Vai al contenuto

Ponete mente alla parola ”chiunque”

10 marzo 2021

Ponete mente alla parola ”chiunque”

Gesù disse:

«Chiunque manda via la moglie e ne sposa un’altra, commette adulterio; e chiunque sposa una donna mandata via dal marito, commette adulterio.» (Luca 16:18)

La parola ‘chiunque’ significa QUALUNQUE persona, senza alcuna distinzione tra credenti e non credenti. Quindi, se un credente o un non credente, per qualsiasi ragione si risposa, avendo il primo coniuge ancora in vita, commette SEMPRE ADULTERIO, non ci sono eccezioni di sorta.

Se si esclude qualche categoria di persona, allora si sta affermando che Gesù ha sbagliato a parlare, ad usare la parola ‘chiunque’, e noi sappiamo che ciò non è possibile che avvenga, perché Gesù non ha mai mentito e la Parola di Dio è verità.

Dall’esame di tutta la Somma della Parola, apprendiamo che in essa è ammessa la separazione tra i coniugi, ma mai da nessuna parte il risposarsi con il primo coniuge ancora in vita viene concesso da Dio.

Quindi, fratelli e sorelle nel Signore, il matrimonio va preso seriamente e prima di convolare a nozze, bisogna essere coscienti di quello che si sta facendo, perché si ha una sola possibilità, perché il legame matrimoniale è per sempre, per tutta la vita, perché solo la morte scioglie dal legame matrimoniale (cfr Romani 7:1-6). A tale prospettiva devono badare soprattutto i giovani che vogliono sposarsi, affinché considerino il matrimonio nella maniera corretta, sapendo che davanti a Dio non possono fare ricorso alla legge del divorzio e poi risposarsi qualcun altro, quindi non sbagliare coniuge farà tanto bene alla loro felicità nella vita. Badate dunque a chi vi sposate e con chi volete passare tutta la vostra vita, e ricordate, se vi separate, non potrete più sposarvi con nessun altro, perché è possibile risposarvi solo se rimanete vedovi.

Nessuno vi seduca con vani ragionamenti.

Giuseppe Piredda

4 commenti leave one →
  1. Valentina permalink
    11 marzo 2021 16:51

    Pace, mi chiamo Valentina e frequento una chiesa A.D.I..
    Ho letto diversi tuoi interventi,
    li trovo edificanti e ti ringrazio per il tempo che dedichi alle Scritture.
    Immagino che la mia chiesa di provenienza non ti aggrada, ma senza cadere nel pregiudizio, vorrei porti una domanda:
    Qual è il ruolo della donna risposata all’interno della chiesa? Biblicamente, quali sono i compiti, le mansioni a lei concessi?
    Grazie infinite per la tua disponibilità.
    Il Signore ti benedica!

    "Mi piace"

  2. 11 marzo 2021 20:07

    Pace a te. Ci tengo a specificare che io non sono d’accordo con certe dottrine e con la struttura gerarchica che governa l’organizzazione, come anche sono contrario al regolamento e lo statuto che si sono dati, a sfregio dei comandamenti di Dio. Comunque sia, voglio che tu sappia e che tutti sappiano, che non ho niente contro i fratelli nel Signore che frequentano le comunità, sono miei fratelli in Cristo e vorrei per loro tutto il bene possibile che provenga da Dio.
    Ora veniamo alla questione, basandomi su quanto è scritto a riguardo dei diaconi, che sono coloro che compiono dei servizi e degli uffici nella Chiesa, sta scritto: “I diaconi siano mariti di una sola moglie, e governino bene i loro figliuoli e le loro famiglie.” (1 Timoteo 3:12)
    Dunque, nella Chiesa i risposati, essendo che hanno anche un secondo coniuge, non possono assumere incarichi nella Chiesa, né di vescovo né di diacono e nemmeno pastore. Ciò vale sia per la donna che per l’uomo. Se la donna è sincera e veramente si è pentita del peccato di adulterio che ha commesso risposandosi con il primo coniuge ancora in vita, può comunque pregare Iddio per ricevere dal Signore i doni di rivelazioni, sogni e visioni, affinché
    riceva da Dio direttamente per servirlo come Lui vuole. Può anche annunziare l’Evangelo alle persone che conosce o incontra, poi può pregare, digiunare e fare l’elemosina, e fare tutto il bene possibile che non riguardino incarichi dati in Chiesa.
    Se sarà sincera di cuore, Iddio le darà di volta in volta le opere che dovrà fare, non rimarrà senza lavoro nel campo del Signore, ma ogni cosa le dovrà essere assegnato direttamente da Dio, e nessun incarico dagli uomini che governano la comunnità.

    "Mi piace"

  3. Valentina permalink
    16 marzo 2021 09:36

    Grazie infinite per la risposta.
    Alla luce della Parola di Dio, siamo edificati e benedetti.
    Il Signore continui a benederti!

    "Mi piace"

  4. 16 marzo 2021 09:40

    Amen. Grazie a Dio per ogni cosa. Che Dio ti benedica e ti guidi in ogni cosa.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...