Vai al contenuto

Quando si lanciano accuse, bisogna provarle

12 gennaio 2021

Quando si lanciano accuse, bisogna provarle

I giudei fecero arrestare l’apostolo Paolo, e volevano che fosse ucciso e gli fosse fatto del male, per tale motivo prepararono le accuse contro di lui, si rivolsero a Tertullo, che era bravo nel parlare, per fare in modo che le loro accuse reggessero davanti a chi avrebbe dovuto giudicare Paolo.

Ecco cosa scrisse Luca a riguardo delle accuse mosse contro Paolo:

«Cinque giorni dopo, il sommo sacerdote Anania discese con alcuni anziani e con un certo Tertullo, oratore; e si presentarono al governatore per accusar Paolo. Questi essendo stato chiamato, Tertullo cominciò ad accusarlo, dicendo: Siccome in grazia tua godiamo molta pace, e per la tua previdenza sono state fatte delle riforme a pro di questa nazione, noi in tutto e per tutto lo riconosciamo, o eccellentissimo Felice, con ogni gratitudine. Ora, per non trattenerti troppo a lungo, ti prego che, secondo la tua condiscendenza, tu ascolti quel che abbiamo a dirti in breve. Abbiam dunque trovato che quest’uomo è una peste, che eccita sedizioni fra tutti i Giudei del mondo, ed è capo della setta de’ Nazarei. Egli ha perfino tentato di profanare il tempio; onde noi l’abbiamo preso; e da lui, esaminandolo, potrai tu stesso aver piena conoscenza di tutte le cose, delle quali noi l’accusiamo.» (Atti 24:2-8)

Le accuse contro Paolo erano false, ma essendo che il suo messaggio era rivoluzionario per i giudei, li mise sotto sopra in tutto il mondo, ma essi non volevano che le cose fossero cambiate e non avevano altra decisione da prendere se non quella di eliminare Paolo e tutta la setta dei Nazarei, come la chiamavano loro.

Siccome i fatti storici molte volte si ripetono, ogni volta che c’è un risveglio spirituale nella Chiesa, come pure oggi sta avvenendo, i difensori del sistema religioso preesistente si lanciano ad accusare chi sta promuovendo la riforma ed il risveglio con il ritorno alla Parola di Dio e alla santità, e li accusano falsamente, senza provare le accuse che muovono contro.

È importante sapere, qualora si muovano delle accuse contro qualcuno, che bisogna provarle con prove certe e validi ragionamenti tratti dalle Scritture; in riferimento alla riforma in atto ai giorni d’oggi, bisogna cominciare dal dimostrare la falsità degli insegnamenti che i nuovi riformatori predicano alla Chiesa. Ricordatevi sempre che un albero cattivo non può fare frutti buoni, ma è altresì vero che un albero buono non può fare frutti cattivi, e siccome dall’abbondanza del cuore la bocca parla, allora sono proprio le parole, gli insegnamenti e le predicazioni, le prime cose che dovrebbero dimostrarsi NON VERE, manifestando così la falsità della persona che professa false dottrine.

Quindi, tenuto conto che gli insegnamenti sono un frutto importante che mostra ciò che uno ha nel cuore, mostra in cosa crede e, dunque, se ciò che dice è vero secondo la Parola di Dio ed è guidato dallo Spirito santo, e non lo si può confutare, allora si deve per forza di cose anche arrivare alla conclusione che lo Spirito santo un tal uomo lo sta guidando sia nel parlare che nella condotta. Infatti, non può essere che uno insegna la verità e si conduce disordinatamente, lo Spirito santo non lo permetterebbe.

Cari nel Signore, fate dunque attenzione prima di accusare un servitore di Dio, perché Iddio è contro i calunniatori che non dimostrano le accuse che muovono, ma sono dei bugiardi nemici della verità e contrastano il piano di Dio. Se volete dimostrare che un predicatore è un falso, bisogna dimostrare prima di tutto che la dottrina che insegna è falsa. Se non ci riuscite a dimostrare la falsità delle sue parole, allora dovrete considerare il fatto che siete davanti ad un vero servo di Dio, quindi fate attenzione, perché accusandolo falsamente voi parlate contro Dio e la Sua opera e riceverete da Lui ciò a suo tempo che vi meritate.

Badate dunque a quello che dite e quello che fate, badando anche al fatto che nessuno vi seduca con vani ragionamenti.

Giuseppe Piredda

One Comment leave one →
  1. Giovan battista permalink
    12 gennaio 2021 17:47

    Le accuse vanno provate ci vogliono prove concrete Gesù fu accusato ingiustamente ad esempio dicevano che violava il sabato perché guariva gli ammalati mentre loro il sabato portavano a bere gli animali gli umani valgono più degli animali

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...