Vai al contenuto

Sappiate che …

19 luglio 2019

Sappiate che …

Sappiate che “il peccato è la violazione della legge” (1 Giovanni 3:4) che ha dato l’Iddio vivente e vero, che è il Creatore di tutte le cose, e quindi questa violazione della legge comporta una punizione da parte di Dio, che è il legislatore, già su questa terra.

Non illudetevi, perché Dio è sì misericordioso e pietoso, lento all’ira, ricco in benignità e fedeltà, e conserva la sua benignità fino alla millesima generazione, e perdona l’iniquità, la trasgressione e il peccato, ma non terrà il colpevole per innocente, e punisce l’iniquità dei padri sopra i figliuoli e sopra i figliuoli de’ figliuoli, fino alla terza e alla quarta generazione (cfr. Esodo 34:6-7).

Il salario del peccato è la morte, e la parte dei peccatori sarà nello stagno ardente di fuoco e di zolfo dove saranno tormentati nei secoli dei secoli.

Per cui in quel giorno i codardi, gl’increduli, gli abominevoli, gli omicidi, i fornicatori, gli stregoni, gli idolatri e tutti i bugiardi, saranno gettati nel fuoco eterno (cfr. Apocalisse 21:8)!

Quindi, peccatori, ravvedetevi e credete nell’Evangelo, per essere salvati dai vostri peccati e ottenerne la remissione, altrimenti l’ira di Dio resterà sopra di voi e morirete nei vostri peccati andandovene nelle fiamme dell’Ades per poi nel giorno del giudizio essere gettati nel fuoco eterno.

Giacinto Butindaro

[Tratto dal blog “Chi ha orecchie da udire oda”, amministrato da Giacinto Butindaro]

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...