Vai al contenuto

Gesù è morto per i nostri peccati, ma anche per quelli di tutto il mondo

14 aprile 2021

Gesù è morto per i nostri peccati, ma anche per quelli di tutto il mondo

propiziazione-peccati-mondoL’apostolo Giovanni ha scritto:

[Gesù] «è la propiziazione per i nostri peccati; e non soltanto per i nostri, ma anche per quelli di tutto il mondo» (1 Giovanni 2:2)

Il passo messo in evidenza è così chiaro, che se qualcuno lo disconosce così com’è scritto, mostra di essere una persona ostinata di cuore, perciò molto pericolosa per la Chiesa, infatti è scritto:

«poiché la ribellione è come il peccato della divinazione, e l’ostinatezza è come l’adorazione degli idoli e degli dèi domestici. Giacché tu hai rigettata la parola dell’Eterno, anch’egli ti rigetta come re’» (1 Samuele 15:23).

State dunque attenti, fratelli e sorelle nel Signore, a non ribellarvi contro la verità, non siate ostinati di cuore e riconoscete e accettate tutto ciò che è scritto, perché se voi rinnegate anche una sola parola pronunciata dal Signore, anch’Egli può rinnegarvi e rigettarvi dalla sua presenza. Siate dunque mansueti e non ribellatevi a quanto è scritto nella Parola di Dio. Così è scritto e così dobbiamo credere e insegnare, il di più viene dal maligno; il togliere viene dal maligno. Siate mansueti, assoggettatevi alla Parola di Dio e non siate per nulla ribelli.

Cari nel Signore, ora sapete, grazie, anche ma non soltanto, alle parole di Giovanni, che Gesù è morto non soltanto per i peccati degli eletti, ma anche per quelli di tutto il mondo, perché il sangue di Gesù Cristo è potente e potenzialmente è in grado di purificare tutti i peccati anche quelli del mondo; tuttavia sappiamo dalla somma della Parola, che solo un piccolo gregge predestinato dal Signore Iddio crederà ed otterrà la remissione dei peccati. Quindi, il fatto che Gesù è morto anche per i peccati di tutto il mondo, non vuole dire che i peccati di tutto il mondo saranno rimessi, ma così è scritto e così noi dobbiamo credere e insegnare.

Una tale fede nella Parola di Dio ci permette, diversamente da come credono i novelli calvinisti sostenitori del contrario di quello che ha scritto Giovanni, di esortare i peccatori a ravvedersi e a credere nell’Evangelo dicendo loro: “Gesù Cristo è morto per i nostri peccati”, cosa che, altrimenti, non potremmo dire ai peccatori, non sapendo se crederanno oppure no. Se non si crede nel passo citato preso in esame, allora dovremmo stare attenti a dire tali parole nell’evangelizzare i peccatori, perché esse sarebbero vere solamente se pronunciate a coloro che sono predestinati ad essere salvati e purificati dai loro peccati, sarebbe, invece, una menzogna davanti a coloro che non sono scritti nel libro della vita. Ciò creerebbe grande confusione nei credenti che vogliono evangelizzare; infatti i novelli calvinisti sono molto confusi, e non solo a riguardo di quel passo preso in esame, e sono anche ostinati e ribelli, come lo ero il loro beniamino Calvino, il quale, voglio ricordarlo anche in questo articolo, fece mettere a morte, e così insegnava, gli eretici, faceva loro tagliare la testa, torturare o bruciare col fuoco, come fece con l’eretico Michele Serveto. Tanto per ricordarvi chi era veramente Calvino, non era solo un riformatore che ha predicato la predestinazione, ma ha insegnato molte altre eresie e ha provocato la morte di molte persone.

Termino questa mia breve riflessione esortandovi a lasciare a loro stessi gli ostinati di cuore e i ribelli, come sono i calvinisti, perché sono insensati, e si sa che i compagni degli insensati diventano cattivi; badate dunque a non diventare cattivi come lo era Calvino, e come sono oggi i calvinisti.

Nessuno vi seduca con vani ragionamenti.

Giuseppe Piredda

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...