Skip to content

Funerale massonico in una chiesa battista

26 marzo 2015

Funerale massonico in una chiesa battista

Si chiamava Eugene Smith (June 4, 1924 – April 26, 2014) ed era un massone che era membro di una Chiesa Evangelica Battista (Liberty Baptist Church).

Nel locale di culto di questa Chiesa Evangelica i Massoni hanno compiuto il funerale massonico in onore del loro fratello massone, come potete vedere in questo video molto inquietante. Viene peraltro letta tutta la «carriera» massonica di Eugene Smith fino al 33° grado. Ecco quali cose abominevoli stanno accadendo in seno a tante Chiese Evangeliche. (fonte: bacheca facebook di Butindaro Giacinto)

Fratelli nel Signore, vi rammento che la massoneria è dal diavolo, adora il diavolo sotto il nome di grande architetto, e fa la volontà del diavolo, quindi, quale comunione può esserci tra Cristo e Beliar? (cfr 2 Corinzi 6:14-17) Continua a leggere…

La testimonianza di John R. Rice, ex massone

25 marzo 2015

La testimonianza di John R. Rice, ex massone

john-rice-lodges-examined

Questa è la testimonianza di John R. Rice (1895-1980), figlio di un massone, che dopo essersi affiliato alla Massoneria sottoponendosi al giuramento di sangue a cui l’apprendista deve sottoporsi, si è ravveduto del suo peccato ed ha chiesto perdono al Signore, ed è uscito dalla Massoneria. E poi ha smascherato la Massoneria scrivendo un libro dal titolo «Lodges Examined By The Bible» («Le Logge esaminate per mezzo della Bibbia») – da cui ho tratto la sua testimonianza che ritengo molto importante – in cui con ogni franchezza condanna la Massoneria dicendo che essa è anticristiana e mena le anime all’inferno, ed esorta i Massoni a credere in Cristo Gesù per ottenere la salvezza e a uscire dalla Massoneria. Ed ovviamente egli dice anche che un Cristiano non può e non deve affiliarsi alla Massoneria, e se qualcuno lo ha fatto egli ha peccato e deve ravvedersi di questo peccato ed uscire e separarsi dalla Massoneria.

Chi dunque ha orecchi da udire, oda.

Giacinto Butindaro

—————-
Credo che fosse l’estate del 1921, quando, influenzato da molti amici, mi recai alla loggia per essere fatto Massone. Un amico predicatore mi disse: «Essere un Massone ti darà molta più influenza. Per mezzo delle tue relazioni Massoniche puoi raggiungere molti uomini che altrimenti non potresti raggiungere. Ed è un grande fattore nella sicurezza tua e della tua famiglia essere un Massone». Continua a leggere…

L’apostolo Paolo fu scelto e mandato da Dio, non da una scuola biblica

24 marzo 2015

L’apostolo Paolo fu scelto e mandato da Dio, non da una scuola biblica

«Paolo, apostolo (non dagli uomini né per mezzo d’alcun uomo, ma per mezzo di Gesù Cristo e di Dio Padre che l’ha risuscitato dai morti)» (Galati 1:1)

diploma-pastoreCon questo passo biblico, voglio farvi notare, fratelli e sorelle nel Signore, come l’apostolo Paolo si presenti con quelle parole ai Galati. Egli specifica che non era stato fatto da scuole umane dell’epoca, non aveva imparato dagli uomini l’Evangelo che insegnava, e non era stato inviato dalle organizzazioni umane, da nessun uomo, ma era stato fatto da Cristo Gesù apostolo e inviato per annunziare l’Evangelo fino alle estremità della terra.

Dall’epistola ai Galati, comprendiamo che Paolo era accusato dai falsi ministri dell’epoca, di non essere stato scelto da Gesù, come invece era avvenuto per gli undici prima di lui, con l’intento di distaccare i galati da Paolo, fargli perdere l’affetto che avevano nei suoi confronti, per attirarli a sè, affinché credessero alle loro false dottrine, tanto da non essere così perseguitati a motivo dell’Evangelo di Cristo Gesù.

Quest’opera diabolica di voler separare la Chiesa di Dio da un vero servo del Signore avviene ancora oggi, infatti nel sistema evangelico e religioso attuale, la cosa che sovrasta tutto e tutti è che nessuno può diventare pastore e guidare delle comunità delle varie organizzazioni se non HA IL TESSERINO di pastore datogli dagli uomini, se non ha studiato alle loro scuole anti-bibliche, dove decidono se darti o no il tesserino, dopo aver sperimentato chi tu sia realmente. Se riescono a controllarti e a manipolarti, allora in queste organizzazioni farai carriera, ma se tu ti attieni solo alle sacre Scritture, allora non c’è posto per te in questi posti. Continua a leggere…

Simboli occulti-massonici nel locale di culto ADI di Via Val di Sole a Milano

23 marzo 2015

Simboli occulti-massonici nel locale di culto ADI di Via Val di Sole a Milano

Eccoci ad un altro locale di culto delle ADI che contiene simboli occulti-massonici sia all’esterno che all’interno. E’ quello sito in Via Val di Sole, 18, a Milano. Oltre a dei triangoli e a dei trittici, qui troviamo un simbolo satanico ‘nuovo’ che è la stella a dodici punte, posta dentro un cerchio sul pavimento del locale di culto!

via-del-sole-adi-milano

Fonte: Google Street

via-del-sole-adi-milano-stellaFonte: Google Plus

In merito alla stella a dodici punte si tratta di un simbolo occulto che viene usato in Massoneria.

Lo troviamo per esempio nella Freemason’s Hall di Londra, che è il quartiere generale della Gran Loggia Unita d’Inghilterra, Gran Loggia ‘Madre del Mondo’, come potete vedere in questa foto.  Continua a leggere…

Per la Chiesa ADI di Francofonte: i vostri simboli sono nel film «Indiavolato»

22 marzo 2015

Per la Chiesa ADI di Francofonte: i vostri simboli sono nel film «Indiavolato»

porta-pulpito-francofonte

«Il mio amico il diavolo (Bedazzled) è un film commedia britannico del 1967, diretto da Stanley Donen e scritto da Peter Cook e Dudley Moore. Quest’ultimo è anche l’autore delle musiche. Un diavolaccio sui generis approfitta dello stato di depressione di Stanley e si offre di esaudirgli sette desideri in cambio della sua anima. Dal mondo rock al mondo della borghesia, i due attori non risparmiano nessuno, neanche il clero. Il film è ambientato a Londra e cerca di evidenziare i vizi della capitale inglese nei favolosi anni sessanta. Nel 2000 ne è stato realizzato un remake, Indiavolato, per la regia di Harold Ramis, con Brendan Fraser ed Elizabeth Hurley nel ruolo del diavolo.» (http://it.wikipedia.org/wiki/Il_mio_amico_il_diavolo)

In merito al remake, leggiamo quanto segue sulla trama del film: «Elliot Richards è un comunissimo uomo di città, solo e sempre preso in giro da quelle poche persone che lui chiama amiche. L’uomo è sempre stato segretamente innamorato della sua collega di lavoro Alison Gardner e una sera, dopo averla avvicinata facendo però una pessima figura, afferma che avrebbe dato anche l’anima al diavolo per fare in modo che lei entrasse nella sua vita. Cogliendo l’occasione, il diavolo, nella forma di una splendida donna, offre un accordo a Elliot: sette desideri in cambio della sua anima. Pur esitando, Elliot firma il contratto e incomincia a esprimere i suoi desideri, che però non si avverano mai come avrebbe voluto. Rimasto con un ultimo desiderio, Elliot decide di confessarsi ad un prete, raccontandogli del suo patto: il sacerdote, però, lo fa arrestare per ubriachezza molesta, e viene così incarcerato (la poliziotta che lo conduce in cella è proprio il diavolo). Una volta rinchiuso, Elliot si ritrova in cella con un uomo di colore che gli dice, dopo aver sentito la sua storia, che non può vendere la sua anima poiché non è di sua proprietà, ma appartiene a Dio. Uscito di galera, Elliot decide di non esprimere il suo ultimo desiderio, ma il diavolo gli mostra la sua vera indole malvagia convincendo così Elliot: desiderando che Alison avesse una vita felice, Elliot rompe il contratto per aver espresso un desiderio a favore di un’altra persona. Alla fine Elliot diventa un uomo più forte e sicuro di sé, ma viene ugualmente respinto da Alison (dato che quest’ultima ha già un ragazzo); si riprenderà però molto facilmente dopo aver conosciuto la nuova vicina di casa, molto simile alla donna di cui lui era innamorato.» (http://it.wikipedia.org/wiki/IndiavolatoContinua a leggere…

La mano di un massone dietro la costruzione di alcuni templi valdesi

21 marzo 2015

La mano di un massone dietro la costruzione di alcuni templi valdesi

Fratelli, voglio farvi sapere questo.

Il generale inglese Charles Beckwith (1789–1862) benefattore dei valdesi, curò la costruzione di alcuni templi valdesi. «Di grande rilievo fu anche l’attività edilizia del benefattore inglese. Accanto all’impegno per le scuole, egli curò la costruzione del tempio di Rodoretto (1845), di Rorà (1846), di Torre Pellice (1852) e di Torino (1853)». – http://www.studivaldesi.org/dizionario/evan_det.php?evan_id=285

templi-valdesi-massoneria

E Charles Beckwith era massone (Augusto Comba, Valdesi e Massoneria, Claudiana Editrice, Torino 2000, Seconda edizione, pag. 119).  Continua a leggere…

Iddio è buono, ma è anche giusto, non dimentichiamolo per non illuderci

20 marzo 2015

Iddio è buono, ma è anche giusto, non dimentichiamolo per non illuderci

peccatoreTroppo spesso si sente parlare della misericordia di Dio, della sua bontà, senza però considerare che è anche giusto e odia l’iniquità e il peccato.

Purtroppo, nelle chiese di oggi, ci sono predicatori che parlano solo dell’amore di Dio, dimenticandosi volontariamente che Iddio è anche giusto.

Ecco cosa disse Gesù di una peccatrice, sotto la grazia, dopo che fu Dio lo ha risuscitato dai morti:

«Ma ho questo contro a te: che tu tolleri quella donna Jezabel, che si dice profetessa e insegna e seduce i miei servitori perché commettano fornicazione e mangino cose sacrificate agl’idoli. E io le ho dato tempo per ravvedersi, ed ella non vuol ravvedersi della sua fornicazione. Ecco, io getto lei sopra un letto di dolore, e quelli che commettono adulterio con lei in una gran tribolazione, se non si ravvedono delle opere d’essa. E metterò a morte i suoi figliuoli; e tutte le chiese conosceranno che io son colui che investigo le reni ed i cuori; e darò a ciascun di voi secondo le opere vostre.» (Apocalisse 2:20-23)

Fratelli nel Signore, sono costretto a scrivervi queste cose, affinché non v’illudiate, e se vivete nel peccato, voi continuiate a pensare che tanto Gesù tollera tutto il vostro peccato, perché non è assolutamente così, e ciò ve ne porterà un gran male quando sarete da Dio colpiti dai suoi giudizi.

Continua a leggere…

Destatevi

"Suonate la tromba in Sion e date l'allarme sul mio santo monte" (Gioele 2:1)

Il Buon Deposito

Dottrine della Bibbia

Il blog di Aldo Prendi

La sana doctrina bíblica

Quien tiene oídos para oír, oiga

Le mie parole non passeranno

Il blog di Andrea Farioli

Guardatevi e separatevi da:

"Or io v'esorto, fratelli, tenete d'occhio quelli che fomentano le dissensioni e gli scandali contro l'insegnamento che avete ricevuto, e ritiratevi da loro."(Rm 16:17)

Chiesa Evangelica Pentecostale di Augusta

Gesù disse: Io son la risurrezione e la vita; chi crede in me, anche se muoia, vivrà (cfr. Giovanni 11:25)

ELIM

1° Giovanni 4:8 Chi non ama non ha conosciuto Dio, perché Dio è amore.

La Massoneria Smascherata

"non v'è niente di nascosto che non abbia ad essere scoperto" (Matteo 10:26)

La Babilonia Cattolica Romana

" Poi udii un'altra voce dal cielo che diceva: Uscite da essa, o popolo mio, affinché non siate partecipi de' suoi peccati e non abbiate parte alle sue piaghe"(Ap 18:4)

La Spada dello Spirito

Il blog di Enrico Maria Palumbo

SALVATI per GRAZIA

Blog Di Giuseppe Palamara

La verità rende liberi!

Sito di attualità e informazione cristiana

Listen to the sound of the sword

«Stand in the ways and see, and ask for the old paths, where the good way is, and walk in it» (Jeremiah 6:16)

Suonate la tromba in Sion e date l'allarme sul mio santo monte! (Gioele 2:1)

"perchè le armi della nostra guerra non sono carnali, ma potenti in Dio a distruggere le fortezze,distruggendo i ragionamenti ed ogni altezza che si eleva contro la conoscenza di Dio e facendo prigioniero ogni pensiero all'ubbidienza di Cristo" 2 Corinzi 10:4-5

Egli è altresì scritto...

Blog di Nicola Iannazzo

Non tollero Jezabel

Il blog di Gian Michele Tinnirello

Sana Dottrina

Perché verrà il tempo che non sopporteranno la sana dottrina; ma per prurito d'udire si accumuleranno dottori secondo le loro proprie voglie e distoglieranno le orecchie dalla verità e si volgeranno alle favole.(2Timoteo 4:3-4)

La Buona Strada

Il blog di Giuseppe Piredda, cristiano evangelico pentecostale trinitariano

He who has ears let him hear

A voice crying in the wilderness

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: