Vai al contenuto

Bisogna essere degni di camminare col signore Gesù Cristo

9 luglio 2019

Bisogna essere degni di camminare col signore Gesù Cristo

Gesù ha rivolto queste parole al pastore della Chiesa di Sardi:

«Sii vigilante e rafferma il resto che sta per morire; poiché non ho trovato le opere tue compiute nel cospetto del mio Dio. Ricordati dunque di quanto hai ricevuto e udito; e serbalo, e ravvediti. Che se tu non vegli, io verrò come un ladro, e tu non saprai a quale ora verrò su di te. Ma tu hai alcuni pochi in Sardi che non hanno contaminato le loro vesti; essi cammineranno meco in vesti bianche, perché ne son degni» (Apocalisse 3:2-4)

Ebbene, fratelli nel Signore, queste parole ci fanno riflettere su determinate cose molto importanti:

1. Bisogna sempre essere vigili, attenti a come ascoltiamo per verificare se le cose che ci insegnano sono confermate dalla Parola di Dio, per rigettarle nel caso non siano conformi alla volontà del Signore.

2. Nelle Chiese ci sono di quelli che col tempo muoiono spiritualmente; per evitare ciò, i conduttori devono sapere che hanno il dovere di mettere in pratica tutto ciò che è in loro potere per ammaestrare le anime, per guidarle e pascere in modo che imparino a camminare in modo degno del Signore e non periscano. È doveroso ricordare che i pastori sono messi a pasturare il gregge, appunto per vegliare su di esso e, quando il caso lo renda necessario, bisogna togliere le pecore orte e/o malate dal mezzo del gregge, per non far contaminare e morire anche le altre.

3. I servitori del Signore devono compiere le opere che Dio richiede loro di fare, in maniera più abbondante possibile, perché essi sono l’esempio del gregge e come tali si devono condurre. Quando il pastore è morto spiritualmente, e le sue opere non sono compiute al cospetto di Dio, come abbiamo letto nel passo citato di Apocalisse, anche le pecore da esso pasturate rischiano di perdersi dietro a lui, anzi, è più di un rischio, è proprio una certezza. Ed è per evitare la morte spirituale delle pecore che esortiamo i santi che frequentano comunità e denominazioni sviate dalla verità, ad uscire e a riunirsi nelle case, per lodare con tutto il cuore e rendere un vero culto spirituale a Dio.

4. Bisogna ricordarsi di quanto abbiamo ricevuto e udito dalla somma della Parola, da Gesù e dagli apostoli e bisogna anche serbarle tali cose, nel profondo del proprio cuore. Se tu hai smesso di studiare la Bibbia e non serbi la verità della Parola nel tuo cuore, ma ti sei cibato di ciance inutili, di favolette da vecchie e da vani ragionamenti, sappi che Gesù ti chiama a ravvederti e a riconciliarti con Lui. La stoltezza è peccato, e vi ricordo che Gesù raccontò la parabola delle dieci vergini, e che tre loro ve e erano cinque che erano stolte, e a causa della loro stoltezza lo sposo non le fece entrare, e la porta fu chiusa. Ponete mente a quello che vi sto dicendo, perché Iddio non si compiace degli stolti, e se voi state pensando di non essere responsabili per le cose che vi stanno insegnando dal vostro pastore, ebbene, sappiate, che vi state sbagliando e vi state conducendo da stolti. Rimane fermo il comando di Gesù che vi dice:

«Badate dunque come ascoltate: perché a chi ha sarà dato; ma a chi non ha, anche quel che pensa d’avere gli sarà tolto.» (Luca 8:18)

5. Se le vostre opere non sono compiute davanti al Signore, esortazione di Gesù rivolta soprattutto ai pastori del gregge, il Signore Gesù Cristo ha detto che se non vegliate e non vi mettete a posto secondo la Sua volontà e la Sua Parola, Egli verrà a voi quando non ve lo aspettate e vi darà ciò che vi meritate. Ravvedetevi dunque finché siete in tempo, e praticate le opere che Dio vi ordina di fare soprattutto mediante la Sua Parola.

6. In tutte le Chiese ci sono sempre dei fratelli che camminano in modo degno del Signore, che si santificano e si sforzano di mettere in pratica tutta la Sua volontà. Però molte volte questi fratelli semplici sono avversati in queste comunità sviate dalla verità e contaminate del peccato del mondo.

Cari nel Signore, per il bene dell’anima vostra, badate bene a come ascoltate, perché ciò che udite e imparate può o raffermarvi nelle vie di Dio o farvi morire spiritualmente. Dunque, se non vi sentite a posto davanti al Signore nella vostra coscienza, è ora di inginocchiarvi, pregare e studiare la Parola, cercando di metterla in pratica, santificandovi come Dio è santo, secondo quanto ha ordinato:

«ma come Colui che vi ha chiamati è santo, anche voi siate santi in tutta la vostra condotta; poiché sta scritto: Siate santi, perché io son santo.» (1 Pietro 1:15-16)

Cari nel Signore, il tempo è breve, non si può più aspettare, oggi è il giorno di RICOMINCIARE a camminare secondo la Parola di Dio e di abbandonare le ciance e i vani discorsi seduttori.

Nessuno vi seduca con vani ragionamenti.

Giuseppe Piredda

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

No Temas Sino Habla

Entonces él Señor dijo de noche en visión á Pablo: No temas, sino habla, y no calles: Porque yo estoy contigo, y ninguno te podrá hacer mal (Hechos 18:9-10)

Blog di Aldo Prendi

Per la diffusione e la difesa delle dottrine bibliche

Acordai-vos

Tocai a trombeta em Sião, e dai o alarma no meu santo monte.

Egli è altresì scritto...

Blog di Nicola Iannazzo

Destatevi

"Suonate la tromba in Sion e date l'allarme sul mio santo monte" (Gioele 2:1)

Il Buon Deposito

Dottrine della Bibbia

La Massoneria Smascherata

"non v'è niente di nascosto che non abbia ad essere scoperto" (Matteo 10:26)

Listen to the sound of the sword

«Stand in the ways and see, and ask for the old paths, where the good way is, and walk in it» (Jeremiah 6:16)

Sana Dottrina

Perché verrà il tempo che non sopporteranno la sana dottrina; ma per prurito d'udire si accumuleranno dottori secondo le loro proprie voglie e distoglieranno le orecchie dalla verità e si volgeranno alle favole.(2Timoteo 4:3-4)

La Buona Strada

Blog di Giuseppe Piredda, cristiano evangelico pentecostale trinitariano fondamentalista

He who has ears let him hear

A voice crying in the wilderness

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: