Vai al contenuto

Oltre alla salvezza, Giovanni Battista predicava il battesimo con lo Spirito santo

13 dicembre 2020

Oltre alla salvezza, Giovanni Battista predicava il battesimo con lo Spirito santo

Apparve Giovanni il battista nel deserto, predicando, tra le altre cose, questo:

«E predicava, dicendo: Dopo di me vien colui che è più forte di me; al quale io non son degno di chinarmi a sciogliere il legaccio dei calzari. Io vi ho battezzati con acqua, ma lui vi battezzerà con lo Spirito Santo.» (Marco 1:7,8)

A conferma che il battesimo con lo Spirito santo, dopo la salvezza, è una esperienza e un dono che il credente deve ricercare e chiedere a Dio, anche Gesù ha ricordato tale promessa fatta inizialmente dal Padre attraverso i Suoi profeti (cfr Gioele 2:28):

«E trovandosi con essi, ordinò loro di non dipartirsi da Gerusalemme, ma di aspettarvi il compimento della promessa del Padre, la quale, egli disse, avete udita da me. Poiché Giovanni battezzò sì con acqua, ma voi sarete battezzati con lo Spirito Santo tra non molti giorni.» (Atti 1:4,5)

«Ma voi riceverete potenza quando lo Spirito Santo verrà su voi, e mi sarete testimoni e in Gerusalemme, e in tutta la Giudea e Samaria, e fino all’estremità della terra.» (Atti 1:8)

Anche Pietro ha ricordato la promessa del Padre, quando fece il suo discorso per difendere il battesimo con lo Spirito santo che lui e gli altri avevano appena ricevuto dall’alto:

«E Pietro a loro: Ravvedetevi, e ciascun di voi sia battezzato nel nome di Gesù Cristo, per la remission de’ vostri peccati, e voi riceverete il dono dello Spirito Santo. Poiché per voi è la promessa, e per i vostri figliuoli, e per tutti quelli che son lontani, per quanti il Signore Iddio nostro ne chiamerà.» (Atti 2:38,39)

Da notare che Pietro dice che tale promessa è rivolta sia ai giudei (per voi GIUDEI è la promessa), che ai gentili (per quelli che son lontani); temporalmente riguarda tutti quelli che avrebbero creduto sia in quel momento, che in futuro, perché non era una promessa esclusiva di quella sola prima generazione di credenti, infatti Pietro scrive: “per quanti il Signore Iddio nostro ne CHIAMERÀ”.

Gesù riferendosi a quel dono, a quella esperienza del credente da desiderare, ha ordinato che ogni credente deve domandarlo in preghiera, e lo ha fatto con queste parole:

«Io altresì vi dico: Chiedete, e vi sarà dato; cercate e troverete; picchiate, e vi sarà aperto. Poiché chiunque chiede riceve, chi cerca trova, e sarà aperto a chi picchia. E chi è quel padre tra voi che, se il figliuolo gli chiede un pane, gli dia una pietra? O se gli chiede un pesce, gli dia invece una serpe? Oppure anche se gli chiede un uovo, gli dia uno scorpione? Se voi dunque, che siete malvagi, sapete dare buoni doni ai vostri figliuoli, quanto più il vostro Padre celeste donerà lo Spirito Santo a coloro che glielo domandano!» (Luca 11:9-13)

Per quanto ha detto il Signore Gesù CRISTO, Il dono dello Spirito santo va domandato in preghiera, e tale dono è appunto il battesimo con lo Spirito santo. I non credenti, il mondo, non conosce lo Spirito santo e non lo può domandare, non lo può ricevere (cfr Giovanni 14:17), ma solo i credenti possono domandarlo, perché lo hanno conosciuto quando sono stati da Lui rigenerati spiritualmente, alla loro nuova nascita.

Dunque, fratelli e sorelle nel Signore, dovete credere e domandare al Signore questo dono potente promesso da Dio, e non permettete agli uomini malvagi e sviati quanto alla verità di farvi desistere dal desiderare e ricercare tale dono, perché esso è da Dio ed è ben specificato e presente nelle sacre Scritture. Non fatevi sedurre dai maestri dell’inganno e dagli specialisti delle arti seduttrici dell’errore, perché sono molti coloro che cercano in tutti i modi di stornare i fratelli, la Chiesa dal desiderare e ricercare tale dono. Ricordatevi che ogni dono perfetto viene dall’alto, e come ha detto Gesù, se voi domandate un dono potente di Dio, Egli non vi farà avere una pietra o uno scorpione, perché è Buono. Studiate attentamente la Bibbia a riguardo di questo dono glorioso di Dio, perché questa è la volontà di Dio. Abbiate fede in Dio, e abbiate fede anche nella Sua Parola, ma diffidate di quegli uomini che ANNULLANO ciò che sta scritto nelle sacre Scritture.

Nessuno vi seduca con vani ragionamenti.

Giuseppe Piredda

 

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...