Vai al contenuto

Come bisogna fare per ricevere le offerte dei santi nelle comunità

26 dicembre 2019

Come bisogna fare per ricevere le offerte dei santi nelle comunità

Ecco come si ricevevano le offerte nel Tempio all’epoca di Gesù:

«E postosi a sedere dirimpetto alla cassa delle offerte, stava guardando come la gente gettava danaro nella cassa; e molti ricchi ne gettavano assai.» (Marco 12:41)

Ciò che è scritto nelle sacre Scritture ci ammaestra in ogni cosa, anche per quanto riguarda le modalità con cui devono essere donate le offerte in denaro. Quindi, per coloro che vogliono fare com’è scritto nella Parola, nei locali di culto deve essere posta una cassa e là ognuno liberamente e senza imposizione fisica, né psicologica, deve depositare la propria offerta anonima e libera nei tempi e nella quantità. Ognuno può dare quanto ha deciso nel suo cuore, secondo le proprie possibilità. Nessun uomo può intervenire in alcun modo per dirvi quando dovete dare o quanto dovete offrire.

Cosa molto praticata nelle Chiese di oggi, non si deve passare col cestino delle offerte, perché diventa accattonaggio, oltre ad essere una forzatura psicologica che obbliga a dare davanti agli altri per non fare brutte figure e per non essere tacciati come avari dai conduttori. Addirittura, in certe denominazioni distribuiscono gli incarichi nella comunità in base a quanti soldi uno dona alle casse del pastore.

Addirittura peggiore è la situazione se c’è un raccoglitore di denaro il cui contenuto è visibile a tutti i donatori, in questo caso, la costrizione psicologica è altissima.

Questi sistemi che agiscono sulla psiche delle persone, connessi a prediche continue sui soldi, creano un sistema di prelevamento di denaro forzato dalle tasche dei fedeli, arrivando, come già detto, addirittura a legare il servizio a Dio alla donazione di soldi e non ai talenti che il Signore ha dato. Se uno non ha di che dare, in queste denominazioni corrotte non può servire il Signore.

I corrotti e i seduttori di menti, vogliono far passare questo sistema come volontà di Dio, ma in realtà non lo è, ma è solo un sistema di pressione psicologica per assicurarsi più denaro possibile.

Ciò è quello che accade periodicamente, tutte le settimane, ma ci sono anche altre tecniche per estorcere denaro ai membri delle denominazioni, ad esempio ci sono quelle di indire riunioni speciali, in modo da agire in modo particolare sulle emozioni dei partecipanti, in modo che siano sospinti il più possibile a donare denaro agli organizzatori. Un esempio di tali riunioni sono i convegni territoriali regionali e nazionali, i campeggi estivi, e altro ancora. In tali culti a prelevare denaro passano anche più volte nella stessa riunione, per prelevare il più possibile. Fratelli, sappiate che sono i vostri soldi il vero fine di tutte le riunioni, sia speciali che settimanali, e lo si capisce dalle prediche continue sulla donazione di denaro.

All’estorcere denaro in quei modi, si affianca la ormai ben nota imposizione della decima, con tanto di maledizione se uno si permette di dissentire e non darla al conduttore, con l’accusa verso i fratelli di essere dei ladri, perché derubano Dio della decima che non viene loro data.

Voglio ricordarvi, fratelli nel Signore, che la decima è un precetto mosaico, ordinata da Dio alle undici tribù di Israele per sostenere i leviti che servivano il Tempio, ai quali Iddio ha ordinato di non lavorare. Nella Chiesa di Dio non c’è il Tempio e non ci sono i leviti, anzi sotto la grazia tutti i credenti sono sacerdoti dell’Iddio vivente e vero.

Cari nel Signore, sappiate che tutto quello che vi ho descritto brevemente sopra, lo vedono chiaramente anche quelli del mondo, come ad esempio i giornalisti, e non dovete meravigliarvi se gli addetti alla stampa scrivono articoli contro tutte le denominazioni evangeliche, facendo notare che amano il denaro e chiedono sempre soldi, perché essi vedono chiaramente che in tutta quella richiesta di denaro vi è UN BUSINESS alimentato nel NOME DI GESÙ.

I santi che temono Iddio devono dissociarsi da tale sistema messo in piedi per fare SOLDI nel nome di Gesù, e lo devono fare con forza e pubblicamente, in modo che il mondo veda e capisca che non tutti i credenti sono creduloni o furbi.

Concludo questa mia breve riflessione facendovi notare che molti di quelli che dicono che non bisogna giudicare sono proprio quelli che ACCUSANO i fratelli di essere LADRI, perché non mettono nelle loro tasche la decima. Essi non vogliono essere giudicati, ma giudicano, eccome se giudicano i fratelli.

Cari nel Signore, non siate CREDULONI MA CREDENTI, perché siete voi che venite derubati sistematicamente, siete voi le vittime di quel sistema messo in piedi per fare soldi facili dai seduttori di menti. Badate dunque a dove e a chi date i vostri soldi. Io vi consiglio di dare il vostro denaro a quelli che sono veramente poveri, e che sono proprio vicini a voi.

Inoltre, vi ricordo che coloro che gestiscono i soldi che voi donate a Dio, hanno l’obbligo di rendervi conto di come e dove vengono spesi tutti i centesimi che hanno ricevuto, se quei soldi sono andati ai poveri oppure no. Capite che se si oppongono a tale rendicontazione, c’è qualcosa che non va nei modi con cui vengono spesi i vostri soldi.

Dicendovi la verità sono forse diventato vostro nemico? No, fratelli nel Signore, io scrivo queste cose per il vostro bene, e per salvaguardare il bene anche dei poveri ai quali devono andare tutte le vostre offerte.

Nessuno vi seduca con vani ragionamenti.

Giuseppe Piredda

2 commenti leave one →
  1. Las Vegas permalink
    26 dicembre 2019 12:16

    Ciao sig. Giuseppe, volevo un informazione. Siccome che nelle chiese evangeliche adi cercano la decima e mi hanno consigliato di non entrare a far parte di questa chiesa, perchè sono falsi profeti, lei che è un cristiano evangelico, di quale chiesa fa parte? Vorrei avvicinarmi a Dio e l’unica congregazione che porta il nome di Dio e la parola è quella dei testimoni di Geova. Ho trovato scritto in una Bibbia del 1980 il nome Jahvè, tolto dalle scritture e messo nelle note in calce. Ormai sappiamo tutti che il nome è Jahvè, anche Gesì dice: “io ho fatto conoscere a loro il tuo nome”. Oltre a questo ci sono invece cose che non condivido dei tdg. Dove posso trovare una chiesa evangelica normale? E come si chiama questa chiesa precisamente? Io vivo in Italia e abito a Ugento (Le). Attendo risposta. Saluti

    "Mi piace"

  2. 27 dicembre 2019 22:16

    Pace del Signore Gesù Cristo.
    I testimoni di Geova sono nell’errore, non conoscono la verità non sono nati di nuovo e non credono che Gesù Cristo è Dio benedetto in eterno, quindi sono degli anticristi.
    Io non faccio parte di nessun gruppo religioso, quindi non saprei quale consigliarti. Per ora leggi la Bibbia, protestante perché è la più affidabile e fedele ai testi originali, soprattutto leggi il nuovo testamento, partendo la vangelo di Marco, poi atti degli apostoli e poi le lettere a seguire. Oltre allo studio delle Scritture sacre devi pregare Iddio Padre nel nome di Gesù Cristo, in ginocchio, chiedendoGli tutto ciò che il tuo cuore desidera e chiedendo che Dio abbia pietà di te e ti perdoni tutti i tuoi peccati.
    La prima cosa che devi ottenere è la salvezza, la quale si ottiene per l’opera che compie lo Spirito santo facendoti nascere di nuovo, mediante il ravvedimento e la fede nella morte sacrificale di Gesù Cristo. Il pentimento ti serve perché così ti riconosci peccatrice e bisognosa di un Salvatore, in quanto all’uomo, a tutti gli uomini, è impossibile piacere a Dio per le proprie opere, non è per le opere che si viene salvati, ma solo mediante la fede in Cristo Gesù, per l’opera rigeneratrice dello Spirito santo. Nel blog ci sono molti messaggi che riguardano la salvezza, e se sei interessata leggili, vi sono riportati anche i passi delle Scritture (clicca qui per avere una lista di messaggi che parlano della salvezza: https://labuonastrada.wordpress.com/?s=salvezza).
    Per ora il tuo dovere è quello di intraprendere un percorso di conoscenza diretta di Gesù Cristo, tra te e Lui soltanto, tutti gli altri non servono. Una volta che sarai nata di nuovo, allora tutto cambierà, avrai gli occhi aperti, la mente aperta, e sarà il Signore Gesù Cristo a dirti quello che devi o non devi fare, te lo farà capire, prima con le sacre Scritture, poi in altri modi.
    Quando vuoi contattarmi, anche privatamente, io sono qua, tu sai che ci sono, i contatti miei sono pubblici.
    Pace a te e che Dio ti benedica e ti guidi in ogni cosa.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

No Temas Sino Habla

Entonces él Señor dijo de noche en visión á Pablo: No temas, sino habla, y no calles: Porque yo estoy contigo, y ninguno te podrá hacer mal (Hechos 18:9-10)

Blog di Aldo Prendi

Per la diffusione e la difesa delle dottrine bibliche

Acordai-vos

Tocai a trombeta em Sião, e dai o alarma no meu santo monte.

Egli è altresì scritto...

Blog di Nicola Iannazzo

Destatevi

"Suonate la tromba in Sion e date l'allarme sul mio santo monte" (Gioele 2:1)

Il Buon Deposito

Dottrine della Bibbia

Listen to the sound of the sword

«Stand in the ways and see, and ask for the old paths, where the good way is, and walk in it» (Jeremiah 6:16)

Sana Dottrina

Perché verrà il tempo che non sopporteranno la sana dottrina; ma per prurito d'udire si accumuleranno dottori secondo le loro proprie voglie e distoglieranno le orecchie dalla verità e si volgeranno alle favole.(2Timoteo 4:3-4)

La Buona Strada

Blog di Giuseppe Piredda, cristiano evangelico pentecostale trinitariano fondamentalista

He who has ears let him hear

A voice crying in the wilderness

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: