Vai al contenuto

Ricordati che tutto quello che hai, l’hai ricevuto senza opere e senza meriti

3 aprile 2019

Ricordati che tutto quello che hai, l’hai ricevuto senza opere e senza meriti

salvezza-grazia

L’apostolo paolo ha scritto ai santi di Corinto:

«Or, fratelli, queste cose le ho per amor vostro applicate a me stesso e ad apollo, onde per nostro mezzo impariate a praticare il ‘non oltre quel che è scritto‘; affinché non vi gonfiate d’orgoglio esaltando l’uno a danno dell’altro. Infatti chi ti distingue dagli altri? E che hai tu che non l’abbia ricevuto? E se pur l’hai ricevuto, perché ti glorî come se tu non l’avessi ricevuto?» (1 Corinzi 4:6-7)

La Scrittura insegna che siamo stati salvati per grazia mediante la fede in Cristo Gesù, il Figliolo di Dio. Non siamo stati salvati per opere, per nessuna opera e per nessun’altra cosa che possa in alcun modo distinguerci dagli altri che non hanno creduto, perché in tal modo non ci possiamo gloriare di nulla davanti a Dio.

Non così è per coloro che si basano sul libero arbitrio, perché essi pensano che Dio abbia salvati alcuni che hanno avuto qualcosa di approvato da Dio che gli increduli impenitenti non hanno. Ad esempio, pensano di aver compiuto l’opera di aprire il loro cuore al fine di permettere a Gesù di entrare; pensano, insomma, che in qualche modo hanno evidenziato a Dio di avere qualcosa che gli faceva meritare di essere salvati, a differenza di quelli che non sono stati salvati o non saranno mai salvati.

Tutto ciò porta a gloriarsi e a distinguersi dagli altri che sono perduti e a ritenere di avere avuto da sé una qualche cosa di speciale e meritevole che altri non hanno.

Tale concetto dei sostenitori del libero arbitrio contrasta con quanto ha scritto l’apostolo Paolo che ho citato in precedenza, perché in tal modo avrebbero qualcosa di che gloriarsi davanti a Dio; ma le cose non stanno come credono costoro, infatti la Parola di Dio insegna che la salvezza è per grazia ed è un dono gratuito di Dio che non può essere in alcun modo meritato. Iddio ci ha salvati, non per opere giuste e meritorie che abbiamo compiuto, ma secondo la sua misericordia, basata esclusivamente sul suo proponimento di Dio, cioè sulla decisione che il Signore ha preso in sé stesso senza alcuna influenza esterna di nessun genere. Per usare una figura, il vasaio non fa i vasi secondo l’influenza che gli trasmette il vaso, ma li fa secondo quanto ha deciso nella sua mente e basta.

Io sono stato scelto da Dio, non avevo nulla che mi distingueva dagli altri, proprio nulla, infatti ero peccatore perduto nei miei falli e nei miei peccati alla stessa stregua di coloro che non sono convertiti. Tutti quelli che sono stati scelti non hanno avuto e non avranno mai nulla che li distingua dagli altri, perché tutto quello che hanno, gli è stato donato da Dio.

La differenza tra il libero arbitrio e l’elezione di Dio, sta appunto nel fatto che il primo asserisce che si riceve la salvezza per un proprio merito personale che lo distingue dagli altri impenitenti e di questo può gloriarsi; mentre, quelli che credono nell’elezione di Dio, sono stati salvati per la sola misericordia concessagli dal Signore, secondo la sua volontà, che non dipende in alcun modo da chi vuole essere salvato.

Cari nel Signore, dico a voi che avete creduto, date gloria a Dio e ringraziatelo per ogni cosa e non gloriatevi di nulla, perché Iddio vi ha scelti per essere la sua eredità, non siete stati voi ad attirare in nessuna maniera la Sua grazia immeritata, ma Egli ha operato secondo la sua esclusiva volentà, senza farsi influenzare nella decisione da niente che sia riferibile all’uomo.

Nessuno vi seduca con vani ragionamenti.

Giuseppe Piredda

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

No Temas Sino Habla

Entonces él Señor dijo de noche en visión á Pablo: No temas, sino habla, y no calles: Porque yo estoy contigo, y ninguno te podrá hacer mal (Hechos 18:9-10)

Blog di Aldo Prendi

Per la diffusione e la difesa delle dottrine bibliche

Acordai-vos

Tocai a trombeta em Sião, e dai o alarma no meu santo monte.

Egli è altresì scritto...

Blog di Nicola Iannazzo

Destatevi

"Suonate la tromba in Sion e date l'allarme sul mio santo monte" (Gioele 2:1)

Il Buon Deposito

Dottrine della Bibbia

La Massoneria Smascherata

"non v'è niente di nascosto che non abbia ad essere scoperto" (Matteo 10:26)

Listen to the sound of the sword

«Stand in the ways and see, and ask for the old paths, where the good way is, and walk in it» (Jeremiah 6:16)

Sana Dottrina

Perché verrà il tempo che non sopporteranno la sana dottrina; ma per prurito d'udire si accumuleranno dottori secondo le loro proprie voglie e distoglieranno le orecchie dalla verità e si volgeranno alle favole.(2Timoteo 4:3-4)

La Buona Strada

Blog di Giuseppe Piredda, cristiano evangelico pentecostale trinitariano fondamentalista

He who has ears let him hear

A voice crying in the wilderness

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: