Vai al contenuto

Ricordatevi che avrete a che fare con gli invidiosi, sia nel lavoro che nel servizio nella chiesa

10 aprile 2020

Ricordatevi che avrete a che fare con gli invidiosi, sia nel lavoro che nel servizio nella chiesa

Salomone, re d’Israele, uomo pieno di sapienza che Dio gli ha donato, ha scritto queste parole:

«E ho visto che ogni fatica e ogni buona riuscita nel lavoro provocano invidia dell’uno contro l’altro» (Ecclesiaste 4:4)

Cari nel Signore, ricordatevi sempre anche di quel passo delle Scritture, perché esso si avvererà ogni volta che voi riuscirete a fare o costruire qualcosa di buono.

Il significato di ‘invidia’:

sentimento di cruccio astioso per la felicità, la fortuna, il benessere altrui”

Fratelli nel Signore, vi esorto dunque, prima di tutto, a guardarvi dall’avere dentro di voi quel sentimento malvagio e guardatevi anche da coloro che provano quel sentimento. Chi prova dentro di sé quel sentimento è una persona malvagia, come anche il nostro caro fratello Giacomo ha scritto:

«Poiché dove sono invidia e contenzione, quivi è disordine ed ogni mala azione» (Giacomo 3:16)

Fratelli nel Signore, badate alla vostra condotta e badate anche ai sentimenti del vostro cuore, affinché non alberghi dentro di voi nessun turbamento o altra cosa negativa, che vi toglie la comunione con Dio. State anche lontani dalle persone invidiose, perché esse avvelenano gli animi che sono vicini a loro.

Nessuno vi seduca con vani ragionamenti.

Giuseppe Piredda

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...