Vai al contenuto

Sono i nostri accusatori che hanno riguardi personali

6 novembre 2018

Sono i nostri accusatori che hanno riguardi personali

accusatoririguardi

Ho potuto appurare nel corso degli anni che molti di quelli che rigettano la predestinazione e ci accusano di predicare un Dio che ha riguardi personali (il che costituisce una delle loro tante calunnie), sono proprio loro che hanno dei riguardi personali. Infatti stimano il ricco e disprezzano il povero, stimano colui che ha una villa e disprezzano chi vive in una casa modesta, stimano chi indossa vestiti costosi e sprezzano chi veste modestamente, stimano colui che ha una o due lauree e sprezzano chi ha la quinta elementare, stimano colui che è eloquente nel parlare e sprezzano chi non lo è, stimano chi conosce il greco e l’ebraico e disprezzano chi non conosce queste lingue, stimano chi è conosciuto nel mondo e disprezzano chi è sconosciuto, stimano coloro che fanno parte dei piani alti della società e disprezzano coloro che non ne fanno parte, e potrei proseguire ma mi fermo qui.

Credetemi, costoro sono “ricolmi d’ogni ingiustizia” (Romani 1:29), e “Iddio li ha abbandonati ad una mente reproba, perché facessero le cose che sono sconvenienti” (Romani 1:28).

Tra costoro ci sono i massoni che portano avanti la posizione anti-predestinazione del predicatore John Wesley (che vi ricordo confessò di non amare né il Padre e neppure il Figliuolo, e quindi era anatema, secondo che è scritto: “Se qualcuno non ama il Signore, sia anatema” 1 Corinzi 16:22) i quali ci accusano di presentare un Dio ingiusto, nonché spietato, mentre gli ingiusti e gli spietati sono proprio loro. Uomini riprovati quanto alla fede, corrotti di mente, privati della verità, che amano e praticano la menzogna, che non sanno discernere la destra dalla sinistra, che contorcono le Scritture a loro perdizione, degli scellerati. Sono nemici della croce di Cristo, che si gloriano di ciò che torna a loro vergogna; la loro fine è la perdizione.

Guardatevi e ritiratevi da essi.

Giacinto Butindaro

[Tratto dal blog “Chi ha orecchie da udire oda”, amministrato da Giacinto Butindaro]

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

No Temas Sino Habla

Entonces él Señor dijo de noche en visión á Pablo: No temas, sino habla, y no calles: Porque yo estoy contigo, y ninguno te podrá hacer mal (Hechos 18:9-10)

Blog di Aldo Prendi

Per la diffusione e la difesa delle dottrine bibliche

Acordai-vos

Tocai a trombeta em Sião, e dai o alarma no meu santo monte.

Egli è altresì scritto...

Blog di Nicola Iannazzo

Destatevi

"Suonate la tromba in Sion e date l'allarme sul mio santo monte" (Gioele 2:1)

Il Buon Deposito

Dottrine della Bibbia

La Massoneria Smascherata

"non v'è niente di nascosto che non abbia ad essere scoperto" (Matteo 10:26)

Listen to the sound of the sword

«Stand in the ways and see, and ask for the old paths, where the good way is, and walk in it» (Jeremiah 6:16)

Sana Dottrina

Perché verrà il tempo che non sopporteranno la sana dottrina; ma per prurito d'udire si accumuleranno dottori secondo le loro proprie voglie e distoglieranno le orecchie dalla verità e si volgeranno alle favole.(2Timoteo 4:3-4)

La Buona Strada

Blog di Giuseppe Piredda, cristiano evangelico pentecostale trinitariano fondamentalista

He who has ears let him hear

A voice crying in the wilderness

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: