Vai al contenuto

I Riformatori trascinano a bestemmiare contro lo Spirito Santo

30 luglio 2019

I Riformatori trascinano a bestemmiare contro lo Spirito Santo

Il fatto che «i figli della Riforma Protestante» provino orrore nel vedere la manifestazione dello Spirito Santo in mezzo alla Chiesa in questi ultimi tempi o definiscano coloro ai quali è data la manifestazione dello Spirito «pazzi» e «fanatici» e «indemoniati», è una prova di quanto sia diabolica una parte della dottrina dei Riformatori. Ah, quanti insulti, oltraggi, bestemmie, e menzogne ha prodotto la dottrina dei Riformatori (basta solo citare Lutero e Calvino) contro il battesimo con lo Spirito Santo e contro i doni dello Spirito Santo. Un ultima cosa, sono veramente molti i Protestanti che fino ad ora – andando dietro le menzogne di Lutero e Calvino – hanno bestemmiato contro lo Spirito Santo perché hanno attribuito la manifestazione dello Spirito agli spiriti immondi. E’ terribile, ma è la triste realtà. State dunque alla larga dalle Chiese Protestanti cessazioniste (Luterane, Valdesi, Riformate, Presbiteriane, Battiste, Chiese dei Fratelli, etc.) perché vi trascinano a bestemmiare contro lo Spirito Santo. Leggi tutto…

Annunci

Gesù che prega il Padre per mandare un altro consolatore

29 luglio 2019

Gesù che prega il Padre per mandare un altro consolatore

Giovanni riporta queste parole che disse Gesù:

«E IO pregherò il PADRE, ed Egli vi darà UN ALTRO CONSOLATORE, perché stia con voi in perpetuo» (Giovanni 14:16)

Da notare che in quel passo ci sono tre persone distinte che ognuna compie un’opera. Gesù prega il Padre e gli presenta una specifica richiesta. Il Padre che riceve la preghiera di Gesù che è stata da Lui esaudita dopo la sua assunzione in cielo. Il Consolatore che è lo Spirito santo, il quale a suo tempo è stato mandato sulla terra, sul popolo di Dio.

In riferimento al Consolatore viene usato l’aggettivo ”altro” che significa:

”’ALTRO
aggettivo e pronome indefinito

Diverso, differente da qualcuno o da qualcosa genericamente intesi (sempre in tal caso preceduto dall’articolo indeterminativo)””

Quindi con l’aggettivo “ALTRO” riferito al Consolatore, si comprende che Egli è distinto, diverso dalle altre due persone del passo biblico, che sono il Padre e il Figliolo Gesù Cristo.

Dunque, sono TRE persone distinte l’una dall’altra, le quali formano UN SOLO VERO DIO. Questo è ciò che insegna la Parola di Dio e a questo bisogna attenersi, anche se non si comprende tale mistero in tutti i suoi aspetti.

Cari nel Signore, guardatevi dagli antitrinitariani, perché essi errano grandemente e contrastano le verità dottrinali esposte nelle sacre Scritture, avvelenando i cuori dei semplici portandoli lontano dalla verità. Quindi, voi cari nel Signore che avete creduto nella verità, esortate gli antitrinitariani a ravvedersi e a credere in tutta la Parola di Dio e se non vogliono accettare l’esortazione, lasciateli e non abbiate nulla a che fare con loro, perché sono eretici, non conoscono Iddio come deve essere conosciuto, come viene insegnato nelle Scritture, e si sono induriti e diventano perciò un pericolo per la Chiesa di Dio. Togliete loro la comunione fraterna, l’amicizia, ogni cosa, non abbiate nulla a che fare con loro, perché se non fate così, voi esponete al pericolo prima voi stessi, poi anche tutti gli altri che sono vicini a voi. Sappiate che Iddio non si compiace degli stolti che non ubbidiscono a quello che è scritto nella Sua Parola, anche per quanto riguarda l’allontanarsi dai disordinati e dagli eretici. Leggi tutto…

Per fede si viene giustificati e lavati dai propri peccati

28 luglio 2019

Per fede si viene giustificati e lavati dai propri peccati

Da sempre, ci sono due soli modi per essere salvati e per piacere a Dio, uno è quello di comportarsi secondo quanto Iddio ha comandato, l’altro è essere salvati non per le opere che vengono compiute, ma per fede. Le religioni nel mondo possono anche essere molte, ma possono essere ridotte solo alle due che vi ho elencato. Le sacre Scritture insegnano che la salvezza non è una conseguenza delle opere fatte, bensì è un dono gratuito di Dio, immeritato, per mezzo della fede nel sacrificio che Gesù Cristo ha compiuto. Ecco i passi delle Scritture che affermano ciò:

«E tali eravate alcuni; ma siete stati lavati, ma siete stati santificati, ma siete stati giustificati nel nome del Signor Gesù Cristo, e mediante lo Spirito dell’Iddio nostro» (1Corinzi 6:11)

 

«Giustificati dunque per fede, abbiam pace con Dio per mezzo di Gesù Cristo, nostro Signore» (Romani 5:1)

«avendo pur nondimeno riconosciuto che l’uomo non è giustificato per le opere della legge ma lo è soltanto per mezzo della fede in Cristo Gesù, abbiamo anche noi creduto in Cristo Gesù affin d’esser giustificati per la fede in Cristo e non per le opere della legge, poiché per le opere della legge nessuna carne sarà giustificata.» (Galati 2:16)

 

«Egli ci ha salvati non per opere giuste che noi avessimo fatte, ma secondo la sua misericordia, mediante il lavacro della rigenerazione e il rinnovamento dello Spirito Santo» (Tito 3:5)

Chi viene salvato, giustificato e lavato dai suoi peccati, riceve tali cose per mezzo della fede in Cristo Gesù e non per le opere che ha fatto. Chi pretende di essere salvato per le sue opere, mette sulla bilancia di Dio sia le opere buone che quelle malvagie e le sacre Scritture ci insegnano che le opere dell’uomo sono come dei panni sporchi davanti a Dio e non sono mai per nessuno sufficienti per ottenere la salvezza per mezzo di esse.

Le opere acquistano valore solo dopo che si è salvati, perché esse sono da considerare come la manifestazione della fede e della salvezza che si è già ricevuta, a gloria e onore di Dio. Le opere dunque devono essere abbondanti, ma non bisogna pensare che si è salvati per esse, ma sono la conseguenza della salvezza già ottenuta per mezzo della fede.

Infatti è scritto:

«Poiché gli è per grazia che voi siete stati salvati, mediante la fede; e ciò non vien da voi; è il dono di Dio. Non è in virtù d’opere, affinché niuno si glorî» (Efesini 2:9)

Quindi, è necessario considerare le opere dal punto di vista di Dio e non da quello umano. Se non sei ancora giustificato e i tuoi peccati non sono ancora stati rimessi dall’anima tua, allora devi sapere che devi ravvederti e credere nell’Evangelo, avere fede in Dio e nel Suo Figliolo Gesù Cristo, solo allora Iddio avrà misericordia di te e ti salverà e ti giustificherà, per la sua misericordia, e tu non potrai glorificarti di nulla, ma tutta la gloria va data a Dio.

Ascoltate attentamente ciò che la Parola di Dio vi insegna, perché è in essa che è stata esposta la via della salvezza. Badate dunque alla vita vostra e non disprezzate quanto il Signore vuole farvi conoscere attraverso le sacre Scritture, per il bene dell’anima vostra.

Che Dio abbia pietà di tutti coloro che sono perduti nei loro falli e nei loro peccati e che si ravvedano e credano nell’Evangelo. Leggi tutto…

Chi può essere battezzato in acqua?

27 luglio 2019

Chi può essere battezzato in acqua?

Luca ha scritto queste parole:

«E l’eunuco disse: Ecco dell’acqua, che impedisce che io non sia battezzato? E Filippo disse: Se tu credi con tutto il cuore, egli è lecito. Ed egli, rispondendo, disse: Io credo che Gesù Cristo è il Figliuol di Dio. E comandò che il carro si fermasse; ed amendue, Filippo e l’eunuco, disceser nell’acqua; e Filippo lo battezzò» (Atti 8:36-38 Diodati)

Quindi, da tali parole si capisce che in acqua possono essere battezzati solo quelli che che hanno creduto con tutto il cuore che Gesù di Nazaret è il Cristo di Dio, l’unica via di salvezza. Possono essere battezzati solo quelli che sono stati salvati e sono nati da Dio. Chi non è realmente nato da Dio non può essere battezzato.

Considerato ciò, i servi del Signore devono, pertanto, prima di procedere a battezzare in acqua, accertarsi diligentemente se coloro che vogliono essere battezzati in acqua siano realmente salvati e presentino una testimonianza convincente di conversione e frutti degni del ravvedimento. Filippo prima di battezzare l’eunuco gli ha fatto delle domande precise e la risposta datagli lo ha convinto ed ha proceduto immediatamente a battezzarlo. Da considerare anche il fatto per quanto riguarda l’eunuco, che è lui che con forza ha richiesto di essere battezzato, e non è stato convinto da Filippo.

Tale ragionamento è utile anche per comprendere che i battesimi ministrati ai neonati sono inutili, contrari a quanto insegnano le Scritture, perché i neonati non possono rendere testimonianza di conversione, in quanto ancora incapaci di intendere e di volere. Badate bene, che ciò che riguarda il battesimo degli infanti non vi deve trasportare con la mente solo a riferirvi a quanto succede in ambito cattolico, perché anche in certi ambiti evangelici riformati viene praticato il pedobattesimo. Dunque, fratelli nel Signore, guardatevi da costoro, ammoniteli ed esortateli severamente a considerare attentamente quanto viene insegnato nelle Scritture, e soprattutto bisogna considerare DOVE nelle Scritture è presente un battesimo di neonati. Se non si trovano, allora errano grandemente quei riformati che battezzano i neonati. Se non intendono cose così basilari, come intenderanno le altre?

Nessuno vi seduca con vani ragionamenti. Leggi tutto…

Predicazione: “Alcune preghiere esaudite”

26 luglio 2019

Ho pubblicato la nuova predicazione dal titolo:

Alcune preghiere esaudite

Per ascoltare le altre predicazione vai a questa pagina del mio sito web ‘Sentieri Antichi’: Mie predicazioni portate su skype

Giuseppe Piredda

Charles Spurgeon e il suo segnale segreto massonico con il dito

25 luglio 2019

Charles Spurgeon e il suo segnale segreto massonico con il dito

Fratelli, tenete a mente anche questo altro segnale segreto massonico (dito puntato su un libro). Lo fanno tanti massoni. Qui lo fa il solito Charles Spurgeon. La donna a fianco di Spurgeon è Elizabeth Aldworth (1695 – 1773), che è stata una massone irlandese.

«Conosciuta come The lady freemason, nacque nel 1695 da Arthur, St. Leger, primo Viscount Doneraile della Contea di Cork. Nel 1713 sposò Richard Aldworth. Elizabeth avrebbe rimosso un mattone e avrebbe visto una cerimonia massonica, a cui partecipava anche suo padre, dalla stanza adiacente; dopo essere stata scoperta, la situazione di Elizabeth fu discussa dalla loggia e fu deciso di iniziarla alla massoneria, diventando così la prima donna massone della storia. Elizabeth Aldworth morì nel 1773» (https://it.wikipedia.org/wiki/Elizabeth_Aldworth).

Quindi, lo ripeto, Spurgeon faceva questi segnali con le mani perché era un massone. Lui conosceva questi segnali segreti e li faceva. Leggi tutto…

La Massoneria è stata fondata da «pastori calvinisti»

24 luglio 2019

La Massoneria è stata fondata da «pastori calvinisti»

La Massoneria come la conosciamo noi oggi, chiamata Massoneria moderna, nacque ufficialmente il 24 giugno 1717 con la Gran Loggia di Londra, successivamente denominata Gran Loggia d’Inghilterra, che fu il risultato dell’unione di quattro logge londinesi, della quale fu eletto capo, con il titolo di gran maestro, un certo Anthony Sayer. Tra i membri di quella loggia ebbero un ruolo preminente due pastori protestanti: il pastore presbiteriano James Anderson (1680 o 1684 – 1739 – foto a sinistra) a cui si devono le Costituzioni dei Liberi Muratori adottate nel 1723, e il pastore anglicano John Theophilus Desaguliers (1683-1744 – foto a destra).

Ecco dunque che troviamo due «pastori calvinisti» tra i fondatori della Massoneria moderna. Infatti la Chiesa Presbiteriana e la Chiesa Anglicana sono sostanzialmente «calviniste»!

Quindi non vi fate assolutamente ingannare da coloro che dicono che un predicatore o pastore «calvinista» non può essere massone perché crede alla sovranità di Dio, etc.

SONO TUTTE CIANCE! Infatti le Chiese o denominazioni che si rifanno al credo calvinista SONO PIENE, E RIPETO PIENE, DI MASSONI. Questi massoni si presentano quindi come aderenti al credo calvinista, ma in realtà sono dei finti cristiani, in quanto operano agli ordini della Massoneria per distruggere la Chiesa dall’interno. Non vi dimenticate che anche il massone Frank Bruno Gigliotti (che peraltro era anche un agente dei servizi segreti americani) si presentava come un pastore presbiteriano e quindi «calvinista»!!!

Ma tutti questi pastori o predicatori «calvinisti» massoni hanno in comune una cosa: dicono di aderire al credo della loro denominazione o al credo calvinista, MA RIFIUTANO DI DICHIARARE PUBBLICAMENTE CHE LA MASSONERIA E’ UNA ISTITUZIONE SATANICA CHE SI PREFIGGE DI DISTRUGGERE IL CRISTIANESIMO. Come mai?

La risposta è semplice: SONO MASSONI! E poi comunque non si riconoscono soltanto dal fatto che rifiutano di condannare pubblicamente la Massoneria, ma anche da tante altre cose, tra cui anche cose che possono apparire a tanti come dei dettagli insignificanti, ma dettagli non sono affatto.

Un ultima cosa, ricordatevi che i massoni sono chiamati a camuffarsi, a fingere, e a mentire. Quindi ricordatevi che essi mentono sapendo di mentire, perché devono ingannare noi che siamo «profani» cioè non massoni! Vi ricordate infatti il predicatore Billy Graham? Diceva che Gesù era la via, ma anche che era una via. I massoni quindi sono doppi nel parlare perché sono bugiardi! Leggi tutto…

Gesù non ha detto di non giudicare mai

23 luglio 2019

Gesù non ha detto di non giudicare mai

Circola ancora tra gli ambienti evangelici, il falso credere che non si deve mai giudicare niente, soprattutto il peccato e neppure le eresie. Questa falsa dottrina è da molti anni il rifugio più efficace dei servi di Satana e dei peccatori che sono presenti in mezzo alle chiese dei santi.

Gesù disse queste parole:

«Non giudicate secondo l’apparenza, ma giudicate con giusto giudizio» (Giovanni 7:24)

Il Maestro disse quelle parole perché i farisei volevano ucciderlo, in quanto guariva in giorno di sabato e si dichiarava Figliuolo di Dio, facendosi così uguale a Dio. Coloro che lo volevano uccidere non lo giudicavano con giusto giudizio, ma secondo l’apparenza.

Le sacre Scritture insegnano che è necessario giudicare di ogni cosa, e i santi possono farlo, sono tenuti a farlo; giudicare giustamente non basandosi sull’apparenza è una protezione per la Chiesa, per tenere lontane le eresie e tutti quegli uomini che si conducono in maniera disordinata e ribelle.

Vero è, inoltre, che ci sono dei passi delle Scritture che insegnano chi non deve giudicare, ed è corretto, infatti non si devono permettere di giudicare coloro che vivono nel peccato, in quanto giudicherebbero le cose, o cose simili, che essi stessi fanno per primi. Inoltre, non si devono giudicare coloro che mangiano di tutto e non hanno riguardi per i giorni. Ancora, i santi non devono giudicare i pagani che sono perduti nei loro falli e nei loro peccati.

I peccatori e i seduttori di menti hanno interesse ad inculcare nella mente dei santi la falsa credenza che non si deve mai giudicare, in modo da turare la bocca a coloro che confutano le eresie e riprendono le opere infruttuose delle tenebre (cfr Efesini 5:11).

Quindi, fratelli nel Signore, giudicate pure di ogni cosa, ma ricordatevi che dovete farlo con giusto giudizio e non basandovi sull’apparenza delle cose, ma dopo aver fatto diligenti investigazioni della cosa; inoltre non dovete praticare le cose che giudicate. In breve, così insegnano le Scritture sacre, e chi ha orecchie da udire le cose del Signore, le oda.

Cari nel Signore, non permettete che i peccatori e i falsi dottori impediscano l’avanzare della verità e della santificazione in mezzo alla Chiesa dell’Iddio vivente e vero, tre volte santo. A Lui che è assiso sul trono nei cieli e la terra è lo sgabello dei suoi piedi, siano la gloria, l’onore e la lode, nei secoli dei secoli. Amen!

Nessuno vi seduca con vani ragionamenti. Leggi tutto…

UNA PAROLA SOLA PUO’ AVVICINARSI A SPIEGARE QUELLO CHE STA SUCCEDENDO A BIBBIANO: “ORRORE”!

22 luglio 2019

UNA PAROLA SOLA PUO’ AVVICINARSI A SPIEGARE QUELLO CHE STA SUCCEDENDO A #BIBBIANO : “ORRORE”!

Per quello che sta succedendo, in particolare per coloro che pensano tra i santi che è meglio stare zitti, sappiano costoro che sta pure scritto:

«Il digiuno di cui mi compiaccio non è egli questo: che si spezzino le catene della malvagità, che si sciolgano i legami del giogo, che si lascino liberi gli oppressi, e che s’infranga ogni sorta di giogo? » (Isaia 58:6)

Sappiate, fratelli nel Signore, che sta scritto pure quel passo che ci fa sapere che Dio vuole che il suo popolo si adoperi per spezzare le catene della malvagità, per sciogliere i legami e che GLI OPPRESSI SIANO LIBERATI. Sì, quei poveri bambini sono come degli orfani, sono OPPRESSI schiavi di gente adulta violenta e malvagia, che devono essere liberati. I santi, dunque, sono chiamati almeno a dichiarare pubblicamente che tali fatti sono cose orribili, e che vanno fatte diligenti indagini SU TUTTI GLI AFFIDI in modo da fare chiarezza e punire coloro che hanno agito CON VIOLENZA E MALVAGITA’.

Senza essere interessato alla politica, bensì alla giustizia e alla verità per i poveri bambini indifesi che sono stati legati e oppressi, non posso che condividere appieno le parole che dice la Meloni nel video che segue. Questo silenzio di molti e questa inerzia politica e investigativa, ci fa capire che sotto il coperchio della pentola può esserci qualcosa di molto grosso, sia a livello scandalistico che economico. Ascoltate anche voi il video, riflettete e inorridite, com’è giusto che sia.

La Meloni ha detto che si dice che 50.000 bambini siano stati strappati alle famiglie e dati ad altri. Quello che desidero e chiedo è che giustamente si faccia luce sia sulle modalità di come quei 50.000 siano stati tolti dalle famiglie naturali e affidate ad altri, sia i costi che i cittadini sostengono per affidarli ad altre persone, perché se il costo è elevato, si potrebbe aiutare con molto meno la famiglia naturale ed ottenere un risparmio economico ed un miglior utilizzo delle tasse pagate dai cittadini italiani, oltre ad evitare di provocare dei traumi prima ai bambini strappati alle famiglie poi ai genitori che si vedono privare dei loro figli.

A mio avviso per tutti gli sprechi che si sentono, diventa orribile togliere un bambino ad una famiglia perché è povera, è una cosa assurda, che è impensabile in un paese civilizzato. Se questa faccenda si dimostra così grave come appare, altro che medioevo, ed i peggiori sembra che siano proprio quelli che gridano: “siete nel medioevo voi che credete ancora che Dio ha creato i cieli e la terra”.

Io credo che Dio ha creato ogni cosa, e non è stato il caso, ma credo anche che Dio farà giustizia di questa GRANDE OPPRESSIONE messa in atto contro dei poveri fanciullini indifesi. Come ha detto Gesù:

«Ma chi avrà scandalizzato uno di questi piccoli che credono in me, meglio per lui sarebbe che gli fosse appesa al collo una macina da mulino e fosse sommerso nel fondo del mare.» (Matteo 18:6)

Se anche uno solo di quei fanciullini invoca il Signore Gesù Cristo, allora se la vedrà con il Signore dei signori, con il Re dei re, con l’ETERNO IDDIO, e riceverà quello che si merita.

Non ho memoria di scandali così ATROCI E ORRIBILI negli ultimi decenni, soprattutto se sarà dimostrata vera l’esistenza di una organizzazione filo-statale e politica per distruggere famiglie e crearne altre ad hoc.

Se i media ufficiali non ne parlano, dobbiamo farlo noi, gridando il più possibile con la tastiera, perché Iddio ha voluto che con i tempi così malvagi, basati sulla comunicazione, ci fosse anche il web e i social, i quali non servono solo per farsi dei selfie, ed è ora di scoprirne la vera potenzialità.

Che Iddio faccia giustizia contro tutti costoro che sono malvagi e per amore del denaro non si sono fatti scrupoli di fare del male a dei bambini e a delle famiglie deboli e in difficoltà. Colpire le persone in difficoltà e fare loro del male così atroce è una cosa infame, terribile, ma ognuno avrà quello che si merita, è solo questione di tempo. Leggi tutto…

Maria concepì e partorì Gesù rimanendo vergine, ma dopo aver partorito visse una vita normale come tutte le altre mogli

22 luglio 2019

Maria concepì e partorì Gesù rimanendo vergine, ma dopo aver partorito visse una vita normale come tutte le altre mogli

Nel Vangelo di Matteo si leggono queste parole:

«E Giuseppe, destatosi dal sonno, fece come l’angelo del Signore gli avea comandato, e prese con sé sua moglie; e non la conobbe finch’ella non ebbe partorito un figlio; e gli pose nome Gesù» (Matteo 1:24,25)

La parola ”finché” posta in quel punto vuole significare che Giuseppe non ebbe rapporti con Maria FINO A QUANDO PARTORÌ Gesù. Ora, ponendo la Scrittura pone come limite nei rapporti carnali tra Gesù e Maria il momento del parto di Gesù, quindi, quel passo vuole anche dire che dopo il parto i due sposi ebbero dei rapporti, com’è normale che ciò avvenga tra marito e moglie.

Quelle parole di Matteo sono importanti perché ci dicono che non solo Gesù fu concepito senza che Maria abbia avuto dei rapporti carnali col marito, ma che non ebbero neppure rapporti durante i nove mesi di gestazione. Quel passo pone in evidenza che Giuseppe non ebbe rapporti con Maria FINO ALLA NASCITA DI Gesù, quindi non ebbero rapporti neppure durante i mesi di gravidanza.

Il ragionamento sopra esposto, trova conferma in ciò che sta scritto successivamente alla nascita di Gesù, infatti, Maria avendo avuto, dopo, dei rapporti normali con il marito, la Parola di Dio parla di fratelli e di sorelle di Gesù:

«Non è costui il falegname, il figliuol di Maria, e il fratello di Giacomo e di Giosè, di Giuda e di Simone? E le sue sorelle non stanno qui da noi?» (Marco 6:3)

Se Maria sarebbe dovuta essere una vergine per sempre, i passi citati sopra non sarebbero stati scritti in quella maniera. Ancora, se Maria doveva rimanere vergine, allora in qualche modo ci sarebbe dovuto essere scritto in maniera chiara, cosa a cui sono giunti taluni ma senza avere conferma dalle Scritture, anzi, contraddicendole.

Cari nel Signore, vi faccio sapere che la falsa credenza della perpetua verginità di Maria non solo è insegnata dalla chiesa cattolica, ma anche da alcuni ambienti riformati cessazionisti evangelici. Ad esempio, Calvino e Diodati credevano in quella falsità. State dunque attenti a tutti costoro, perché sono persone che non hanno intendimento da Dio, ma fanno sfoggio di conoscenza umana e fanno ragionamenti umani e carnali. Guardatevi da costoro.

Nessuno vi seduca con vani ragionamenti. Leggi tutto…

No Temas Sino Habla

Entonces él Señor dijo de noche en visión á Pablo: No temas, sino habla, y no calles: Porque yo estoy contigo, y ninguno te podrá hacer mal (Hechos 18:9-10)

Blog di Aldo Prendi

Per la diffusione e la difesa delle dottrine bibliche

Acordai-vos

Tocai a trombeta em Sião, e dai o alarma no meu santo monte.

Egli è altresì scritto...

Blog di Nicola Iannazzo

Destatevi

"Suonate la tromba in Sion e date l'allarme sul mio santo monte" (Gioele 2:1)

Il Buon Deposito

Dottrine della Bibbia

La Massoneria Smascherata

"non v'è niente di nascosto che non abbia ad essere scoperto" (Matteo 10:26)

Listen to the sound of the sword

«Stand in the ways and see, and ask for the old paths, where the good way is, and walk in it» (Jeremiah 6:16)

Sana Dottrina

Perché verrà il tempo che non sopporteranno la sana dottrina; ma per prurito d'udire si accumuleranno dottori secondo le loro proprie voglie e distoglieranno le orecchie dalla verità e si volgeranno alle favole.(2Timoteo 4:3-4)

La Buona Strada

Blog di Giuseppe Piredda, cristiano evangelico pentecostale trinitariano fondamentalista

He who has ears let him hear

A voice crying in the wilderness

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: