Vai al contenuto

Potente conferma che John Wesley, il fondatore del Metodismo, era un massone

8 luglio 2020

Potente conferma che John Wesley, il fondatore del Metodismo, era un massone

Grazie siano rese a Dio per mezzo di Gesù Cristo per averci dato questa potente conferma che John Wesley, il fondatore del Metodismo, definito l’apostolo del libero arbitrio e nemico acerrimo del proponimento dell’elezione di Dio, era un massone.

La conferma consiste in questo. All’interno della Cappella di Wesley (Wesley’s Chapel), che si trova sulla City Road a Londra (https://museumofmethodism.wordpress.com/2017/12/14/a-history-of-wesleys-chapel/), esiste una vetrata massonica, molto famosa, che – affermarono i Massoni il 3 Gennaio del 1920 sul Masonic Standard – «è stata il dono della Loggia di Epworth di Londra (il loro sito è questo http://epworth.dev.golivesolutions.co.uk/) ed è stata presentata alla cappella del Fratello John Wesley lo scorso Maggio come memoriale per i Metodisti della Gran Bretagna che sono morti nella guerra» (Masonic Standard, 3 Gennaio 1920; in The Masonic Year, The Masonic History CO., Chicago, Illinois, 1921, pag. 137).

E difatti su questa vetrata, fatta da un massone, ci sono vari simboli massonici, tra cui ve ne segnalo due: la squadra e il compasso e la stella a cinque punte (o pentagramma). E cosa da non sottovalutare: ci sono anche le iniziali di John Wesley, vale a dire la J e la W. Guarda le frecce nella foto. Superfluo poi che vi faccia notare che i massoni nel 1920 chiamarono John Wesley loro «Fratello».

Quindi, questo spiega perché ci sono tantissimi massoni nelle denominazioni Metodiste come anche nel Movimento della Santità, e il perché i massoni che fanno parte delle Chiese Metodiste o di Chiese che si rifanno agli insegnamenti di John Wesley (come per esempio la Chiesa del Nazareno) esaltano e promuovono John Wesley in ogni maniera; perché John Wesley era un massone.

Nessuno di costoro vi seduca in alcuna maniera: fanno parte della stessa famiglia massonica, nemica della verità che è in Cristo Gesù.

Giacinto Butindaro

[Tratto dal blog “Chi ha orecchie da udire oda”, amministrato da Giacinto Butindaro]

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...