Vai al contenuto

TG2 notte del 10 Agosto 1996: la scomparsa di Angela Celentano

26 giugno 2020

TG2 notte del 10 Agosto 1996: la scomparsa di Angela Celentano

Ecco la notizia della scomparsa di Angela Celentano (avvenuta il 10 Agosto 1996 sul Monte Faito, Napoli) data dal TG2 notte del 10 Agosto 1996.

Leggete il mio libro:
Angela Celentano: un mistero che dura dal 10 Agosto 1996

Giacinto Butindaro

[Tratto dal blog “Chi ha orecchie da udire oda”, amministrato da Giacinto Butindaro]

Francesco ama e predica la menzogna

25 giugno 2020

Francesco ama e predica la menzogna

Il 17 Giugno 2020 Francesco, il capo della chiesa cattolica romana, durante la catechesi dell’udienza generale nella Biblioteca del Palazzo Apostolico, ha affermato:

«Tutti appartengono a Dio, i più brutti peccatori, la gente più malvagia, i dirigenti più corrotti, sono figli di Dio».

Ma egli mente contro la verità, perché Gesù Cristo ha detto che esistono i figliuoli del diavolo infatti nella parabola del grano e delle zizzanie disse: “Le zizzanie sono i figliuoli del maligno; il nemico che le ha seminate, è il diavolo” (Matteo 13:38-39), e ai Giudei che volevano ucciderlo disse: “Voi siete progenie del diavolo, ch’è vostro padre, e volete fare i desiderî del padre vostro. Egli è stato omicida fin dal principio e non si è attenuto alla verità, perché non c’è verità in lui. Quando parla il falso, parla del suo, perché è bugiardo e padre della menzogna” (Giovanni 8:44).

Non è dunque vero che tutti gli uomini sono figli di Dio, perché esistono anche i figli del diavolo. La Parola di Dio è chiara.

Ma Francesco annulla la Parola con le sue solite ciance massoniche – è infatti la Massoneria che afferma che tutti gli uomini sono figli di Dio e quindi che tutti sono fratelli – e seduce tante anime per tutto il mondo.

Fratelli, vi metto in guardia da questa menzogna predicata dalla Massoneria che ormai è predicata anche da tante Chiese Evangeliche, perché fa dell’Evangelo un messaggio inutile da predicare al mondo, perché presenta la morte e la resurrezione di Gesù Cristo come inutili. E difatti è proprio per questo che l’Evangelo (cfr. 1 Corinzi 15:1-11) oggi non viene più predicato da tante Chiese, perché esse insegnano che tutti gli uomini sono figli di Dio.

Ah, che menzogna! Nessuno vi seduca in alcuna maniera: gli uomini per natura sono figliuoli d’ira, e soltanto coloro che credono nel Vangelo sono figliuoli di Dio ed hanno la vita eterna (cfr. Giovanni 1:12-13; 1 Giovanni 5:13). Tutti gli altri sono figliuoli d’ira e quindi quando muoiono essi vanno nelle fiamme dell’inferno in quanto muoiono nei loro peccati. Leggi tutto…

Un principio diabolico da rigettare

25 giugno 2020

Un principio diabolico da rigettare

Per potere unire la Chiesa a tutte le religioni del mondo e realizzare così la religione unica mondiale, la Massoneria ha pianificato di fare accettare ai Cristiani il principio della fratellanza universale, secondo il quale tutti gli uomini sono figliuoli di Dio a prescindere quello in cui credono e quindi sono figliuoli di Dio anche gli Ebrei, i Mussulmani, i Buddisti, gli Shintoisti, i Satanisti, etc. etc. i quali non credono nell’Evangelo, cioè non credono che Gesù è il Cristo, che è morto sulla croce per i nostri peccati, secondo le Scritture, che fu seppellito, che risuscitò dai morti il terzo giorno, secondo le Scritture, e che apparve ai suoi discepoli (cfr. 1 Corinzi 15:1-11).

Il principio dunque che la Massoneria vuole farci accettare è un principio diabolico perché la Sacra Scrittura afferma in maniera inequivocabile che sono figliuoli di Dio soltanto coloro che credono che Gesù è il Cristo, infatti è scritto:

“Chiunque crede che Gesù è il Cristo, è nato da Dio” (1 Giovanni 5:1),

ed anche:

A tutti quelli che l’hanno ricevuto egli ha dato il diritto di diventar figliuoli di Dio; a quelli, cioè, che credono nel suo nome; i quali non son nati da sangue, né da volontà di carne, né da volontà d’uomo, ma son nati da Dio” (Giovanni 1:12-13).

Sappiamo benissimo che affermare questo equivale a dire che miliardi di persone non sono figliuoli di Dio ma solo creature di Dio, e quindi che ciò ci fa apparire presuntuosi, ma la verità è questa, e non si può fare nulla contro la verità, ma quello che si può fare è per la verità (cfr. 2 Corinzi 13:8).

Quindi non importa quante volte e con quanta intensità i sostenitori del principio della fratellanza universale possano proclamare il loro amato principio, esso rimane un principio menzognero, generato dal diavolo, che è bugiardo e padre della menzogna. Non importa se lo proclamano in un tempio massonico, o dentro il locale di culto di una Chiesa, o in televisione, o alla radio, o sui giornali, quel principio è una menzogna, che illude i peccatori mantenendoli sotto il peccato e sulla via che mena all’inferno.

Noi invece continueremo a proclamare ai peccatori l’Evangelo di Cristo, esortandoli a ravvedersi e a credere nell’Evangelo per essere salvati dai loro peccati e per diventare figliuoli di Dio, perché il nostro desiderio e la nostra preghiera a Dio per loro è che siano salvati e che diventino figliuoli di Dio, affinché possano entrare nel regno dei cieli. Ma gli continueremo anche a proclamare che chi non avrà creduto nell’Evangelo sarà condannato (cfr. Marco 16:16), per cui con ogni franchezza gli diremo che se non credono nella Buona Novella che Gesù è il Cristo, l’ira di Dio rimarrà sopra di essi e moriranno nei loro peccati andandosene nelle fiamme dell’inferno. Leggi tutto…

Il vangelo del diavolo che trascina i peccatori all’inferno

24 giugno 2020

Il vangelo del diavolo che trascina i peccatori all’inferno

«Non importa quanto siete malvagi (d’altronde nessuno è perfetto), non importa quello che credete (d’altronde ognuno ha la sua verità), Dio vi ama e vi accetta così come siete, e vi salverà. Non dovete temere alcun castigo da parte di Dio, nessuna condanna da parte Sua, perché Lui vi ama perché siete suoi figliuoli. Non badate dunque a coloro che vi esortano a ravvedervi e a convertirvi, e credere nel Vangelo, altrimenti – come dicono loro – l’ira di Dio resterà sopra di voi e ve ne andrete all’inferno. Sono dei terroristi, nemici dell’umanità, che non hanno l’amore di Dio nel loro cuore e difatti stanno dividendo l’umanità e mettendo gli uni contro gli altri con quel loro messaggio».

Questo è sostanzialmente il messaggio che i ministri di Satana infiltratisi nelle Chiese stanno trasmettendo agli uomini peccatori, illudendo e ingannando tante anime, trascinandole in perdizione. Lo potremmo definire il vangelo prodotto dal diavolo per sedurre gli uomini e trascinarli nelle fiamme dell’inferno.

Vi esorto dunque fratelli a condannare sia privatamente che pubblicamente il suddetto messaggio, che è diabolico, ma viene presentato con dolcezza e lusinghe tanto da apparire convincente a molti. Ricordatevi che il serpente antico sedusse Eva con la sua astuzia, e che la donna infedele è astuta di cuore e seduce le sue vittime con le sue molte lusinghe e le trascina con la dolcezza delle sue labbra. Leggi tutto…

Dio continua a dire: “A me appartiene la vendetta!”

23 giugno 2020

Dio continua a dire: “A me appartiene la vendetta!”

Dopo la morte e la resurrezione di Gesù Cristo, Dio non ha iniziato a dire: «A me non appartiene più la vendetta!», come se da quel tempo in avanti avesse smesso di vendicarsi dei Suoi nemici, ma ha continuato a dire: “A me appartiene la vendetta!” (Ebrei 10:30; cfr. Romani 12:19). E difatti l’apostolo Paolo dice ai santi di Tessalonica che “il Signore è un vendicatore” (1 Tessalonicesi 4:6).

Quindi nessuno si illuda, perché sulla terra l’Iddio e Padre del nostro Signore Gesù Cristo sta continuando ad esercitare le Sue vendette sia contro quelli di dentro che si abbandonano al male, che contro quelli di fuori.

Perciò temiamo Dio, tremiamo nel Suo cospetto, perché Dio non ha riguardi personali. Leggi tutto…

Leo Zagami parla di alcune centinaia di voti offerti da una Chiesa Evangelica siciliana a suo nonno

22 giugno 2020

Leo Zagami parla di alcune centinaia di voti offerti da una Chiesa Evangelica siciliana a suo nonno

Il massone Leo Zagami in questa intervista del 20 Giugno 2020 parla di «alcune centinaia di voti» offerti da una Chiesa Evangelica in Sicilia a suo nonno, il senatore Leopoldo Zagami (1905-1973), che però rifiutò quei voti. Allora quella Chiesa sarebbe andata da Bettino Craxi che invece avrebbe accettato quei voti.

P.S. Il collegio elettorale era quello di Messina
https://it.wikipedia.org/wiki/Leopoldo_Zagami Leggi tutto…

La carità crede ogni cosa?

21 giugno 2020

La carità crede ogni cosa?

È vero che sta scritto:

«La carità … crede ogni cosa» (1 Corinzi 13:4,6),

ma ciò è rivolto nei confronti di Dio, cioè la carità crede a tutto quello che Dio ha detto o che dice; la carità crede alla Parola di Dio; la carità non crede a tutto quello che gli uomini dicono. Ricordatevi che Dio è verace, quindi bisogna credere a ciò che dice, mentre l’uomo essendo bugiardo va messo alla prova e non bisogna credere a tutto quello che dice.

Quindi, fratelli nel Signore, se fate giustamente domande ai vostri conduttori e questi vi rispondono con le parole riferite alla carità che abbiamo citato sopra, voi ricordate loro che quelle parole sono riferite a ciò che dice Iddio, e non bisogna credere a TUTTO quello che dicono gli uomini, perché gli uomini sono bugiardi.

Infatti, nei proverbi di Salomone è scritto:

«Lo scemo crede tutto quel che si dice, ma l’uomo prudente bada ai suoi passi. (Proverbi 14:15)

L’uomo prudente e savio bada ai suoi passi e non crede a tutto quello che si dice in giro per il mondo.

Cari nel Signore, siate dunque savi, non fatevi imbavagliare né accecare dai seduttori di menti, perché questi quando vengono scoperti o si fa loro delle domande scomode, provano a fare di tutto per togliersi da quell’impiccio. Leggi tutto…

Grazie a Dio per averci salvato

21 giugno 2020

Grazie a Dio per averci salvato

L’apostolo Paolo ha scritto ai santi di Corinto:

«ringraziato sia Dio, che ci dà la vittoria per mezzo del Signor nostro Gesù Cristo.» (1 Corinzi 15:57)

Cari fratelli nel Signore, voglio ricordarvi che dobbiamo ringraziare del continuo Iddio, perché tutti noi eravamo morti nei nostri falli e nei nostri peccati, ma Egli nella sua misericordia, per mezzo della fede nel sacrificio del Suo amato Figliolo Gesù di Nazaret, ci ha redenti, purificati dai nostri peccati, rigenerati spiritualmente, ci ha resi giusti, dandoci di essere chiamati Suoi figlioli, perciò eredi del Suo regno e della vita eterna.

Ringraziamo Iddio, dunque per quello che Egli ha fatto per noi, strappandoci dal presente secolo e trasportandoci nel regno del Suo amato Figliolo, regno della luce e della vita.

Pertanto, avendo ben presente quello che Dio ha fatto per noi, cari nel Signore, puntando lo sguardo alla vita eterna e a quello che Dio ha preparato per noi suoi figlioli, cosa volete che siano in confronto le rinunce ed i piaceri di questa vita, del tempo presente? Sono nulla!

Quindi, fratelli e sorelle in Cristo Gesù, non vi turbate se il mondo vi odia e vi discrimina, anzi gioite e rallegratevi per quello che vi fa il mondo, per le afflizioni che vi infligge, perché tutto ciò conferma che voi non siete del mondo, ma voi appartenete a Gesù Cristo, il Figliolo dell’Iddio Altissimo.

Ricordatevi di ringraziare sempre Iddio nelle vostre preghiere, per tutti i benefici che Egli ha fatto per voi.

A Dio siano la gloria, l’onore e la lode, nei secoli dei secoli. Amen! Leggi tutto…

Perché dicono taluni che il cuore dell’uomo è libero di fare quello che vuole?

20 giugno 2020

Perché dicono taluni che il cuore dell’uomo è libero di fare quello che vuole?

Sono ancora molti quelli che credono e dicono agli altri che l’uomo ha il suo libero arbitrio, cioè le decisioni che prende nel suo cuore e le porta a termine, DIPENDONO da lui soltanto, e non da Dio.

Ma le cose stanno realmente come dicono costoro? Qual è il punto di vista di Dio espresso nella Bibbia?

Per rispondere dal punto di vista di Dio e non dell’uomo, dobbiamo andare alle sacre Scritture, che è la Parola di Dio; in essa sono scritti alcuni passi che vi aiuteranno a capire, o almeno a riflettere con più attenzione, quale sia la verità di Dio sull’argomento in questione:

«Non hai tu udito? Già da lungo tempo io ho preparato queste cose, da tempi antichi ne ho formato il disegno. Ed ora le faccio accadere, e tu sei là per ridurre città forti in monti di rovine.» (Isaia 37:26)

«Poiché Iddio ha messo in cuor loro di eseguire il suo disegno e di avere un medesimo pensiero e di dare il loro regno alla bestia finché le parole di Dio siano adempite.» (Apocalisse 17:17)

«Il cuore del re, nella mano dell’Eterno, è come un corso d’acqua; egli lo volge dovunque gli piace.» (Proverbi 22:1)

«Mentre io ero con loro, io li conservavo nel tuo nome; quelli che tu mi hai dati, li ho anche custoditi, e niuno di loro è perito, tranne il figliuol di perdizione, affinché la Scrittura fosse adempiuta.» (Giovanni 17:12)

«poiché Dio è quel che opera in voi il volere e l’operare, per la sua benevolenza.» (Filippesi 2:13)

Ora, fratelli nel Signore, alla luce di quei passi sopra citati, e ce ne sono ancora altri, avete almeno il dovere da parte di Dio di riflettere su di essi e di considerare, attentamente, il senso della Parola di Dio e la sua sovranità.

A Dio, che è assiso sui cieli e la terra è lo sgabello dei suoi piedi, siano la gloria, l’onore e la lode, nei secoli dei secoli. Amen! Leggi tutto…

Studiano, studiano, ma non intendono nulla!

19 giugno 2020

Studiano, studiano, ma non intendono nulla!

Le Sacre Scritture vengono intese da coloro ai quali il Signore apre la mente per intenderle. Non è forse scritto infatti che il Signore Gesù Cristo aprì ai Suoi discepoli la mente per intendere le Scritture (cfr. Luca 24:45)?

Nessuno vi seduca con vani ragionamenti, perché per intendere le Scritture non bisogna conoscere né l’ebraico e neppure il greco, e la prova di quello che vi dico è che ci sono tanti nel mondo (gente plurilaureata che ha un lunghissimo ed impressionante Curriculum Studiorum) che leggono l’Antico Testamento in ebraico (nella lingua originale quindi), e il Nuovo Testamento in greco (nella lingua originale quindi), ma non intendono nulla di quello che leggono. Infatti non hanno inteso il messaggio centrale di tutta la Scrittura, e cioè che Gesù di Nazareth è il Cristo. Per costoro le Scritture sono coperte d’un velo, così da risultare incomprensibili, non le possono proprio capire. Pensate, non hanno inteso cos’è l’Evangelo o la Buona Novella – chiedetegli cos’è l’Evangelo infatti e otterrete le risposte più strane e assurde, che vi faranno accapponare la pelle – e pretendono persino di spiegare la Bibbia ai Cristiani!

Ci sono invece tanti, che pur non conoscendo l’ebraico e il greco, e in molti casi pur non conoscendo bene la lingua della nazione dove abitano, quando leggono le Scritture intendono, perché gli è dato da Dio di intendere. Non hanno inoltre mai passato un singolo minuto della loro vita in una Biblioteca, o in una Scuola Biblica, o in una Università, ma intendono, eccome se intendono quello che sta scritto! Sono poveri, hanno fatto poche scuole, ma intendono quello che leggono perché gli è stato dato di intendere. Sono discepoli del Signore Gesù Cristo che intendono quello che sta scritto e quello che gli viene predicato e insegnato da coloro che gli sono preposti nel Signore. A Dio sia la gloria in Cristo Gesù ora e in eterno. Amen! Leggi tutto…