Vai al contenuto

La preghiera ci fa rimanere fuori dalla tentazione e dal peccato

17 gennaio 2021

La preghiera ci fa rimanere fuori dalla tentazione e dal peccato

Luca ha scritto queste parole pronunciate da Gesù:

«E giunto che fu sul luogo, disse loro: Pregate, chiedendo di non entrare in tentazione» (Luca 22:40)

Tutti i credenti sanno che la preghiera è il mezzo che li tiene collegati e in comunione con Dio. Quindi, un credente che è perseverante nella preghiera è in grado di non farsi travolgere dalla debolezza della carne, la quale opera sempre cercando il modo di farlo cadere nel peccato.

Pertanto, fratelli e sorelle nel Signore, dovete sapere che nel caso voi perseverate nella preghiera, avrete la vittoria contro il peccato, esso non vi signoreggerà e vivrete una vita felice nel Signore. Di contro, è doveroso sapere, che se qualcuno non persevera nella preghiera in ginocchio, diventa debole spiritualmente e la concupiscenza del peccato che abita nel suo corpo avrà la meglio su di lui e vivrà una vita infelice.

Non illudetevi, chi vive nel peccato, benché dica di essere vivo perché è nato di nuovo, pure la Parola dice che è morto, e i morti spirituali non entreranno nel regno celeste.

Cari nel Signore, pregate, dunque, perseverate nella preghiera, per rimanere sempre in comunione con Dio ed essere così felici, e per tenere lontano le tentazioni e il peccato conseguente. Inoltre, ricordatevi di pregare anche per coloro che servono il Signore e vi ammaestrano e vi ammoniscono.

La grazia, la misericordia e la pace di Dio Padre e del Signore Gesù Cristo siano su tutti voi.

Giuseppe Piredda

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...