Vai al contenuto

Notizia di un avvenimento triste

26 maggio 2021

Notizia di un avvenimento triste

morte-moglie-Ezechiele

L’Eterno fa sapere al profeta Ezechiele ciò che avrebbe fatto di sua moglie:

«’Figliuol d’uomo, ecco, con un colpo improvviso io ti tolgo la delizia dei tuoi occhi; e tu non far cordoglio, non piangere, non spander lacrime.» (Ezechiele 24:16)

Iddio fa sapere al profeta Ezechiele che gli avrebbe tolto SUA MOGLIE, e la chiama ‘la delizia dei suoi occhi’, così l’ha definita il Signore Iddio, e con quelle parole ci fa capire cosa ella era agli occhi del marito; inoltre, ben sapendo dell’affetto che Ezechiele aveva nei confronti della moglie, Iddio gli ha ordinato di non fare cordoglio per la sua dipartenza.

La volontà di Dio, anche se dura talvolta, anche se ci fa soffrire, semplicemente la dobbiamo accettare come viene, perché Egli non erra mai, non è un uomo che possa fallire, e noi credenti non dobbiamo resistere alle sue decisioni, e nei casi estremi come per il profeta, addirittura non si deve fare cordoglio, ma se si sa che quell’anima da noi amata va col Signore a stare con Lui per l’eternità nella gioia, non dobbiamo farci schiacciare dalla tristezza e dal dolore.

Oggi come in tutti i tempi, accadono molte cose e ci sono stati e ci sono dei credenti che, ALL’IMPROVVISO, vengono tolti da questa terra, perché così Iddio ha stabilito. Dunque, non dobbiamo ignorare che muoiono sia i giusti che gli ingiusti (cfr. Salmo 49:10).

Considerato ciò, fate attenzione, dunque, ad esprimere giudizi affrettati quando qualcuno lascia la terra dei viventi, bisogna sapere bene la vita che conduceva una persona prima di dire che è morta perché era malvagia. Certo, Iddio manda i suoi giudizi sugli empi e sui ribelli e può farli anche morire, ma Iddio nella sua sovranità può decidere di portare con sé all’improvviso anche i giusti e fedeli (cfr. Isaia 57:1).

Dunque, fratelli sappiate che non si possono esprimere giudizi se non si conosce sufficientemente la vita di una persona. Quando un malvagio muore è sbagliato dire che va in cielo, ma è altrettanto sbagliato dire di un giusto che siccome viene a mancare improvvisamente, ciò sia avvenuto per forza di cose perché era malvagio. Badate dunque a quello che dire, che Dio ve ne chiederà conto.

Cari fratelli e sorelle nel Signore, il mio desiderio verso di voi è che Dio vi benedica ed illumini i vostri occhi affinché vediate ogni cosa secondo la Sua perfetta volontà.

A Dio siano la gloria, l’onore e la lode, nei secoli dei secoli. Amen!

Giuseppe Piredda

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...