Vai al contenuto

La morte dell’anima immortale

20 Mag 2019

La morte dell’anima immortale

temere-Dio

Gesù di Nazaret, il Cristo di Dio, ha pronunciato queste parole:

«E non temete coloro che uccidono il corpo, ma non possono uccider l’anima; temete piuttosto colui che può far perire e l’anima e il corpo nella geenna.» (Matteo 10:28)

Da quelle parole, tra le altre cose, comprendiamo che il corpo dell’uomo può essere ucciso da chiunque, sia da una creatura di Dio che da Dio stesso; mentre per l’anima la cosa è differente, perché essa può essere fatta perire da UNO soltanto, cioè da Dio.

Infatti, Gesù in quelle parole esorta a non temere per la morte del corpo materiale, ma di temere soltanto Iddio, il quale può far perire sia l’anima che il corpo nella Geenna, luogo in cui il fuoco è INESTINGUIBILE, quindi eterno.

La Geenna in ebraico significa “Valle di Hinnom”, che era un luogo vicino a Gerusalemme dove erano stati bruciati dei bambini in onore di Moloc, per cui, a motivo di tali crimini e per il fatto che in tale luogo venivano bruciati dei rifiuti ed il fuoco era sempre acceso, ai tempi di Gesù veniva usata tale parola “Geenna” per designare un luogo ETERNO di castigo (cfr Matteo 18:9 e Marco 9:43). Con la parola Geenna, con chiaro riferimento ad un fuoco inestinguibile, Gesù faceva riferimento allo stagno di fuoco e di zolfo, che è eterno, a differenza dell’inferno, situato al centro della terra, che si svuoterà e cesserà di esistere alla fine del millennio, quando tutta la terra verrà distrutta, per essere sostituita da nuovi cieli e nuova terra (cfr Apocalisse 21).

La Parola di Dio ci fa sapere che i primi che saranno gettati nello stagno di fuoco e di zolfo per essere tormentati giorno e notte per l’eternità saranno la bestia ed il falso profeta, poi in tale luogo sarà gettato anche il diavolo, come scrive Giovanni:

«E la bestia fu presa, e con lei fu preso il falso profeta che avea fatto i miracoli davanti a lei, coi quali aveva sedotto quelli che aveano preso il marchio della bestia e quelli che adoravano la sua immagine. Ambedue furon gettati vivi nello stagno ardente di fuoco e di zolfo» (Apocalisse 19:20)

«E il diavolo che le avea sedotte fu gettato nello stagno di fuoco e di zolfo, dove sono anche la bestia e il falso profeta; e saran tormentati giorno e notte, nei secoli dei secoli» (Apocalisse 20:10)

Voglio che notiate che il primo passo citato sopra avverrà al ritorno del Signore, all’inizio del millennio, mentre il successivo si riferisce ad un fatto che accadrà alla fine del millennio, infatti dice che nel momento in cui viene gettato Satana nello stagno di fuoco e di zolfo, si specifica che in tale luogo di tormento vi erano già da mille anni la bestia ed il falso profeta, che sono due persone umane.

Quindi, fratelli e sorelle nel Signore, la prima cosa che dovete tenere conto, è che bisogna sapere che vi è un luogo di tormento eterno, che viene chiamato nella Parola “Geenna” o anche “Stagno di Fuoco e di Zolfo”; poi badate bene di tenere sempre a mente che lo sforzo e la volontà di ogni uomo deve essere quello di avere fede e di compiere le opere che piacciono a Dio, in modo da non essere gettati in quel luogo di tormento eterno. Se sapete queste cose, poi diventa necessario dover avvisare i peccatori che se non si ravvedono e non credono nell’Evangelo, saranno gettati in quel luogo tremendo di tormento eterno. In tale luogo verranno gettati anche coloro che hanno creduto ma non avranno perseverato nella fede e nel bene operare sino alla fine, i cui nomi vengono cancellati dal libro della vita (cfr Apocalisse 3.5).

Pertanto, cari nel Signore, per il bene eterno delle anime vostre, fate molta attenzione alle predicazioni dei seduttori di menti presenti in mezzo alle Chiese di Cristo, e ce ne sono molti, i quali parlano contro la Parola di Dio con l’intenzione di annullare quanto è scritto letteralmente nella Bibbia, per non spaventare i peccatori e i credenti ribelli; essi parlano con parole piacevoli e lusinghevoli quando si lanciano nella interpretazione di quanto si legge letteralmente nella Bibbia, e fanno ragionamenti pieni di sapienza umana, perché sono bugiardi e servono il loro padrone che è il diavolo. Vi rammento, fratelli, che Dio permette che ciò avvenga per mettervi alla prova (cfr Deuteronomio 13:1-10). Vi esorto, dunque, a non dare retta alle chiacchiere e ai ragionamenti seducenti di questi falsi servitori di Dio.

Il punto capitale delle cose che vi sto dicendo è che dovete sapere che l’inferno esiste, ed esiste anche lo stagno di fuoco e di zolfo, luogo, quest’ultimo, dove saranno scaraventati tutti coloro che parteciperanno alla risurrezione degli ingiusti, i cui nomi non saranno trovati scritti nel libro della vita, e vi saranno gettati con l’anima e con il corpo risuscitato, secondo quanto è scritto:

«E la morte e l’Ades furon gettati nello stagno di fuoco. Questa è la morte seconda, cioè, lo stagno di fuoco. E se qualcuno non fu trovato scritto nel libro della vita, fu gettato nello stagno di fuoco.» (Apocalisse 20:14-15)

Badate a come ascoltate e badate che nessuno vi seduca con vani ragionamenti.

Giuseppe Piredda

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

No Temas Sino Habla

Entonces él Señor dijo de noche en visión á Pablo: No temas, sino habla, y no calles: Porque yo estoy contigo, y ninguno te podrá hacer mal (Hechos 18:9-10)

Blog di Aldo Prendi

Per la diffusione e la difesa delle dottrine bibliche

Acordai-vos

Tocai a trombeta em Sião, e dai o alarma no meu santo monte.

Egli è altresì scritto...

Blog di Nicola Iannazzo

Destatevi

"Suonate la tromba in Sion e date l'allarme sul mio santo monte" (Gioele 2:1)

Il Buon Deposito

Dottrine della Bibbia

Listen to the sound of the sword

«Stand in the ways and see, and ask for the old paths, where the good way is, and walk in it» (Jeremiah 6:16)

Sana Dottrina

Perché verrà il tempo che non sopporteranno la sana dottrina; ma per prurito d'udire si accumuleranno dottori secondo le loro proprie voglie e distoglieranno le orecchie dalla verità e si volgeranno alle favole.(2Timoteo 4:3-4)

La Buona Strada

Blog di Giuseppe Piredda, cristiano evangelico pentecostale trinitariano fondamentalista

He who has ears let him hear

A voice crying in the wilderness

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: