Skip to content

Una parola per coloro che soffrono

7 luglio 2018

Una parola per coloro che soffrono

sofferenzaFratelli e sorelle che state soffrendo a motivo di giustizia, che state pregando e digiunando nel segreto spandendo la vostra anima davanti al nostro Padre celeste, e che state piangendo nel segreto: non vi perdete d’animo, siate forti.

La vostra causa gli sta davanti, sappiatelo aspettare perché Dio è un Dio fedele, buono e misericordioso e le sue orecchie sono attente al nostro grido, anche se talvolta pare che Dio si sia dimenticato di noi. Ma Egli non si è dimenticato di noi, ma continua ad avere di noi sempre la stessa cura perché noi siamo Suoi figliuoli. Abbiate fede in Dio.

La grazia del Signor nostro Gesù Cristo sia con voi. Leggi tutto…

Annunci

Ecco le ragioni!

6 luglio 2018

Ecco le ragioni!

ecco-le-ragioni

Se una denominazione o associazione evangelica presente sul territorio italiano si rifiuta di dichiarare pubblicamente che la Massoneria è dal diavolo e quindi che il Cristianesimo è incompatibile con la Massoneria, che un Cristiano non può affiliarsi alla Massoneria pena la sua espulsione dalla Chiesa, che un Massone non può essere membro di Chiesa e quindi né pastore, né anziano, e neppure diacono, ciò significa che:

1. Essa odia e disprezza il nostro Signore e Salvatore Gesù Cristo, e la Chiesa di cui Egli è il supremo Capo
2. Essa ha rigettato il Vangelo di Cristo e la dottrina degli apostoli
3. In essa ci sono massoni, che occupano anche alte cariche o posti vitali in essa.
4. Essa gode della protezione della Massoneria, e quindi delle mafie in quanto tra le mafie (cosa nostra siciliana e ‘ndrangheta calabrese) e la Massoneria «ci sono sicuramente delle relazioni» (vedi nota)

Ecco perché se fate parte di una di queste denominazioni o associazioni, vi esorto ad uscire e separarvi da essa e a riunirvi nelle case, per sottrarvi alla diabolica morsa della Massoneria.

Nessuno si illuda, l’ambiente evangelico italiano (quello riconosciuto dallo Stato o alleato con lo Stato) è in mano alla Massoneria che lo controlla sia direttamente che indirettamente. Per essere veramente liberi dunque occorre uscirsene e separarsene.

Chi ha orecchi da udire, oda Leggi tutto…

Lista di 32 predicazioni contro la dottrina ‘una volta salvati sempre salvati’

5 luglio 2018

Lista di 32 predicazioni contro la dottrina ‘una volta salvati sempre salvati’

Premessa

In questa raccolta di predicazioni di Giacinto Butindaro, troverete degli insegnamenti e delle confutazioni che fanno capire mediante la Bibbia, che esiste la possibilità di scadere dalla grazia; ovvero che un nato di nuovo, o Cristiano, può perdere la salvezza se non persevera fino alla fine nella fede.

Aldo Prendi

Ps. A Dio piacendo aggiungerò altre predicazioni in futuro (Aldo Prendi)

La prima lista è fatta di confutazioni, la seconda di insegnamenti. L’elenco è stato fatto in ordine cronologico

Confutazione della dottrina ‘una volta salvati sempre salvati’

Che fine ha fatto Giuda l’Iscariota?

Leggi tutto…

Il credente che ha dei dipendenti che lavorano per lui, non deve frodarli

4 luglio 2018

Il credente che ha dei dipendenti che lavorano per lui, non deve frodarli

fabbro

Nelle sacre Scritture ci sono comandamenti anche sulle maniere con cui si devono comportare i credenti che hanno alle loro dipendenze dei lavoratori nella loro impresa, o come domestici. In tali casi, eccovi qual è la volontà di Dio:

«Padroni, date ai vostri servi ciò che è giusto ed equo, sapendo che anche voi avete un Padrone nel cielo» (Colossesi 4:1)

«Servi, ubbidite ai vostri signori … E voi, signori, fate altrettanto rispetto a loro; astenendovi dalle minacce, sapendo che il Signor vostro e loro è nel cielo, e che dinanzi a lui non v’è riguardo a qualità di persone.» (Efesini 6:5,9)

Pertanto, state attenti, fratelli nel Signore, dico principalmente a voi che volete arricchirvi frodando i salari e i diritti dei vostri lavoratori dipendenti, perché il Signore è un giusto giudice, Egli non tiene per innocente i colpevoli. Infatti, contro questi frodatori, Giacomo ha scritto queste parole:

«A voi ora, o ricchi; piangete e urlate per calamità che stanno per venirvi addosso! … Ecco, il salario dei lavoratori che han mietuto i vostri campi, e del quale li avete frodati, grida; e le grida di quelli che han mietuto sono giunte alle orecchie del Signor degli eserciti.» (Giacomo 5:1,4)

Badate, dunque, a come vi conducete in ogni cosa, perché nessuna carne potrà scampare al giusto giudizio di Dio. Leggi tutto…

Dobbiamo essere uno come anche Gesù ed il Padre sono uno

3 luglio 2018

Dobbiamo essere uno come anche Gesù ed il Padre sono uno

io e il padre siamo uno

Tra i passi delle Scritture che gli antitrinitariani citano impropriamente senza intenderli, nel tentativo di annullare la dottrina della Trinità, vi è pure questo:

«Io ed il Padre siamo uno.» (Giovanni 10:30)

Vero è che Gesù e il Padre sono uno, nel senso che formano un solo vero Dio, insieme allo Spirito santo, perché sono in una perfetta comunione, ma tali parole non possono essere prese per dimostrare che Gesù ed il Padre SONO UNO, nel senso che ne esiste contemporaneamente solo UNO e basta, perché una tale deduzione non corrisponde a verità. Infatti, in un altro punto delle Scritture, Gesù lo dimostra:

«Io non prego soltanto per questi, ma anche per quelli che credono in me per mezzo della loro parola: che siano tutti uno; che come tu, o Padre, sei in me, ed io sono in te, anch’essi siano in noi: affinché il mondo creda che tu mi hai mandato. E io ho dato loro la gloria che tu hai dato a me, affinché siano uno come noi siamo uno; io in loro, e tu in me; acciocché siano perfetti nell’unità, e affinché il mondo conosca che tu m’hai mandato, e che li ami come hai amato me.» (Giovanni 17:20-23)

Da tale lettura, quindi, comprendiamo che Gesù prega e chiede al Padre che i santi che formano la Chiesa SIANO UNO, COME GESU’ È UNO con il Padre. Questo paragone dell’uguaglianza usato da Gesù ci fa capire che il fatto che Gesù è UNO col Padre, non significa che SIANO UNA SOLA PERSONA, come non è possibile che i credenti POSSANO ESSERE, letteralmente, UNA SOLA PERSONA; piuttosto, tali parole ci fanno comprendere che i credenti devono avere comunione tra di loro in una maniera tale che devono arrivare ad essere PERFETTI nell’UNITA’, proprio come lo sono Gesù Cristo, il Figlio, con il Padre celeste.

Dunque, anche in questo caso, gli antitrinitariani ERRANO GRANDEMENTE, perché non intendono la Parola di Dio, essendo accecati dalle tenebre dell’eresia e della ribellione al Signore, rifiutandosi di riconoscere che nella Bibbia è ben presente e spiegata la dottrina della Trinità, in quanto vengono presentate tre PERSONE DISTINTE l’una dall’altra che formano UN SOLO e vero Dio.

Cari nel Signore, badate che nessuno vi seduca con vani ragionamenti e faccia di voi la sua preda. Leggi tutto…

Esortazione a coloro che lavorano come dipendenti

1 luglio 2018

Esortazione a coloro che lavorano come dipendenti

servite-padroni

Nella Bibbia vi sono scritte tante esortazioni, tra le quali vi troviamo anche questa:

«Servi, ubbidite in ogni cosa ai vostri padroni secondo la carne; non servendoli soltanto quando vi vedono come per piacere agli uomini, ma con semplicità di cuore, temendo il Signore» (Colossesi 3:22)

Pertanto, fratelli nel Signore, ricordatevi sempre di tali parole dell’apostolo Paolo, mettetele in pratica, sia quando i vostri datori di lavoro vi vedono, sia quando non vi vedono, perché fare ciò è cosa gradita a Dio. In tale maniera la verità della Parola sarà glorificata anche dai non credenti.

Nessuno vi seduca con vani ragionamenti. Leggi tutto…

La salvezza è solo in Gesù Cristo

30 giugno 2018

La salvezza è solo in Gesù Cristo

laviagesu

Quando gli uomini muoiono Dio salva nel suo regno celeste coloro che muoiono in Cristo Gesù, perché la salvezza è solo in Gesù Cristo. Per cui coloro che perseverano nella fede nel Signore Gesù fino alla fine entrano nel regno dei cieli. Gli altri, essendo che muoiono nei loro peccati, di cui sono schiavi, vanno in perdizione, cioè nell’Ades dove saranno tormentati in mezzo al fuoco.

Esortiamo dunque gli uomini che sono senza Dio nel mondo a ravvedersi e a credere che Gesù di Nazareth è il Cristo, che è morto per i nostri peccati secondo le Scritture, che fu seppellito, e risuscitò dai morti il terzo giorno secondo le Scritture, apparendo ai testimoni ch’erano prima stati scelti da Dio; cioè ai suoi discepoli (cfr. 1 Corinzi 15:1-11). Perché è mediante la fede nel suo nome che si ottiene la remissione dei peccati, la liberazione dai propri peccati e la vita eterna.

Non c’è un’altra maniera, lo ripeto, non c’è un’altra maniera.

“Di lui attestano tutti i profeti che chiunque crede in lui riceve la remission de’ peccati mediante il suo nome” (Atti 10:43)

“Credi nel Signor Gesù, e sarai salvato ….” (Atti 16:31); “E in nessun altro è la salvezza; poiché non v’è sotto il cielo alcun altro nome che sia stato dato agli uomini, per il quale noi abbiamo ad esser salvati” (Atti 4:12).

“Chi crede nel Figliuolo ha vita eterna …” (Giovanni 3:36).

Leggi tutto…

Scelti da Dio

30 giugno 2018

Scelti da Dio

Iddio-ha-scelto

I discepoli del Signore Gesù Cristo sapevano di essere stati scelti da Dio, infatti Pietro disse a casa di Cornelio:

“E noi siam testimoni di tutte le cose ch’egli ha fatte nel paese de’ Giudei e in Gerusalemme; ed essi l’hanno ucciso, appendendolo ad un legno. Esso ha Iddio risuscitato il terzo giorno, e ha fatto sì ch’egli si manifestasse non a tutto il popolo, ma AI TESTIMONI CH’ERANO PRIMA STATI SCELTI DA DIO; CIOÈ A NOI, che abbiamo mangiato e bevuto con lui dopo la sua risurrezione dai morti” (Atti 10:39-41).

Anche oggi, a distanza di tanti secoli, coloro che sono discepoli del Signore Gesù credono fermamente di essere stati scelti da Dio e per questo glorificano Dio per mezzo di Cristo Gesù.

Leggi tutto…

CHIESA ADI DI MISILMERI: il pastore ha accettato il proponimento dell’elezione di Dio?

29 giugno 2018

CHIESA ADI DI MISILMERI: il pastore ha accettato il proponimento dell’elezione di Dio?

Mi hanno segnalato che ieri a Misilmeri (Palermo) in seno alla Chiesa ADI durante il culto il pastore Massimo Zangari ha predicato su Giovanni 15:12-17 e la sua predica ha fatto scalpore. Ho ascoltato la predica e in effetti è diversa dalla solita predica adiana che fa dipendere la salvezza dalla scelta dell’uomo. Mi domando quindi: ha questo pastore accettato il proponimento dell’elezione di Dio? Ho estratto alcuni minuti della sua predica e vi invito ad ascoltarli per giudicare voi quello che dice. (Giacinto Butindaro)

Leggi tutto…

Per Giancarlo Rinaldi

28 giugno 2018

Per Giancarlo Rinaldi

Professore Giancarlo Rinaldi, sappia che il pastore delle Assemblies of God USA Henry Ness (1894-1970) non fu mai presidente delle Assemblies of God degli USA, come invece scrive lei sul suo blog:

«Henry Ness è stato personaggio di gran rilievo nell’evangelismo statunitense negli anni del dopoguerra. Presidente delle Assemblies of God degli USA, si rese disinteressatamente disponibile affinché un’intesa delle neonate Assemblee di Dio in Italia (1947) con queste potesse giovare alla causa della libertà dei pentecostali italiani.» (1948: Henry Ness scrive a U. Gorietti – 10 Giugno 2018 – https://giancarlorinaldiblog.wordpress.com/2018/06/10/1948-henry-ness-scrive-a-u-gorietti/).

Henry Ness si convertì nei primi anni ’20 dello scorso secolo, e diventò pastore delle Assemblies of God nel 1925 (https://ifphc.wordpress.com/2018/03/22/henry-h-ness-the-norwegian-immigrant-who-became-an-influential-assemblies-of-god-pastor-and-educator/), e quando nel 1947 venne in Italia ad incontrarsi con Pio XII (e non con Pio XI, come scrive erroneamente lei) il presidente (più precisamente il General Superintendent) delle Assemblies of God USA di allora era Ernest S. Williams che ricoprì questa carica dal 1929 al 1949, come è riportato nel prospetto che ho preso da Wikipedia https://en.wikipedia.org/wiki/Assemblies_of_God_USA.

professore-rinaldi

Per una biografia di E. S. Williams si veda questa sul sito delle Assemblies of God http://enrichmentjournal.ag.org/199904/gs_05_williams.cfm. Per la biografia di altri General Superintendents si veda qua http://enrichmentjournal.ag.org/199904/021_ag_supts.cfm#facts.

Il compito dello storico, e lei, professore, è uno storico, è di ricostruire il passato partendo dalle fonti storiche, e raccontare i fatti come sono accaduti. Quindi la invito ad attenersi alle fonti storiche e a correggere il suo errore o meglio i suoi errori.

Leggi tutto…

No Temas Sino Habla

Entonces él Señor dijo de noche en visión á Pablo: No temas, sino habla, y no calles: Porque yo estoy contigo, y ninguno te podrá hacer mal (Hechos 18:9-10)

Blog di Aldo Prendi

Per la diffusione e la difesa delle dottrine bibliche

Acordai-vos

Tocai a trombeta em Sião, e dai o alarma no meu santo monte.

Egli è altresì scritto...

Blog di Nicola Iannazzo

Destatevi

"Suonate la tromba in Sion e date l'allarme sul mio santo monte" (Gioele 2:1)

Il Buon Deposito

Dottrine della Bibbia

La Massoneria Smascherata

"non v'è niente di nascosto che non abbia ad essere scoperto" (Matteo 10:26)

Listen to the sound of the sword

«Stand in the ways and see, and ask for the old paths, where the good way is, and walk in it» (Jeremiah 6:16)

Non tollero Jezabel

Il blog di Gian Michele Tinnirello

Sana Dottrina

Perché verrà il tempo che non sopporteranno la sana dottrina; ma per prurito d'udire si accumuleranno dottori secondo le loro proprie voglie e distoglieranno le orecchie dalla verità e si volgeranno alle favole.(2Timoteo 4:3-4)

La Buona Strada

Blog di Giuseppe Piredda, cristiano evangelico pentecostale trinitariano fondamentalista

He who has ears let him hear

A voice crying in the wilderness

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: