Vai al contenuto

I santi devono imparare anche a discernere i tempi in cui vivono

19 marzo 2019

I santi devono imparare anche a discernere i tempi in cui vivono

aspetto-cielo

Gesù riprese i farisei ed i sadducei perché erano attenti al tempo meteorologico che sarebbe venuto, ma non sono stati in grado di discernere i tempi della venuta del Messia della loro epoca.

Gesù rivolse loro questa riprensione:

«L’aspetto del cielo lo sapete dunque discernere, e i segni de’ tempi non arrivate a discernerli?» (Matteo 16:3)

Quindi, fratelli nel Signore, alla luce delle parole di Gesù Cristo che sono rivolte anche a noi per i tempi di oggi, sappiamo da ciò che è necessario riuscire a discernere i tempi in cui viviamo, per poter avere le giuste aspettative ed una reale speranza, e non illudersi e appoggiarsi su false speranze. È ora di cominciare, dunque, per chi ancora non ha iniziato ancora, a raffrontare i tempi che stiamo vivendo con quanto insegnano le sacre Scritture.

Pertanto, per una migliore comprensione dei tempi che stiamo vivendo, si rende necessario dare un’occhiata anche a quello che succede nel mondo. Ciò che non è corretto è vivere come il vive il mondo seguendo l’andazzo del mondo, ma non è assolutamente sbagliato esaminare quanto accade nel mondo e procedere ad esaminarlo attraverso la Parola di Dio, per capire i tempi e i momenti di cui parlano le Scritture.

Ai tempi di oggi stiamo aspettando il ritorno del Signore, il quale verrà solo dopo che si manifesterà prima la grande apostasia nella Chiesa, poi ci sarà la manifestazione dell’empio, che è l’anticristo, con tutto quello che ne seguirà secondo quanto è scritto nella Bibbia. È importante riconoscere tali cose affinché anche noi non siamo trascinati nella via dell’errore dai molti che apostateranno dalla fede in Cristo Gesù.

È bene stare attaccati alla sana dottrina biblica, alla Parola di Dio, perché chi se ne allontana e la disprezza, s’incammina nella via dell’apostasia, che mena alla perdizione dell’anima e al tormento eterno.

Cari nel Signore, badate dunque a come ascoltate e badate che nessuno vi seduca con vani ragionamenti.

Giuseppe Piredda.

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...