ben vista dagli increduli, per colpa di tutta l’ipocrisia e menzogna di cui essa è impregnata.

Il nome di Cristo è, dunque, disonorato, la Verità disprezzata, pertanto non bisogna meravigliarsi se sopra gli ipocriti (attori) Iddio riverserà la sua ira e il suo giusto giudizio, secondo quanto è scritto:

«Tu invece, seguendo la tua durezza e il tuo cuore impenitente, t’accumuli un tesoro d’ira, per il giorno dell’ira e della rivelazione del giusto giudizio di Dio, il quale renderà a ciascuno secondo le sue opere: vita eterna a quelli che con la perseveranza nel bene oprare cercano gloria e onore e immortalità; ma a quelli che son contenziosi e non ubbidiscono alla verità ma ubbidiscono alla ingiustizia, ira e indignazione.» (Romani 2:5-8)

Nelle Chiese ufficializzate e organizzate umanamente, le menzogne sono ormai diventate ufficili, infatti se hanno assunto delle dottrine false come fossero vere, e qualcuno fa notare loro che non sono confermate dalle sacre Scritture, questi dirigenti corrotti e amanti della menzogna gli diranno che loro la pensano così, e se non ti va bene puoi andare altrove. Così vanno le cose nelle comunità organizzate e riconosciute dallo Stato, e che teme Iddio e ama la verità non p assolutamente dire amèn a questo parlare dei seduttori di menti e bugiardi, anzi, lo deve combattere e annullare attraverso la Parola di Dio, perché le menzogne ufficiali o non, sono sempre menzogne e non portano di certo nessuna gloria a Dio, né, tanto meno, alla verità, che è Gesù Cristo. Chi mente trasgredisce i comandamenti di Dio e si rende peccatore, non importa se la definisce menzogna bianca, buona, a fin di bene; perché una menzogna, cioè una cosa non vera, rimane sempre una menzogna. Ricordatevi che il padre della menzogna è il diavolo, in quanto è scritto:

«Perché non comprendete il mio parlare? Perché non potete dare ascolto alla mia parola. Voi siete progenie del diavolo, ch’è vostro padre, e volete fare i desideri del padre vostro. Egli è stato omicida fin dal principio e non si è attenuto alla verità, perché non c’è verità in lui. Quando parla il falso, parla del suo, perché è bugiardo e padre della menzogna. E a me, perché dico la verità, voi non credete.» (Giovanni 8:43-45)

Tralasciamo pure i bugiardi del mondo, i quali sono figli del diavolo, ma prendiamo in considerazione i bugiardi seriali che si definiscono credenti, costoro sono capaci di dirti che certe bugie non fanno male a nessuno; questo non può essere, perché prima di tutto feriscono la propria coscienza, oltre a ferire coloro a cui raccontano le menzogne, perché questi sono spinti a credere alla menzogna e ad imitarli. Quindi, le menzogne provocano sempre e comunque dei danni e pregiudicano la verità, la quale dovrebbe sempre prevalere in ogni circostanza; invece, taluni prendono piacere soprattutto nella menzogna, e se parli loro della verità della Parola di Dio si annoiano, non ne vogliono sentir parlare.

L’evangelizzazione attraverso la menzogna, ad esempio con i mimi, con i burattini, con il teatro, il cinema e con tante altre cose simili, anche se il fine è nobile e buono, tuttavia non può avere un risultato positivo, perché la natura della menzogna è di essere lontana da Dio, essa è cattiva ed è il frutto del diavolo; quindi non si può mai dichiarare la menzogna come buona e positiva, perché ciò è quello che vuole il diavolo. Usando la menzogna, col tentativo di fare del bene al prossimo, per aiutarlo in qualche modo, si finisce con il ferire e disprezzare Iddio e la Verità, che è Gesù Cristo.

Ricordatevi sempre, fratelli nel Signore, che la carità gioisce con la verità, secondo quanto è scritto:

«La carità è paziente, è benigna; la carità non invidia; la carità non si vanta, non si gonfia, non si comporta in modo sconveniente, non cerca il proprio interesse, non s’inasprisce, non sospetta il male, non gode dell’ingiustizia, MA GIOISCE CON LA VERITA’» (1 Corinzi 13:4-6)

Pertanto, sapendo che la carità gioisce solamente con la verità e non con la menzogna, non si può giustificare la menzogna prendendo a scusante il fatto che viene detta per carità, perché ciò è assolutamente falso, ed è solo un subdolo tentativo di far accettare agli ascoltatori una menzogna come se fosse buona.

Cari nel Signore, guardatevi dal dire qualsiasi tipo di menzogna, anzi, riprendete i fratelli che le dicono, perché la volontà di Dio è questa in merito alla menzogna:

«Perciò, bandita la menzogna, ognuno dica la verità al suo prossimo perché siamo membra gli uni degli altri.» (Efesini 4:25)

Nessuno vi seduca con vani ragionamenti, né con le menzogne di alcun genere e tipo, per nessun motivo.

Giuseppe Piredda

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

No Temas Sino Habla

Entonces él Señor dijo de noche en visión á Pablo: No temas, sino habla, y no calles: Porque yo estoy contigo, y ninguno te podrá hacer mal (Hechos 18:9-10)

Blog di Aldo Prendi

Per la diffusione e la difesa delle dottrine bibliche

Acordai-vos

Tocai a trombeta em Sião, e dai o alarma no meu santo monte.

Egli è altresì scritto...

Blog di Nicola Iannazzo

Destatevi

"Suonate la tromba in Sion e date l'allarme sul mio santo monte" (Gioele 2:1)

Il Buon Deposito

Dottrine della Bibbia

La Massoneria Smascherata

"non v'è niente di nascosto che non abbia ad essere scoperto" (Matteo 10:26)

Listen to the sound of the sword

«Stand in the ways and see, and ask for the old paths, where the good way is, and walk in it» (Jeremiah 6:16)

Non tollero Jezabel

Il blog di Gian Michele Tinnirello

Sana Dottrina

Perché verrà il tempo che non sopporteranno la sana dottrina; ma per prurito d'udire si accumuleranno dottori secondo le loro proprie voglie e distoglieranno le orecchie dalla verità e si volgeranno alle favole.(2Timoteo 4:3-4)

La Buona Strada

Blog di Giuseppe Piredda, cristiano evangelico pentecostale trinitariano fondamentalista

He who has ears let him hear

A voice crying in the wilderness

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: