Vai al contenuto

Epidemia coronavirus e piaga delle locuste: flagelli contro i malvagi, prove per i credenti

25 febbraio 2020

EPIDEMIA #CORONAVIRUS E PIAGA DELLE #LOCUSTE: FLAGELLI CONTRO I MALVAGI, PROVE PER I CREDENTI

Nelle sacre Scritture leggiamo queste parole:

«Quando il paese sarà invaso dalla carestia o dalla PESTE, dalla ruggine o dal carbone, dalle LOCUSTE o dai bruci, quando il nemico assedierà il tuo popolo nel suo paese, nelle sue città, quando scoppierà qualsivoglia flagello o epidemia, ogni preghiera, ogni supplicazione che ti sarà rivolta da un individuo o dall’intero tuo popolo d’Israele, allorché ciascuno avrà riconosciuta la sua piaga e il suo dolore e stenderà le sue mani verso questa casa, tu esaudiscila dal cielo, dal luogo della tua dimora, e perdona; rendi a ciascuno secondo le sue vie, tu che conosci il cuore d’ognuno; – poiché tu solo conosci il cuore dei figliuoli degli uomini; – affinché essi ti temano e camminino nelle tue vie tutto il tempo che vivranno nel paese che tu desti ai padri nostri!» (2 Cronache 6:28-31)

Stiamo assistendo ai tempi d’oggi ad un aumento vertiginoso del peccato e anche della persecuzione contro i cristiani, quelli veri intendo, di conseguenza contro i malvagi avviene quello che Dio ha annunziato da tempo, su di loro cadono i suoi giusti giudizi.

Ora, anche i credenti si trovano in mezzo a questi giudizi tremendi di Dio, e per loro è una prova DI FEDE, e se questi si fanno prendere dalla paura di morire e di essere colpiti da quei giudizi di Dio, significa che la carità che è in loro non è perfetta, e nella loro coscienza alberga l’apprensione di castigo, per la loro condotta sccellerata e per tutte quelle cose mondane e peccaminose a cui non riescono a rinunciare, per dare tutta la gloria a Dio e per dare buona testimonianza al mondo.

Cari nel Signore, non siate come gli increduli che hanno il cuore malvagio, i quali non hanno speranza e tremano dalla paura per la loro vita quando sentono parlare di pestilenze e di flagelli; voi avete conosciuto il Signore Gesù Cristo, avete lo Spirito santo che alberga dentro di voi, quindi non siete come quelli che non conoscono Iddio, e non dovete temere i giudizi del Padre celeste.

Avviene oggi come ai tempi di Mosè che portò fuori dall’Egitto il popolo d’Israele, sappiate che allora il popolo di Dio era protetto e le piaghe d’Egitto non lo hanno colpito; quindi, neppure oggi il popolo di Dio sarà scalfitto dalle PESTILENZE e dai suoi giudizi. Fratelli nel Signore, NON TEMETE DUNQUE, almeno che non stiate vivendo una vita nel peccato, allora, voi siete come i non credenti, e l’ira di Dio è sopra di voi e fate bene a temere, a tremare a suoi giudizi, perché se perseverante nella vostra condotta scellerata, voi non scamperete ai giudizi di Dio, come non scamperanno gli increduli.

Dobbiamo, tuttavia, ricordare sempre, che il Signore era ed è misericordioso, pertanto farete bene ad esaminare voi stessi, provvedendo a mettervi a posto con Lui, riconciliandovi con Dio, chiedendogli perdono e abbandonando le vostre vie malvagie, solo così voi troverete riposo alle anime vostre.

Badate dunque a come ascoltate, perché se vi rifiutate di ascoltare le correzioni del Signore, se chiudete l’orecchio a quello che Dio vuole dirvi, se v’indurate contro la vostra coscienza e contro Dio, sappiate che certamente l’ira di Dio cadrà su voi, a suo tempo, e siete passibili di essere colpiti dai GIUDIZI DI DIO, come coloro che non conoscono Iddio. Non illudetevi, Iddio ricompensa i malvagi delle loro opere, e i credenti disubbidienti e ribelli non scamperanno di certo neppure loro ai giusti giudizi di Dio, anzi, sappiate che coloro che sono nati di nuovo hanno MAGGIORE COLPA, perché hanno conosciuto il SANTO, hanno conosciuto la verità, ma non obbediscono ai santi comandamenti del Signore Iddio. Ravvedetevi, dunque, abbandonate le vostre vie malvagie, chiedete perdono a Dio, ed il sangue di Gesù Cristo vi purificherà da ogni peccato e voi sarete riconciliati con Lui.

Zone della terra che Iddio ha colpito con il flagello delle locuste.
Vi rammento che quelle sono zone dove la Chiesa di Cristo Gesù è fortemente perseguitata, come evidenzia la cartina seguente:

Fonte della cartina: “Porte Aperte”
Leggi tutto…

Alessio Evangelisti contro le ADI

27 febbraio 2020

Alessio Evangelisti contro le ADI

Alessio Evangelisti nel suo video intitolato «Lo Scandalo Più Grande delle Chiese Pentecostali Italiane» lancia UN DURISSIMO ATTACCO contro le Assemblee di Dio in Italia, raccontando cose che sono accadute nel suo parentado.

Siamo grati a Dio che certe cose le abbia capite pure lui e che anche lui si sia unito a coloro che da anni condannano pubblicamente queste cose. Leggi tutto…

Nella calma e nella fiducia starà la vostra forza

26 febbraio 2020

Nella calma e nella fiducia starà la vostra forza

Rimanete calmi e fiduciosi nel Signore, fratelli. Non vi fate prendere da psicosi o paure collettive. Dio è con i Suoi eletti, li protegge e li libera! Il Salmista, che confidava in Dio in ogni tempo, diceva:

“In verità ho calmata e quietata l’anima mia, com’è quieto il bimbo divezzato sul seno di sua madre. Quale è il bimbo divezzato, tale è in me l’anima mia” (Salmo 131:2).

Leggi tutto…

Predicazione: “La Chiesa dei fatti apostolici è il modello da imitare”

15 febbraio 2020

Ho pubblicato la nuova predicazione dal titolo:

La Chiesa dei fatti apostolici è il modello da imitare

Per ascoltare le altre predicazione vai a questa pagina del mio sito web ‘Sentieri Antichi’: Mie predicazioni portate su skype

Giuseppe Piredda

«Non vi scandalizzate, membri delle ADI!»

11 febbraio 2020

«Non vi scandalizzate, membri delle ADI!»

Non vi scandalizzate, membri delle ADI, se tra qualche tempo nei vostri templi doveste vedere appesi alle pareti immagini di Gesù come questa. Si tratta solo di un dipinto che rappresenta Gesù! Cosa volete che sia? Questo è il ragionamento sostanzialmente che vi faranno i funzionari dell’organizzazione ADI, per giustificare questa usanza in abominio a Dio che già è presente nelle Assemblee di Dio USA, cioè quella di farsi immagini del Signore Gesù Cristo come fanno i Cattolici Romani. Nelle Assemblee di Dio infatti c’è in atto una cattolicizzazione di cui però ancora tanti non se ne avvedono. Per cui vogliono introdurre pian piano anche le abominevoli immagini che rappresentano Gesù. Nessuno di questi funzionari vi seduca con vani ragionamenti. Aborrite le immagini e le statue che rappresentano Gesù, in quanto sono vietate dalla Parola di Dio. E colgo l’occasione per esortarvi per l’ennesima volta ad uscire e separarvi dalle ADI. Leggi tutto…

Festival di Sanremo 2020: Roberto Benigni contro la Parola di Dio

10 febbraio 2020

Festival di #Sanremo 2020: Roberto #Benigni contro la Parola di Dio

Ieri sera al Festival di Sanremo, l’attore Roberto Benigni durante la sua performance ha detto che il Cantico Dei Cantici rappresenta anche il cosiddetto amore #omosessuale («la donna con la sua donna, l’uomo col suo uomo, tutte le coppie che si amano rappresenta») facendo quindi dire alla Sacra Scrittura – in quanto il Cantico dei Cantici fa parte degli Scritti Sacri – che essa approva il cosiddetto amore omosessuale, e quindi anche i rapporti carnali omosessuali.

Ma le cose non stanno affatto così in quanto è scritto: “Non avrai con un uomo relazioni carnali come si hanno con una donna: è cosa abominevole” (Levitico 18:22), ed ancora: «Perciò Iddio li ha abbandonati a passioni infami: poiché le loro femmine hanno mutato l’uso naturale in quello che è contro natura; e similmente anche i maschi, lasciando l’uso naturale della donna, si sono infiammati nella loro libidine gli uni per gli altri, commettendo uomini con uomini cose turpi, e ricevendo in loro stessi la condegna mercede del proprio traviamento» (Romani 1:26-27).

Nessuno dunque vi seduca con vani ragionamenti. Leggi tutto…

Sanremo 2020: un inno all’omosessualità

9 febbraio 2020

#Sanremo 2020: un inno all’#omosessualità

È evidente, fin troppo evidente: l’edizione di Sanremo 2020 è stata un inno all’omosessualità.

E la musica e le parole di questo inno, naturalmente sono state scritte con la consueta astuzia dalla Massoneria, da quella stessa Massoneria di cui fanno parte tanti e tanti cosiddetti Cristiani Evangelici.

Faremo bene quindi a continuare a condannare la Massoneria come opera satanica, che si prefigge di fare moltiplicare l’iniquità nel mondo usandosi anche delle denominazioni evangeliche. Leggi tutto…

Ecco quali abominazioni avvengono tra gli Amish!

5 febbraio 2020

Ecco quali abominazioni avvengono tra gli Amish!

30 GENNAIO 2020

di Giovanna Pavesi

Si riconoscono facilmente grazie al loro abbigliamento: barba lunga e senza baffi per gli uomini, un abito grigio, lungo appena sopra le caviglie e un cappello per le donne. Si muovono su carrozze trainate da cavalli e conducono una vita apparentemente semplice. Rifiutano, anche se in parte, la tecnologia e la contemporaneità e vivono come contadini e artigiani, in campagna. La loro comunità, soltanto negli Stati Uniti, conta circa 342mila persone, tutte sparse nelle aree rurali della Pennsylvania, dell’Ohio, dell’Indiana, del Kentucky, dello Stato di New York, del Michigan e del Wisconsin. E se in tanti li conoscono per il loro isolamento e le loro abitudini, nelle ultime settimane, in America, agli amish vengono ritenuti responsabili di abusi sessuali perpetrati (negli anni) sui bambini all’interno della comunità e, soprattutto, dentro i nuclei familiari.
A raccontare i diversi casi di violenza sessuale, omissioni e stupri è un’inchiesta di Sarah McClure che, su Cosmopolitan, ha ricostruito le vicende di alcune vittime, le quali hanno raccontato (nel dettaglio) le loro personali storie di violenza, vissute spesso in silenzio e taciute per anni. La maggior parte degli abusi si sono consumati all’interno delle mura domestiche o dentro gli spazi della comunità: niente denunce alla polizia, né coinvolgimento di persone esterne al gruppo religioso. Il muro di omertà è cresciuto così, sconvolgendo la vita di decine di bambine e bambini che, nel tempo, sono diventati spesso adulti terrorizzati dalla sofferenza e dilaniati dal senso di colpa.
Secondo quanto emerso dal rapporto pubblicato sulla rivista americana, negli ultimi dieci anni, i casi ufficiali di violenze sessuali su minori amish sarebbero 52, tutti avvenuti nei sette stati in cui la comunità vive da secoli. Ma il numero riportato dall’inchiesta non illustrerebbe il quadro completo. Questo perché è necessario considerare il sommerso, ovvero le storie mai raccontate e gli abusi tenuti nascosti per anni. In base a quanto riportato dall’inchiesta, infatti, praticamente ogni vittima ascoltata (maschio o femmina) avrebbe dichiarato di essere stata dissuasa dalla famiglia o dai leader della comunità dal denunciare le violenze e tutti hanno affermato di essere stati condizionati a non chiedere aiuto all’esterno. In molti hanno fatto sapere di essere stati intimiditi o, addirittura, minacciati di scomunica e le storie raccolte mostrano un’idea diffusa, soprattutto in passato, che le violenze sessuali sui minori (anche da parte delle autorità religiose amish) dovevano rimanere all’interno della comunità, o peggio, della famiglia. E per fare presa sulla coscienza, a molti di loro, per esempio, veniva detto che non era “cristiano” denunciare un parente e, più in generale, una violenza.

[…]

CONTINUA LA LETTURA QUA (Fonte: da facebook, bacheca di Giacinto Butindaro)

https://it.insideover.com/religioni/il-lato-oscuro-degli-amish.html

Confusione sulla manifestazione ecumenica Christian Day

4 febbraio 2020

Confusione sulla manifestazione ecumenica Christian Day

Il Cattolico Romano medio aderisce sempre e comunque al culto di Maria, e lo difende in ogni maniera, e difatti ecco quelli di Radio Spada come hanno contestato gli organizzatori del Christian Day per avere vietato la recitazione dell’Ave Maria!

Il fatto è che la stoltezza non è solo quella che difende il culto a Maria, ma anche quella che difende eventi come quello che io ho chiamato CONFUSION DAY, perchè si è trattato di un giorno in cui si è vista tanta confusione, e non poteva essere altrimenti visto che queste iniziative non hanno il favore di Dio.

Ma i massoni-evangelici naturalmente difendono in una maniera o nell’altra queste iniziative, possono al massimo contestare qualche particolare, ma questi eventi sono molto apprezzati dalla massoneria.

Quindi, andiamo avanti, fratelli, con il confutare sia i Mariani che i Massoni e i filo massoni.

[Tratto dalla bacheca facebook di Giacinto Butindaro]

Nessuna comunione e collaborazione con i Mariani

3 febbraio 2020

Nessuna comunione e collaborazione con i Mariani

Voglio tornare a ribadire con forza e con ogni franchezza che noi siamo Cristiani, e quindi discepoli del Signore Gesù Cristo, e quindi non abbiamo comunione alcuna con i Mariani, cioè coloro che si fanno statue e immagini di Maria, la madre di Gesù, e che l’adorano, la pregano e ripongono la loro fiducia in lei per la loro salvezza. Essi infatti sono degli idolatri, e quindi sulla via della perdizione.

Non essendoci alcuna comunione con essi, non ci può essere neppure alcuna collaborazione con loro. Quello che è chiamato ecumenismo (non importa di che tipo e forma) e che taluni che si definiscono Cristiani praticano è una palese ribellione alla Parola di Dio che afferma:

“Non vi mettete con gl’infedeli sotto un giogo che non è per voi; perché qual comunanza v’è egli fra la giustizia e l’iniquità? O qual comunione fra la luce e le tenebre? E quale armonia fra Cristo e Beliar? O che v’è di comune tra il fedele e l’infedele? E quale accordo fra il tempio di Dio e gl’idoli? Poiché noi siamo il tempio dell’Iddio vivente, come disse Iddio: Io abiterò in mezzo a loro e camminerò fra loro; e sarò loro Dio, ed essi saranno mio popolo. Perciò Uscite di mezzo a loro e separatevene, dice il Signore, e non toccate nulla d’immondo; ed io v’accoglierò, e vi sarò per Padre e voi mi sarete per figliuoli e per figliuole, dice il Signore onnipotente” (2 Corinzi 6:14-18).

I Mariani vanno esortati e scongiurati a ravvedersi e a credere nel Vangelo di Cristo, per ottenere mediante la fede la remissione dei peccati, la giustificazione e la vita eterna, e va loro detto che se non lo faranno moriranno nei loro peccati e se ne andranno nelle fiamme dell’inferno.

Ovviamente, una volta che un Mariano si ravvede e crede, deve uscire e separarsi dalla Chiesa papista. Leggi tutto…

No Temas Sino Habla

Entonces él Señor dijo de noche en visión á Pablo: No temas, sino habla, y no calles: Porque yo estoy contigo, y ninguno te podrá hacer mal (Hechos 18:9-10)

Blog di Aldo Prendi

Per la diffusione e la difesa delle dottrine bibliche

Acordai-vos

Tocai a trombeta em Sião, e dai o alarma no meu santo monte.

Egli è altresì scritto...

Blog di Nicola Iannazzo

Destatevi

"Suonate la tromba in Sion e date l'allarme sul mio santo monte" (Gioele 2:1)

Il Buon Deposito

Dottrine della Bibbia

Listen to the sound of the sword

«Stand in the ways and see, and ask for the old paths, where the good way is, and walk in it» (Jeremiah 6:16)

Sana Dottrina

Perché verrà il tempo che non sopporteranno la sana dottrina; ma per prurito d'udire si accumuleranno dottori secondo le loro proprie voglie e distoglieranno le orecchie dalla verità e si volgeranno alle favole.(2Timoteo 4:3-4)

La Buona Strada

Blog di Giuseppe Piredda, cristiano evangelico pentecostale trinitariano fondamentalista

He who has ears let him hear

A voice crying in the wilderness

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: