Vai al contenuto

Significato della parola ‘rinnegare’

14 marzo 2021

Significato della parola ‘rinnegare’

Nelle sacre Scritture è presente ed è bene capirne quale sia il significato della parola ‘rinnegare’:

“Dichiarare, sostenendo il falso, di non aver mai conosciuto una persona, ribellandosi al rapporto di devozione o di affetto che lo lega a quella persona.”

L’apostolo Paolo ha scritto a Timoteo, tra le altre, queste parole:

«se lo rinnegheremo, anch’egli ci rinnegherà; se siamo infedeli, egli rimane fedele, perché non può rinnegare se stesso.» (2 Timoteo 2:13)

Quindi, considerato qual è il significato della parola ‘RINNEGARE’, abbiamo letto che Paolo si include nella possibilità di poter anche lui rinnegare il Signore Gesù Cristo, infatti scrive ”rinnegherEMO”; ciò ci fa comprendere che se un credente rinnega il Signore Gesù Cristo che lo ha riscattato (cfr 2 Pietro 2:1), cioè sostiene FALSAMENTE di non averLo mai conosciuto, ribellandosi e rifiutandoLo come suo Signore e Padrone (cfr Giuda 4), sarà a sua volta da Dio RINNEGATO ed egli non entrerà punto nel Regno dei cieli, ma sarà scaraventato all’inferno quando si dipartirà dal corpo.

Tale gravissimo peccato non può essere commesso dagli increduli, perché non conoscono Iddio, non hanno mai conosciuto il Signore Gesù Cristo, e non è possibile per loro, quindi, disconoscere falsamente di averlo conosciuto. Ricordo ai fratelli che questo peccato è imperdonabile (cfr Ebrei 6:6 e 10:28-31).

Sono arrivati tempi duri per i fratelli che credono nella falsa dottrina ‘una volta salvati sempre salvati’, per coloro che credono che la salvezza non si può mai perdere, perché è venuto il tempo che essi devono spiegare tutti i passi biblici che dimostrano che la salvezza, contrariamente a ciò che credono loro, si può perdere, e devono farlo con validi ragionamenti basati su versetti della Bibbia, non con frasette generiche che dicono tutto ma non specificano niente, come ad esempio: ‘Dio è buono’. Certo che Dio è buono, ma è anche giusto, e ci ha lasciato scritto che coloro che lo rinnegano saranno a loro volta da Lui rinnegati, quindi non entreranno nel regno celeste. Chi ha orecchie da udire oda.

Cari nel Signore, vi esorto a perseverare nella fede sino alla fine, badando che nessuno vi seduca con vani ragionamenti.

Giuseppe Piredda

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...