Vai al contenuto

Iddio ha parlato e parla al suo popolo tramite i suoi servitori, per riprenderlo a causa del suo peccato

13 gennaio 2020

Iddio ha parlato e parla al suo popolo tramite i suoi servitori, per riprenderlo a causa del suo peccato

Iddio ha detto queste parole al popolo ribelle di Israele:

«Così parla l’Eterno degli eserciti, l’Iddio d’Israele: Voi avete veduto tutto il male che io ho fatto venire sopra Gerusalemme e sopra tutte le città di Giuda; ed ecco, oggi sono una desolazione e non v’è chi abiti in esse, a motivo della malvagità che hanno commessa per provocarmi ad ira, andando a far profumi e servire altri dèi, i quali né essi, né voi, né i vostri padri avevate mai conosciuti. E io vi ho mandato tutti i miei servitori, i profeti, ve li ho mandati del continuo, fin dal mattino, a dirvi: – Deh, non fate questa cosa abominevole che io odio; – ma essi non hanno ubbidito, non han prestato orecchio, non si sono stornati dalla loro malvagità, non han cessato di offrir profumi ad altri dèi; perciò il mio furore, la mia ira si son riversati, e han divampato nelle città di Giuda e nelle vie di Gerusalemme, che son ridotte deserte e desolate, come oggi si vede.» (Geremia 44:2-6)

Ciò che è scritto per il popolo di Israele, per l’addietro, è stato scritto anche per nostro ammaestramento. Com’era valido per il popolo di Israele, anche oggi il popolo di Dio sotto la grazia contiene al suo interno molti ribelli e insensati, che non studiano le Scritture sacre e non pregano mai in ginocchio, divenendo così vittime dei numerosi seduttori di menti che girovagano nelle Chiese.

Iddio sta mandando di continuo i suoi servitori per ammonire il suo popolo e per farli tornare in sé.
Taluni, dopo tempo e dopo tante ammonizioni e avvertimenti, hanno compreso lo stato in cui si trovavano ed ora essendosi risvegliati stanno crescendo spiritualmente, e di questo ringraziamo Iddio. Ma ci sono molti altri, che NON vogliono ascoltare, e a costoro dico che devono sapere che verrà il tempo per ognuno di loro che Dio smetterà di parlargli e passerà alla giusta punizione che si sono meritati, e le cose avverranno proprio come Iddio ha fatto con il popolo ribelle di Israele a suo tempo. Iddio non ha riguardi personali, Egli è giusto e non sopporta che il suo popolo viva nel peccato impunemente, senza che si ravveda.

Ora, considerato le cose dette e quanto Iddio ha detto tramite il profeta Geremia, giudicate da voi stessi cosa conviene fare, se continuare a vivere nei piaceri della vita aspettando che Dio vi mandi i suoi giudizi, oppure ravvedervi e cambiare vita cercando di piacere a Dio in ogni cosa, secondo la Sua Parola? Rispondete a voi stessi, rispondete a Dio, e fatelo con le opere concrete, e non solo a chiacchiere.

Per quanto mi è consentito da Dio e secondo la grazia che Dio mi ha dato, io vi ho avvertiti e perciò sono netto del vostro sangue.

Il mio desiderio e la mia richiesta a Dio è che Egli vi conceda di ravvedervi e di rientrare in voi stessi, in modo che la Sua IRA sia stornata da voi e dal vostro modo di vivere pieno di peccato e dei piaceri della vita.

Giuseppe Piredda

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...