Vai al contenuto

Una domanda lecita da fare al vostro pastore A.D.I.

14 maggio 2021

Una domanda lecita da fare al vostro pastore A.D.I.

Se nello stemma delle ADI compare la frase “TUTTO L’EVANGELO”, si potrebbe capire che almeno il vero e unico EVANGELO possa essere annunziato in quella denominazione.

Ora, considerando ciò, esorto tutti i membri frequentanti delle ADI di ascoltare bene le predicazioni che vengono fatte dai pulpiti, alla radio, scritte nelle loro riviste, e di fare questa DOMANDA AL PASTORE E AI PREDICATORI di turno:

“Qual è il messaggio dell’Evangelo che voi annunziate? Che le ADI annunziano ai perduti nei loro falli e nei loro peccati?”

Ascoltate bene la risposta che vi daranno, e andate a confrontare la loro risposta con il messaggio dell’Evangelo che annunziava l’apostolo Paolo e che lo definisce chiaramente (cfr. 1 Corinzi 15:3-5).

Se il pastore si rifiuta di rispondervi, o vi risponde in maniera difforme da quello che ha scritto l’Apostolo Paolo, il quale lo ha imparato da Gesù Cristo, voi comprenderete che in quella denominazione e in quella comunità non si predica l’Evangelo che predicavano gli apostoli. E mi sembra che ciò non sia una di poco conto, anzi, è molto importante per sapere con chi si ha a che fare.

Quindi, fratelli nel Signore, dico a voi che siete veramente nati di nuovo, che siete pecore del Signore, ma siete ‘ancora’ membri delle ADI, badate bene a ciò che ascoltate, a quello che vi insegnano. Vi sto facendo un ragionamento sulla cosa più importante della Bibbia: il messaggio dell’Evangelo. Qui stiamo PARLANDO DELLA BASE DEL CRISTIANESIMO, non si sta parlando di cose secondarie o minime della Parola di Dio, ma dell’EVANGELO di Gesù Cristo che è potenza di Dio per tutti coloro che credono, quindi tutti i pastori cosiddetti cristiani dovrebbero rispondere correttamente secondo le Scritture e volentieri secondo coscienza.

Cari nel Signore, ricordatevi sempre questo: “i MASSONI odiano l’EVANGELO di Gesù Cristo, e si rifiutano sempre di parlarne e non lo accettano per nessuna ragione”. Questo potrebbe, dico potrebbe essere, condizionale, il motivo per il quale il vostro pastore non sappia cosa sia l’Evangelo e non ne parli mai. Vi esorto, a motivo dei pericoli che ci sono in mezzo alle Chiese, che il Signore Iddio permette che ci siano affinché tutti i suoi figlioli siano messi alla prova, per sapere se amano Iddio con tutto il loro cuore, fratelli APRITE GLI OCCHI E LE ORECCHIE, non comportatevi da stolti, osservate attentamente ogni cosa e fatte le vostre valutazioni, provate gli spiriti, e tutto questo dovete farlo per il bene dell’anima vostra.

Nessuno vi seduca con vani ragionamenti.

Giuseppe Piredda

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...