Skip to content

Predicatori americani molto famosi che sono massoni: Robert Schuller

31 luglio 2015

Predicatori americani molto famosi che sono massoni: Robert Schuller

ROBERT-SCHULLER-CRYSTAL-CATHEDRALRobert Schuller (1926-) è un famoso predicatore della prosperità e del pensiero positivo, che predica agli uomini l’autostima in contrapposizione al messaggio di ravvedimento. E’ stato il fondatore della Crystal Cathedral di Garden Grove (California), un enorme cattedrale coperta da 10.000 lastre di vetro e capace di 2.700 posti a sedere. La Chiesa di cui lui era pastore è associata alla Chiesa Riformata in America.

Il predicatore Texe Marrs, che da anni smaschera i massoni e gli illuminati, fa sapere nel suo video Tower of Infamy ossia ‘Torre dell’Infamia’ (http://video.google.com/videoplay?docid=7871532030062743382 – min. 39-41), che l’ex massone del 33° grado Jim Shaw, autore del libro The Deadly Deception in cui smaschera la massoneria, gli disse che alla cerimonia tenutasi a Washington nel 1966 quando fu iniziato al 33° grado del Rito Scozzese Antico ed Accettato, oltre a Billy Graham e Norman Vincent Peale, c’era pure Robert Schuller che quindi anche lui è un massone del 33° grado.

Continua a leggere…

Predicatori americani molto famosi che sono massoni: Norman Vincent Peale

30 luglio 2015

Predicatori americani molto famosi che sono massoni: Norman Vincent Peale

Norman Vincent Peale (1898-1993), che fu per 52 anni pastore della Marble Collegiate Church che è una Chiesa Riformata (affiliata alla Reformed Church in America) di New York City, e che è considerato il padre del cosiddetto ‘pensiero positivo’, era massone.

Appare tra i massoni sul sito massonico (http://freemasonry.bcy.ca/) della ‘Grand Lodge of British Columbia and Yukon’ e sulla rivista massonica ‘Scottish Rite Journal’ (pubblicata dal Supremo Consiglio del Rito Scozzese Antico ed Accettato 33° Grado – http://scottishrite.org/srjournal/).

norman-vincent-peale

Inoltre ecco la foto di una lettera presente nel libro massonico ‘Transactions, The Supreme Council 33º 1975′ a pagina 48. Lettera scritta nel 1975 da Norman Peale all’allora Sovrano Gran Commendatore del Rito scozzese per esprimergli le sue congratulazioni per un suo libro diabolico che aveva scritto. Notate sotto la firma di Peale la dicitura 33° che indica il grado massonico di Peale (http://www.theforbiddenknowledge.com/).

Continua a leggere…

Predicatori americani molto famosi che sono massoni: Billy Graham

29 luglio 2015

Predicatori americani molto famosi che sono massoni: Billy Graham

graham-popePer quel che concerne Billy Graham (1918 -), il famoso predicatore americano, è un massone in base alle seguenti prove.

1) Nel libro The Deadly Deception dell’ex massone (convertitosi a Cristo) Jim Shaw, c’è una parte dove lui parla del giorno in cui ricevette il 33esimo grado massonico del Rito Scozzese ed Accettato, e dice sulla cerimonia: ‘C’erano alcuni uomini estremamente importanti quel giorno, inclusi un Re Scandinavo, due ex presidenti degli Stati Uniti d’America, un evangelista internazionalmente importante, due altri predicatori internazionalmente importanti, e un ufficiale molto alto del governo federale, colui che effettivamente mi diede [presented me with] il certificato del 33esimo Grado. Alcuni fecero solo delle brevi apparizioni; altri stettero molto più a lungo’ (Jim Shaw & Tom McKenney, The Deadly Deception, pag. 104-105).

Tom McKenny, che è co-autore con Shaw del libro, ha detto che l’evangelista internazionalmente importante che era presente a quella cerimonia era Billy Graham (l’associazione di Billy Graham ha confermato questa circostanza, cosa questa di per sè molto grave e indicativa) e che il nome di Billy Graham era stato rimosso dal libro prima della pubblicazione altrimenti la Casa Editrice non lo avrebbe pubblicato. Inoltre Shaw prima di morire gli aveva detto che Graham era un Massone del 33esimo Grado. Graham non ha mai personalmente negato di essere un massone. Qua c’è la foto di una lettera di Tom McKenney, in cui dice peraltro che lui si è convinto che Graham sia un massone quando gli ha scritto e ha ricevuto da Graham una elaborata non-risposta.

Continua a leggere…

Una parola ai ribelli e agli ostinati di cuore

28 luglio 2015

Una parola ai ribelli e agli ostinati di cuore

deserto_albero_secco_terra_secca«E Samuele disse: ‘L’Eterno ha egli a grado gli olocausti e i sacrifizi come che si ubbidisca alla sua voce? Ecco, l’ubbidienza val meglio che il sacrifizio, e dare ascolto val meglio che il grasso dei montoni; poiché la ribellione è come il peccato della divinazione, e l’ostinatezza è come l’adorazione degli idoli e degli dèi domestici.’» (1 Samuele 15:22-23)

Fratelli nel Signore, desidero ricordarvi per il bene delle anime vostre che Dio non benedice i ribelli e gli ostinati, perché questi DISPREZZANO i comandamenti di Dio e se li gettano dietro alle spalle.

Quindi, i ribelli e gli ostinati che non vogliono ascoltare i comandamenti di Dio, ma vogliono vivere come pare a loro senza nessuna limitazione alcuna, non devono illudersi, perché a suo tempo i ribelli riceveranno ciò che si meritano, secondo le loro opere.

L’apostolo Paolo contro i ribelli che disprezzano i comandamenti di Dio ha scritto queste parole:

«Niuno vi seduca con vani ragionamenti; poiché è per queste cose che l’ira di Dio viene sugli uomini ribelli.» (Efesini 5:6)

Continua a leggere…

La massoneria nelle Chiese protestanti all’estero

27 luglio 2015

La massoneria nelle Chiese protestanti all’estero

Nelle Chiese Protestanti

copertina-massoneriaAncora oggi – come nel passato – ci sono protestanti che – sedotti dal serpente antico – entrano nella massoneria per far penetrare nella società (e quindi anche nella Chiesa) gli ideali di uguaglianza, di tolleranza e di libertà, così cari alla Massoneria, e quindi sanno di trovare un potente alleato nella Confraternita Massonica per portare avanti questo loro progetto di costruzione di una società migliore, come lo chiamano loro. E tra questi protestanti ci sono anche pastori di Chiese – che sono quelli che sostengono il cosiddetto vangelo sociale – che attraverso l’adesione alla massoneria si aprono verso la società, il che significa che si mettono a fare lotte sociali e politiche con l’obbiettivo di far trionfare – come dicono loro – nel mondo i principi di libertà, di uguaglianza e di tolleranza. Ci sono poi quelli che entrano nella massoneria perché tra i massoni possono affrontare tematiche ed argomenti che nelle Chiese difficilmente si affrontano, come la reincarnazione, o lo spiritismo o l’occultismo, e questo perché essi si interessano a queste cose essendone attratti. E poi anche quelli che ci entrano per ragioni opportunistiche, perché sanno che quando si diventa massoni – soprattutto in certe obbedienze e gradi – aumenta il cerchio delle amicizie, e ci si fa amici uomini potenti appartenenti all’ambiente non solo politico, ma anche economico, finanziario, religioso, e culturale, che possono poi essere di grande aiuto; per cui la massoneria esercita un notevole fascino su quegli Evangelici che confidano nell’uomo anziché in Dio, e che non sono pochi, e che vogliono arricchire o diventare ‘qualcuno’ nella società o vogliono riconoscimenti e aiuti per la loro chiesa o denominazione. Peraltro la massoneria è presente anche nella magistratura, per cui si possono avere anche giudici o magistrati massoni amici che sicuramente non faranno mancare il loro appoggio al loro fratello massone in caso avesse bisogno di loro perché indagato o imputato.

Continua a leggere…

Se tu conosci la verità, hai il dovere di farla sapere ad altri

26 luglio 2015

Se tu conosci la verità, hai il dovere di farla sapere ad altri

carcere-sbarre«Libera quelli che son condotti a morte, e salva quei che, vacillando, vanno al supplizio. Se dici: ‘Ma noi non ne sapevamo nulla!…’ Colui che pesa i cuori, non lo vede egli? Colui che veglia sull’anima tua non lo sa forse? E non renderà egli a ciascuno secondo le opere sue?» (Proverbi 24:11-12)

Fratelli nel Signore, meditate su quel passo di Proverbi, e comprenderete che Dio ci esorta a parlare e a diffondere la Verità della Sua Parola; questo perché è la VERITA’ CHE RENDE LIBERI gli uomini.

Quindi, chi non conosce la verità, chi insegna e crede delle falsità, non è libero e, in certi casi più gravi, per la loro mancanza di conoscenza precipitano all’inferno. A questo proposito sta scritto:

«Il mio popolo perisce per mancanza di conoscenza. Poiché tu hai sdegnata la conoscenza, anch’io sdegnerò d’averti per sacerdote; giacché tu hai dimenticata la legge del tuo Dio, anch’io dimenticherò i tuoi figliuoli.» (Osea 4:6)

Cari nel Signore, quindi dobbiamo parlare, annunziare la verità, riprendere chi sbaglia, perché questo serve a liberare coloro che sono prigionieri di false dottrine e degli uomini in genere.

Continua a leggere…

La massoneria alla conquista della Chiesa cattolica

18 luglio 2015

La massoneria alla conquista della Chiesa cattolica

no-alla-massoneriaPremessa

In queste pagine non ci proponiamo di provare la veridicità, nome per nome, della famosa lista di prelati massoni pubblicata il 12 settembre 1978 dal giornalista Mino Pecorelli in seguito a molteplici altre liste che erano già trapelate sulla stampa. Infatti, come escludere che Pecorelli, che era un piduista, o comunque vicinissimo a Licio Gelli, Venerabile della più famosa e famigerata Loggia massonica italiana, possa avere inserito dei nomi per confondere le acque o danneggiare qualche avversario? Certo, come meglio vedremo, c’è il significativo riscontro della lista di Panorama, del 10 agosto 1976. Ma anche questo elemento di per sé non è conclusivo. Anche personaggi fortemente indiziati di affiliazione massonica potrebbero in realtà non essere iscritti alla sètta, ma solo idealmente molto prossimi alle sue posizioni. Proprio per questa ragione abbiamo ritenuto opportuno non riprodurre per intero l’elenco apparso su Osservatore Politico ritenendo che le posizioni individuali vadano valutate caso per caso. Quello che invece ci preme dimostrare è la generale attendibilità della lista pecorelliana, sintomo di una penetrazione della Massoneria nelle più alte gerarchie ecclesiastiche così profonda da generare il dubbio che quella sètta si sia praticamente impadronita del timone di quella Chiesa cattolica che, nel segreto delle sue Logge, da secoli aveva giurato di distruggere, e che la stia pilotando verso gli scogli di un disastroso naufragio da cui solo la mano potente di Dio potrà salvarla.

Capitolo I – Mino Pecorelli e la «Gran Loggia Vaticana»: una rivelazione sulla penetrazione massonica nella Chiesa

Il 12 settembre 1978 la rivista Osservatore Politico del noto giornalista Mino Pecorelli (1928-1979) pubblicava un articolo intitolato «La Gran Loggia Vaticana» che destava notevole scalpore. In detto articolo, il Pecorelli, premesso che tanto in ambiente massonico quanto in ambiente cattolico tradizionalista correvano insistenti voci su una massiccia infiltrazione della Massoneria nelle più alte cariche ecclesiastiche e che l’agenzia di informazioni Euroitalia il 17 e il 25 agosto di quell’anno aveva diffuso, con tanto di numero e data di iscrizione alla sètta addirittura i nomi di quattro «papabili» in vista dell’imminente Conclave, elencava 113 nominativi di ecclesiastici e otto di altre personalità influenti in ambiente cattolico. Il tutto corredato con data di adesione, numero di matricola e sigla massonica. Il giornalista non precisava come fosse venuto in possesso di quei nominativi, ma è noto che era persona molto vicina al «Venerabile» Licio Gelli e alla famigerata Loggia P2. Da notare che nella lista in questione erano indicati, con identici dati di immatricolazione e di iscrizione alla sètta, anche i quattro cardinali di cui aveva parlato l’agenzia Euroitalia, e precisamente gli autorevolissimi Sebastiano Baggio (1913-1993), Salvatore Pappalardo (1918-2006), Ugo Poletti (1914-1997) e Jean Villot (1905-1979).

Continua a leggere…

Destatevi

"Suonate la tromba in Sion e date l'allarme sul mio santo monte" (Gioele 2:1)

Il Buon Deposito

Dottrine della Bibbia

Il blog di Aldo Prendi

La sana doctrina bíblica

Quien tiene oídos para oír, oiga

Chiesa Evangelica Pentecostale di Augusta

Gesù disse: Io son la risurrezione e la vita; chi crede in me, anche se muoia, vivrà (cfr. Giovanni 11:25)

ELIM

1° Giovanni 4:8 Chi non ama non ha conosciuto Dio, perché Dio è amore.

La Massoneria Smascherata

"non v'è niente di nascosto che non abbia ad essere scoperto" (Matteo 10:26)

La Spada dello Spirito

Il blog di Enrico Maria Palumbo

SALVATI per GRAZIA

Blog Di Giuseppe Palamara

La verità rende liberi!

Sito di attualità e informazione cristiana

Listen to the sound of the sword

«Stand in the ways and see, and ask for the old paths, where the good way is, and walk in it» (Jeremiah 6:16)

Egli è altresì scritto...

Blog di Nicola Iannazzo

Non tollero Jezabel

Il blog di Gian Michele Tinnirello

Sana Dottrina

Perché verrà il tempo che non sopporteranno la sana dottrina; ma per prurito d'udire si accumuleranno dottori secondo le loro proprie voglie e distoglieranno le orecchie dalla verità e si volgeranno alle favole.(2Timoteo 4:3-4)

La Buona Strada

Il blog di Giuseppe Piredda, cristiano evangelico pentecostale trinitariano

He who has ears let him hear

A voice crying in the wilderness

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: