Vai al contenuto

Non vi vergognate di dichiarare che siete discepoli di Gesù Cristo

31 marzo 2020

Non vi vergognate di dichiarare che siete discepoli di Gesù Cristo

Purtroppo, le mie orecchie sono state frustate da certe parole che taluni dicono vanno in giro cianciando, citando addirittura le Scritture, dicendo che “un cristiano non deve andare in giro a dire che non è cristiano, perché Gesù Cristo non disse mai che Egli è il Cristo”.

Tali affermazioni sono false, e coloro che dicono che Gesù non ha mai dichiarato di essere il Cristo di Dio quando è venuto in carne, mentono o per ignoranza, o per interessi del proprio ventre, per nascondersi e non essere discriminati in questo mondo di tenebre e per non essere perseguitati per il nome di Gesù Cristo. Tali parole nascondono CODARDIA o addirittura significano che non hanno mai conosciuto Gesù Cristo, ma ne hanno solo sentito parlare.

Ecco dei passi in cui Gesù dice chiaramente che Egli era il Cristo, il Figliolo di Dio:

«Poi Gesù, venuto nelle parti di Cesarea di Filippo, domandò ai suoi discepoli: Chi dice la gente che sia il Figliuol dell’uomo? Ed essi risposero: Gli uni dicono Giovanni Battista; altri, Elia; altri, Geremia o uno de’ profeti. Ed egli disse loro: E voi, chi dite ch’io sia? Simon Pietro, rispondendo, disse: Tu sei il Cristo, il Figliuol dell’Iddio vivente. E Gesù, replicando, gli disse: Tu sei beato, o Simone, figliuol di Giona, perché non la carne e il sangue t’hanno rivelato questo, ma il Padre mio che è ne’ cieli.» (Matteo 16:13-17)

«La donna gli disse: “Io so che il Messia (che è chiamato Cristo) deve venire; quando sarà venuto ci annunzierà ogni cosa”. Gesù le disse: “Sono io, io che ti parlo!”» (Giovanni 4:25-26)

Quindi, fratelli nel Signore, proprio come fece Gesù Cristo, anche noi dobbiamo dichiarare chi è il nostro Signore e Padrone, quindi, implicitamente o chiaramente dobbiamo dire che siamo cristiani, cioè discepoli di Gesù Cristo. Naturalmente alle parole devono seguire le opere, perché altrimenti saremo degli ipocriti, se diciamo con la lingua di essere cristiani, poi con i fatti ci comportiamo tutto al contrario degli insegnamenti che ci ha dato Gesù.

Ecco cosa dice Paolo a tal proposito:

«perché, se con la bocca avrai confessato Gesù come Signore e avrai creduto con il cuore che Dio lo ha risuscitato dai morti, sarai salvato; infatti con il cuore si crede per ottenere la giustizia e con la bocca si fa confessione per essere salvati.» (Romani 10:9-10)

Cari nel Signore, tenete sempre a mente che i codardi non entreranno nel Regno dei cieli, e coloro che si vergogneranno di Gesù Cristo qui sulla terra, saranno rigettati dalla presenza del Signore, perché anche il Signore Gesù Cristo si vergognerà di loro quando tornerà dal cielo, secondo quanto è scritto:

«Perché se uno si sarà vergognato di me e delle mie parole in questa generazione adultera e peccatrice, anche il Figlio dell’uomo si vergognerà di lui quando verrà nella gloria del Padre suo con i santi angeli”.» (Marco 8:38)

Quindi, badate bene, diletti e fedeli nel Signore, che coloro che si vergognano di essere cristiani, si vergognano di Gesù Cristo, di conseguenza anche il Signore Gesù si vergognerà di loro, e saranno gettati all’inferno.

Nessuno vi seduca con vani ragionamenti.

Giuseppe Piredda

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...