Vai al contenuto

Questo è il nostro Dio che noi cristiani invochiamo

13 gennaio 2021

Questo è il nostro Dio che noi cristiani invochiamo

Ecco un esempio di autorità e di potenza del nostro Signore e salvatore Gesù Cristo:

«Ed ecco levarsi un gran turbine di vento che cacciava le onde nella barca, talché ella già si riempiva. Or egli stava a poppa, dormendo sul guanciale. I discepoli lo destano e gli dicono: Maestro, non ti curi tu che noi periamo? Ed egli, destatosi, sgridò il vento e disse al mare: Taci, calmati! E il vento cessò, e si fece gran bonaccia.» (Marco 4:37-39)

Gesù Cristo può fare ogni cosa, nulla è impossibile per Lui, Egli può fermare il movimento di tutti i pianeti, come già ha fatto e com’è scritto (cfr Giosuè 10:12-14); come pure può comandare al vento ed al mare ed essi gli ubbidiscono.

Tutto ciò ci rassicura e ci fa stare tranquilli nelle sue mani, perché i nemici dei cristiani sono nemici di Gesù Cristo, e non possono fare nulla contro di Lui, né contro di noi che siamo stati acquistati e riscattati con il suo sangue prezioso.

Di cosa e di chi dunque dobbiamo temere? Noi figlioli dell’Iddio Altissimo non dobbiamo temere di nulla, perché Gesù è Colui che è morto per i nostri peccati e ci ha acquistati con il suo sangue, ed ora ci protegge; noi dobbiamo solo avere fede in Lui e nel Padre celeste. Niente deve spaventarci, perché il Signore ha il controllo di ogni cosa.

Dunque, credi tu che Gesù è il Signore di tutto il creato, che ha fatto i cieli a la terra e tutto ciò che è in essi, e che ha il controllo di ogni cosa? Se non lo credi, tu non hai fede e devi metterti a posto con Dio.

Vi rammento fratelli e sorelle nel Signore, che senza fede è impossibile piacere a Dio (cfr Ebrei 11:6); senza fede non si entra nel regno dei cieli; senza fede si viene condannati al tormento eterno. Giudicate da voi stessi, dunque, cosa è meglio fare, e ricordatevi che sono le Scritture sacre che vi dicono cosa dovete fare per avere fede e per serbarla nel vostro cuore sino alla fine (cfr Romani 10:17).

Cari nel Signore, badate a voi stessi, dico soprattutto a voi che un giorno avete creduto, ma che ora avete una fede traballante come le onde del mare agitate qua e là da ogni vento di dottrina, perché la Parola di Dio insegna che, se non si persevera nella fede in Dio e nella Sua Parola sino alla fine, non si verrà salvati. Non illudetevi e guardatevi dai seduttori di menti che vogliono ingannarvi e vi tolgono la chiave per entrare nel regno celeste.

Abbiate fede in Dio e abbiate fede anche in Gesù Cristo e badate che nessuno vi seduca con vani ragionamenti.

Giuseppe Piredda

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...