Vai al contenuto

La ragione per cui certi credenti sono malati

26 giugno 2019

La ragione per cui certi credenti sono malati

Ponete mente a ciò che ha scritto l’apostolo Paolo ai Corinzi, in riferimento alla cena del Signore:

«Poiché ogni volta che voi mangiate questo pane e bevete di questo calice, voi annunziate la morte del Signore, finch’Egli venga. Perciò, chiunque mangerà il pane o berrà del calice del Signore indegnamente, sarà colpevole verso il corpo ed il sangue del Signore. Or provi l’uomo se stesso, e così mangi del pane e beva del calice; poiché chi mangia e beve, mangia e beve un giudicio su se stesso, se non discerne il corpo del Signore. Per questa cagione molti fra voi sono infermi e malati, e parecchi muoiono.» (1 Corinzi 11:26-30)

Quindi, fratelli nel Signore, quando vi accostate alla cena del Signore, badate a voi stessi, esaminatevi attentamente e se trovate in voi qualcosa che non è a posto col Signore e con i fratelli, non esitate per niente, chiedete perdono a Dio e adoperatevi per risolvere ogni pendenza con i fratelli con il quale c’è una faccenda in sospeso; operate in modo da risolvere ogni cosa e da vivere in pace, per quanto dipende da voi, e non è fondamentale chi abbia ragione, ciò che importa è che la cosa si risolva il più breve tempo possibile, per non rimanere fuori dalla comunione con Dio troppo a lungo.

Se state vivendo nel peccato, se siete adulteri risposati, se convivete e siete dei fornicatori, se siete impuri, ubriaconi, ladri, oltraggiatori e peccatori in altro modo, sappiate che dovete ravvedervi e abbandonare il peccato, perché solo allora, solo dopo aver posto ordine alla vostra vita ed aver chiesto perdono al Padre potrete accostarvi alla cena del Signore DEGNAMENTE. Non imitate i Corinzi, che poi si ammalarono e parecchi sono morti.

Cari nel Signore, nel nome di Gesù Cristo vi supplico, badate a come vi accostate alla cena del Signore, fate tesoro di quello che ha detto Paolo ai Corinzi, affinché a voi non sia fatto da Dio quello che è accaduto ai Corinzi, i quali erano INDEGNI di accostarsi ai simboli del pane e del vino, i quali vi fanno entrare in comunione con il Signore Gesù Cristo.

State attenti a quello che vi dicono certi predicatori, quando vi dicono che Dio non punisce e non manda i suoi giudizi sopra i suoi figlioli che peccano, perché costoro parlano contrariamente a quanto ha detto l’apostolo Paolo ai Corinzi, annullando le sue parole con vari sofismi e ragionamenti filosofici, infatti sono maestri nel comporre studi che annullano quanto viene insegnato dalla Parola di Dio. Essi promuovono la vostra distruzione e non la vostra edificazione e pace, al contrario di ciò che ha fatto l’apostolo Paolo. Imitate l’apostolo Paolo, non i suoi nemici, non coloro che insegnano il contrario di quello che ha insegnato Paolo.

Giudicate da voi stessi ciò ch’è giusto, sapendo che ogni parola e ogni azione sarà pesata dal Giusto Giudice e Padre nostro.

Nessuno vi seduca con vani ragionamenti.

Giuseppe Piredda

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

No Temas Sino Habla

Entonces él Señor dijo de noche en visión á Pablo: No temas, sino habla, y no calles: Porque yo estoy contigo, y ninguno te podrá hacer mal (Hechos 18:9-10)

Blog di Aldo Prendi

Per la diffusione e la difesa delle dottrine bibliche

Acordai-vos

Tocai a trombeta em Sião, e dai o alarma no meu santo monte.

Egli è altresì scritto...

Blog di Nicola Iannazzo

Destatevi

"Suonate la tromba in Sion e date l'allarme sul mio santo monte" (Gioele 2:1)

Il Buon Deposito

Dottrine della Bibbia

Listen to the sound of the sword

«Stand in the ways and see, and ask for the old paths, where the good way is, and walk in it» (Jeremiah 6:16)

Sana Dottrina

Perché verrà il tempo che non sopporteranno la sana dottrina; ma per prurito d'udire si accumuleranno dottori secondo le loro proprie voglie e distoglieranno le orecchie dalla verità e si volgeranno alle favole.(2Timoteo 4:3-4)

La Buona Strada

Blog di Giuseppe Piredda, cristiano evangelico pentecostale trinitariano fondamentalista

He who has ears let him hear

A voice crying in the wilderness

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: