Skip to content

Maria, la madre di Gesù, ha avuto altri figli oltre ad esso?

13 febbraio 2012

Maria, la madre di Gesù, ha avuto altri figli oltre ad esso?

«E Giuseppe, destatosi dal sonno, fece come l’angelo del Signore gli avea comandato, e prese con sé sua moglie; e non la conobbe finch’ella non ebbe partorito un figlio; e gli pose nome Gesù.» (Matteo 1:24,25)

Nella versione dei vangeli “Edizioni Messaggero Padova” il passo è scritto in questa maniera:

«..e non la conobbe finché dette alla luce un figlio, a cui pose nome Gesù.»

Nella nota a margine, relativamente a questo passo di Matteo, vi è scritto questo commento:

«L’Evangelista qui si limita a sottolineare la verginità di Maria fino alla nascita di Gesù (1), senza prendere in considerazione il periodo posteriore. È tuttavia verità di fede la verginità perpetua di Maria, come risulta, almeno implicitamente (2), dal resto del vangelo, ed esplicitamente (3) dalla concorde tradizione orale della Chiesa.»

 (1) Dal commento si può notare che chi lo ha scritto ha dovuto riconoscere che Matteo nel suo passo ha fatto riferimento alla verginità di Maria limitatamente fino alla nascita di Gesù.

Da un punto di vista dell’anatomia umana, una donna che partorisce non può assolutamente rimanere vergine, perché vi è il passaggio di un bambino, e così è avvenuto a Maria, pertanto è impossibile dopo tale fatto continuare a dire che una donna, e quindi neppure Maria, sia rimasta vergine.

(2) Il commentatore poi continua e dice che la verginità di Maria è implicita nei vangeli. Implicito significa: “Compreso tacitamente nel discorso, sottinteso.” Infatti, egli dice questo perché nei Vangeli non è assolutamente asserito niente del genere, anzi, contrariamente alla verità di fede della Chiesa Cattolica sulla perpetua verginità di Maria, i Vangeli dicono questo:

«Non è costui il falegname, il figliuol di Maria, e il fratello di Giacomo e di Giosè, di Giuda e di Simone? E le sue sorelle non stanno qui da noi? E si scandalizzavano di lui.» (Marco 6:3)

Pertanto, avete visto da questo passo che si comprende che gli abitanti di Nazareth, dove Gesù era cresciuto, lo conoscevano come il figlio del falegname, e conoscevano anche i suoi fratelli e le sue sorelle. Da notare che dei fratelli di Gesù vengono fatti anche i nomi, che sono: Giacomo, Giosè, Giuda e Simone. Poi si parla di sorelle, quindi erano almeno due. In pratica, Maria ebbe non meno di 7 figli, di cui il primo è stato Gesù.

I vangeli non presentano nessuna presunta implicita verginità di Maria, ma dal passo letto nel vangelo di Marco, viene presentato il contrario di ciò che dicono i teologi cattolici e viene fatto in modo esplicito, infatti vengono anche fatti i nomi dei fratelli di Gesù.

Badate bene, fratelli, e anche voi cattolici romani, che dovete sapere che il Nuovo Testamento è stato scritto in greco, e in questa lingua le parole “parente”, “cugino” e “fratello” sono ben distinte l’una dall’altra, e sono state usate al loro posto secondo il loro significato preciso. Dico questo perché gli studiosi cattolici scrivono che siccome la lingua ebraica era povera di parole, con la parola fratelli si indicavano anche i cugini e i parenti in genere. Anche se la lingua ebraica ha tali lacune, rimane il fatto che tali lacune non riguardano il Nuovo Testamento, in quanto il Nuovo Testamento, tra cui ci sono i Vangeli, sono stati scritti per ispirazione dello Spirito santo nella lingua greca, e in essa erano ben presenti e ben distinte l’una dall’altra le parole: “cugino”, “parenti” e “fratelli”.

(3) Non essendo sufficienti le spiegazioni date da questi teologi cattolici, volendo per forza di cose creare un alone di perfezione e una perfetta santità non veritiera sulla persona di Maria, che ha fatto scaturire un vero e proprio culto e adorazione ad essa, ecco che fanno ricorso alla tradizione della Chiesa, ai padri della Chiesa Cattolica, che hanno scritto ciò che a loro fa piacere, errando grandemente.

Contrariamente a quanto ritengono i cattolici romani, tutti gli uomini NON sono chiamati a seguire e credere alle parole scritte dagli uomini, ma devono CREDERE SOLO a ciò che è scritto nella Parola di Dio, e in essa non è riportata nessuna verginità perpetua di Maria, ma, come esempio di qualsiasi moglie, ed essendo sposata con Giuseppe, Maria ha avuto rapporti carnali dopo aver partorito Gesù, ed ha partorito diversi altri figli. Ciò è naturale e pure confermato dalle Scritture sacre.

Quante invenzioni, quante falsità hanno partorito le menti carnali e deviate dei teologi cattolici, e questa è una soltanto di esse, ma ce ne sono molte altre ancora.

Dico a voi, cattolici romani, ravvedetevi e credete nell’evangelo di Cristo Gesù, sapendo questo, che Gesù è l’unico intermediario tra Dio e gli uomini, e non ce ne sono altri, neppure Maria. Essa ha fatto il suo tempo, ha vissuto ed ha fatto la volontà di Dio, ma poi è deceduta e il suo corpo è stato seppellito, ed ora è in attesa della risurrezione corporale al ritorno di Cristo Gesù, parimenti a tutti gli altri tra i santi che sono morti in Cristo e nella fede in Dio.

Attenetevi strettamente soltanto a quanto è scritto nella Bibbia, che vale molto di più di tutti i libri dei teologi cattolici e delle bolle papali.

A Dio siano la gloria, l’onore e la lode, nei secoli dei secoli. Amen!

Giuseppe Piredda, salvato per grazia mediante la sola fede in Cristo Gesù.

Advertisements
28 commenti leave one →
  1. Roberto Reggi permalink
    15 febbraio 2012 21:17

    Ciao,
    se ci vogliamo attenere alla Bibbia, non c’è scritto da nessuna parte che i “fratelli” sono figli di Maria.
    Bisogna guardare cosa dicono le altre fonti storiche. Egesippo, la più antica fonte storica a riguardo, è chiarissimo:
    “E dopo l’essere martirizzato Giacomo il Giusto, come anche (lo fu) il Signore, secondo lo stesso racconto, ancora il (figlio) dello zio di lui (del Signore) Simeone, (figlio) di Clopa, fu designato vescovo (di Gerusalemme), essendo il secondo (dopo Giacomo) cugino del Signore”.

    it.cathopedia.org/wiki/Storia_Ecclesiastica_-_Libro_4#22

    Mi piace

  2. 15 febbraio 2012 21:43

    Pace a te,
    le Scritture che ho citato sono molto chiare, i cittadini di Nazareth conoscevano Gesù e i suoi fratelli e le sue sorelle, conoscevano suo padre e sua madre, ed è per questo che si meravigliavano di lui. La questione è chiara, erano suoi fratelli, figli di Giuseppe e di Maria, infatti in questo passo si capisce chiaramente:
    «Non è costui il falegname, il figliuol di Maria, e il fratello di Giacomo e di Giosè, di Giuda e di Simone? E le sue sorelle non stanno qui da noi? E si scandalizzavano di lui.» (Marco 6:3)
    Gli abitanti di Nazareth hanno identificato Gesù come il falegname, figlio di Maria, fecero il nome dei suoi fratelli, e conoscevano persino le sue sorelle.
    È tutto chiarissimo, per chi vuole capire. Queste parole e pure le altre non sono chiare solo per coloro che non vogliono accettare il fatto che Maria sia stata pure una normale moglie, che ha adempiuto al suo dovere di moglie con suo marito, con le conseguenti nascite dei fratelli di Gesù.
    Non accettare questo, si deve per forza dire e credere che il matrimonio tra Maria e Giuseppe era una finta, una cosa falsa.

    Ci sono anche altri passi che dimostrano che Gesù ha avuto dei fratelli, ed eccone taluni:
    «Tutti costoro perseveravano di pari consentimento nella preghiera, con le donne, e con Maria, madre di Gesù, e coi fratelli di lui.» (Atti 1:14)

    «Mentre Gesù parlava ancora alle turbe, ecco sua madre e i suoi fratelli che, fermatisi di fuori, cercavano di parlargli.
    E uno gli disse: Ecco, tua madre e i tuoi fratelli son la fuori che cercano di parlarti.
    Ma egli, rispondendo, disse a colui che gli parlava: Chi è mia madre, e chi sono i miei fratelli?
    E, stendendo la mano sui suoi discepoli, disse: Ecco mia madre e i miei fratelli!
    Poiché chiunque avrà fatta la volontà del Padre mio che è ne’ cieli, esso mi è fratello e sorella e madre.» (Matteo 12:46-50)

    «Di poi, in capo a tre anni, salii a Gerusalemme per visitar Cefa, e stetti da lui quindici giorni; e non vidi alcun altro degli apostoli; ma solo Giacomo, il fratello del Signore.» (Galati 1:18-19)

    Io leggo chiaramente dalle Scritture che Gesù aveva altri fratelli, e vi sono scritti anche i nomi. Sono gli altri uomini che non devono essere creduti, perché con i loro vani ragionamenti e le arti seduttrici dell’errore, sviano le persone dalla verità della Parola di Dio.

    La Bibbia lo dice chiaramente che Gesù aveva dei fratelli, e si parla in essa solo di due genitori, Maria e Giuseppe, pertanto, i fratelli di Gesù sono stati concepiti e partoriti per l’opera di Giuseppe e di Maria. Le altre discussioni in merito sono false, non confermate dalla Parola di Dio, e noi ci atteniamo soltanto alla Parola di Dio.

    Per parlare dei padri della chiesa, ebbene dobbiamo dire che in molte cose si sono contraddetti tra di loro, pertanto quale di essi può aver detto la verità? Naturalmente la chiesa cattolica romana prende solo i discorsi di quegli uomini che confermano le loro dottrine, le loro falsitèà.
    Bisogna attenersi solo alla verità, alla Parola di Dio, perché solo in essa è la verità, e nella Bibbia sta scritto che Gesù aveva dei fratelli e sorelle, quindi Maria non è rimasta vergine per sempre.

    Mi piace

  3. zedde angelo permalink
    16 febbraio 2012 09:47

    Giuseppe…correggi “io leggo chiaramente dalle Scritture che Gesù AVEVEVA ALTRI FIGLI”

    Mi piace

  4. 16 febbraio 2012 19:10

    Grazie Angelo per la correzione.

    Mi piace

  5. 27 maggio 2012 17:12

    Gesu è chiamato primogenito di Maria,ma unigenito figlio di Dio.A buon intedidor……sono cristiana anche io.

    Mi piace

  6. 28 maggio 2012 17:31

    Pace a te dal Signore Gesù Cristo, l’unico mediatore fra Dio e gli uomini.
    Dici bene quando affermi che Gesù è il primogenito di Maria, infatti PRIMOGENITO significa: “Il primo nato tra i figli”, e l’uso di questa parola fa capire chiaramente che Gesù è stato il primo tra i figli che Maria ha generato, di cui di altri 4 ci sono anche i nomi dei maschi, mentre delle femmine non ci sono i nomi, ma sono almeno due; così è scritto nei vangeli e così noi crediamo e annunziamo.

    Mi piace

  7. mara permalink
    29 agosto 2012 13:20

    allora la chiesa ha ingannato tutti facendo credere che Maria è rimasta vergine.e questo non è possibile nei Corinzi è scritto ‘la moglie deve al marito il proprio debito coniugale e il marito dia alla moglie il proprio debito’ e sappiamo che allude ai rapporti sessuali….

    Mi piace

  8. 29 agosto 2012 15:35

    Pace a te. La chiesa cattolica non ha mentito ai suoi membri solo su Maria, ma su tante altre cose. Maria ha avuto altri figli oltre e dopo Gesù, e questo è scritto nella Bibbia, che vale molto di più di tutte le chiacchiere dei papi e dei teologi papisti.
    Maria da brava moglie che era, ha dato a suo marito ciò che gli spettava, ha avuto quindi dei rapporti con Giuseppe, e da questi sono nati altri quattro maschi e almeno due femmine, da ciò che dicono le Scritture sacre.
    Pace

    Mi piace

  9. 21 settembre 2012 17:35

    Non capisco e non ne vedo le ragioni per cui nella Bibbia debbano essere citati i nomi dei figli maschi avuti da Maria e non quelli delle figlie femmine. Fosse che non ne erano degne?
    Io sono un ex cattolico che spesso accoglie in casa anche testimoni di Geova e con loro ho delle forti discussioni sulla immensa bontà di Dio. Se all’uomo da lui creato bastavano il sole e la terra perché ha creato tutto il cosmo con i suoi propositi segreti e dannosi per gli uomini? non scervellatevi, vogliamoci tutti bene perché siamo tutti legati allo stesso destino e un giorno faremo tutti la fine che hanno fatto i Dinosauri. Vi auguro pace e bene.

    Mi piace

  10. 21 settembre 2012 17:46

    Sono molti i nomi che non vengono citati, ci sono anche dei profeti e tanti altri servitori di Dio di cui non sono citati i nomi, quindi non mi pare la tua una obiezione insormontabile. Così Iddio ha stabilito di scrivere e così è stato fatto.
    Io non mi scervello per niente, ma permettimi di difendere la verità e di confutare e distruggere le menzogne con tutti i loro effetti.
    Il nostro corpo è vero che alla fine morirà, ma l’anima no, e i tuoi amici testimoni di Geova su questo mi pare che ti abbiano traviato e condotto sulla strada sbagliata. Gli uomini hanno un’anima che non muore, perché è immortale, e quando si muore, il corpo viene seppellito e l’anima va o in paradiso o all’inferno.
    Dalle tue parole si comprende che tu se non ti ravvedi e non credi in Gesù Cristo per la salvezza della tua anima, tu precipiterai all’inferno, e i tuoi testimoni non potranno salvarti. Non esiste neppure nessun purgatorio.
    Pace a te e vedi di metterti a posto con Dio, prima che venga il giorno in cui devi dipartirti dal corpo, prima che sia troppo tardi.

    Mi piace

  11. rossella permalink
    5 maggio 2013 18:37

    “Da un punto di vista dell’anatomia umana, una donna che partorisce non può assolutamente rimanere vergine, perché vi è il passaggio di un bambino, e così è avvenuto a Maria, pertanto è impossibile dopo tale fatto continuare a dire che una donna, e quindi neppure Maria, sia rimasta vergine.”

    Veramente ,da un punto di vista umano,una donna non resta incinta senza intervento di uomo.Un’affermazione simile me la sarei aspettata da un ateo ,non da uno che si definisce credente in Dio.

    Mi piace

  12. 5 maggio 2013 20:28

    Pace a te, Rossella, ti ringrazio del fatto che non mi hai violentemente offeso, ma hai usato un po’ più di delicatezza. E’ cosa rara per me essere offeso delicatamente.
    Le tue parole, comunque sia, non dimostrano che Maria sia rimasta vergine, come ho già detto, e come ribadisco, infatti quando per quel luogo specifico passa un bambino, in USCITA, credo che tu sappia che l’imene si rompa e venga quindi meno la verginità.
    Oltre a queste cose, tu erri anche nel ritenere che DIo non c’entri nulla con il concepimento di ogni bambino, perché è chiaro che c’è l’intervento di Dio, e questo spiega bene il fatto che i figli sono un dono di Dio, perché se non è Dio a darli, non arrivano di certo in nessuna maniera.
    Per farti capire che anche se l’uomo si unisce ad una donna, è Dio che concede il concepimento, eccoti un video documentario che può aiutarti a capire, e che a detta degli stessi studiosi che parlano nel video, il concepimento rimane una cosa misteriosa, inspiegabile. Buona visione, e ricordati anche di studiare la Bibbia, può darsi che potresti accquisire qualcosa che a te manca:

    Mi piace

  13. ela permalink
    25 settembre 2014 21:56

    Giuseppe, da quel che leggo Rossella non intendeva offenderti, ma mi pare di aver capito che si sia solo dimenticata di postare un pezzo, dimenticanza che ha dato luogo a malintesi: quello che avrà voluto dire e che ho rilevato, si riferisce alle tue parole sulla verginità ANATOMICA: quote: “Da un punto di vista dell’anatomia umana, una donna che partorisce non può assolutamente rimanere vergine, perché vi è il passaggio di un bambino, e così è avvenuto a Maria, pertanto è impossibile dopo tale fatto continuare a dire che una donna, e quindi neppure Maria, sia rimasta vergine.” Infatti tu stesso parli di anatomia umana. Una donna può perdere la verginità anatomica anche a causa di un incidente di transito. Ma la verginità, se così si può chiamare, morale, è indipendente dalla verginità anatomica, questo Rossella avrà voluto dire. Non so dire poi se Rossella sia credente o meno, ma una cosa è sicura: nessuno di noi è salvato attraverso la verginità (anatomica o morale che sia) di Maria, ma chiunque, come disse Gesù, avrà creduto in Lui e sarà battezzato

    Mi piace

  14. Vincenzo permalink
    16 novembre 2014 07:46

    perchè dopo 7 anni ,quando Giuseppe Maria e Gesù fecero ritorno dall’Egitto non viene menzionato alcun fratello,ma le scritture dicono che ,Giuseppe prese con se Maria e Gesù e fecero ritorno in Giudea,perchè non c’era più il pericolo visto che Erode era morto.

    Mi piace

  15. 20 novembre 2014 20:30

    Se è vero quello che hai detto, su qualcosa che non sta, è tanto più necessario e obbligatorio credere a quello che sta scritto nella Bibbia, e nella Bibbia leggiamo queste parole:
    «Non è costui il falegname, il figliuol di Maria, e il FRATELLO di Giacomo e di Giosè, di Giuda e di Simone? E LE SUE SORELLE non stanno qui da noi? E si scandalizzavano di lui.
    Ma Gesù diceva loro: Niun profeta è sprezzato se non nella sua patria e tra i suoi parenti e in casa sua.» (Marco 6:3,4)

    Voglio comunicarvi che queste parole sono state scritte in greco, come tutto il nuovo testamento, e nella lingua greca le parole “parenti”, “cugino”, “fratello”, “sorella” erano già da allora esistenti e ben distinte tra loro, che nelle traduzioni del nuovo testamento sono state apposte esattamente nei discorsi dove ci andavano.
    Ora, leggendo quel passo che ho citato sopra, si vede chiaramente che Gesù ha avuto, DA MARIA, quattro fratelli nella carne, ed almeno due sorelle. Ma non c’è nulla di strano in tutto ciò, Maria era sposata con suo marito Giuseppe, e l’obbligo di non avere rapporti carnali l’avevano solo fino al momento in cui non è nato Gesù, dopo hanno potuto avere rapporti.
    Quindi, se per te ha senso il silenzio di certe cose nella Bibbia, lo deve avere molto di più quando invece la Bibbia parla di certe cose, tra cui anche i fratelli e le sorelle di Gesù Cristo.
    Chi ha orecchie ascolti ciò che la Parola di Dio dice a tutti gli uomini.

    Mi piace

  16. igino permalink
    2 dicembre 2014 19:14

    Buonasera,
    desidero far notare che “dal punto di vista dell’anatomia” Gesù non avrebbe potuto entrare nel Cenacolo a porte chiuse.. Forse si vuole capire troppo di ciò che va accolto per la fede in Colui al quale nulla è impossibile.

    Mi piace

  17. 2 dicembre 2014 20:30

    Gesù è risuscitato, quando entra nel cenacolo dei suoi discepoli a porte chiuse. Il corpo quando resuscita, è un corpo glorioso, che non ha più le limitazioni che ha questo corpo mortale. Se questa è la tua difesa, allora possiamo benissimo dire che abbiamo avuto conferma da un cattolico che non hanno risposte valide per entrare nel merito della questione.

    Mi piace

  18. maurizio permalink
    30 gennaio 2015 16:55

    DIO BENEDISSE E GRAZIO’ MARIA DANDOLE ALTRI FIGLI,OLTRE IL DIVIN FIGLIO GESU’ NOSTRO SIGNORE.In quella cultura,era il segno piu’ chiaro della Benedizione di Dio su una donna cosi’ umile e fedele,per questo Maria e’ Divina,ed e’ in cielo in anima e corpo.

    Mi piace

  19. 30 gennaio 2015 20:24

    Maria non era divina, ma dove l’hai letta una tale cosa? Nella Bibbia non sta scritta da nessuna parte. Era un santa donna, che tutte le donne devono imitare, ma mai nessuno ha reso un culto a Maria nella Bibbia, nessuno l’ha pregata, nessuno le ha dato un onore ed una lode che spetta solo a Dio e a Cristo Gesù. Chi adora, prega, serve Maria in qualche modo, è un idolatra, e gli idolatri non possono entrare nel regno di Dio, ma saranno scaraventati all’inferno.

    Mi piace

  20. francesco permalink
    5 agosto 2015 16:41

    Giuseppe, io ammiro i tuoi tentativi di difendere la Verità, ma credo che ci sia modo e modo di farlo, e secondo me il tuo è solo aggressivo, come noto dai tuoi commenti. Anche io sono un cristiano protestante, ma credo che, visto che usi spesso il riferimento al greco, saprai cosa significa Vangelo. Vangelo viene dal prefisso greco eu-, buono, e anghélion (dalla radice anghel-), che significa “annuncio” o “notizia”. Ora, se tu vuoi predicare il Vangelo, fallo, ma non predicare l’inferno! Mi spiego: è importantissimo che le persone sappiano della loro condizione di separazione da Dio e della via che è Cristo Gesù, ma questo non implica che tu le debba minacciare – talvolta anche con aggressività – con le fiamme dell’inferno! Gesù metteva in guardia le persone dai loro rischi, ma MAI si è comportato come se non ci fosse soluzione. Tu, al contrario, praticamente dici alle persone che non hanno speranze. Chiaramente questo non apertamente, ma lo fai intendere, come vedo nei tuoi precedenti commenti. Inoltre, ti manca l’umiltà. Al di là di quanto sia corretto o no giudicare l’altro (questione molto dibattuta qui, vedo), anche se esprimessimo un giudizio dovremmo farlo con la massima umiltà e conoscenza dei nostri umani limiti. Al contrario, tu ti poni su uno scranno e giudichi tutto e tutti. Spero tanto che Dio non usi la stessa durezza che tu usi con il tuo prossimo, perché altrimenti non saprei che dirti. Ricordati “Non chiunque mi dice ‘Signore, Signore’ entrerà nel regno, ma chi fa la volontà del Padre mio che [è] nei cieli”. Beati gli umili, perché di essi è il regno dei cieli.
    Detto questo, ti auguro con tutto il cuore di procedere sempre più velocemente nel tuo cammino verso Gesù, anzi, nella gara, come disse Paolo di Tarso. Sono sicuro che il Signore Gesù ti ama.

    Mi piace

  21. 8 settembre 2015 16:45

    Tutto questo fardello lo a fatto quando si e formata la chiesa Romano a Roma e i Papi,se conosci la storia tante altri fardelli fino ai giorni nostri nella chiesa romana detta cattolica,non credo che Gesù sia venuto per formare questo tipo di chiesa che oggi vediamo sarebbe il colmo,solo perche ce la religione dei nostri padri che poverini non avevano considerato perche la bibbia allora era vietata e poi riemerge in latino che nessuno poteva leggere.e temo che per Dio tutto e possibile ma per loro la salvezza forse……

    Mi piace

  22. 8 settembre 2015 16:48

    Non è che il commento sia di facile comprensione, ma aspettando una specificazione, lo pubblico lo stesso.

    Mi piace

  23. 8 settembre 2015 17:19

    Volevo dire che sono sorte nelle religioni molti dispute di primati, specie in quella cattolica e ortodossa delle dispute teologiche che nella bibbia non ci sono, come il culto ai santi a maria e al primato di Apostolo Pietro che queste cose non sono parola di Dio e nemmeno di Gesù.le teologia dei teologi anno gonfiato tutto speriamo che nel tempo e questo e il tempo di salvezza le genti non seguono quello che non a mai detto Dio tutto questo pace

    Mi piace

  24. 25 aprile 2016 18:34

    L’unica speranza e l’unica via di salvezza per le persone è ravvedersi e credere in Gesù Cristo. Fuori di Lui non c’è salvezza. Ora, questa è la buona notizia dell’Evangelo, che Iddio ha dato il suo Figliolo affinché chiunque crede in Lui non PERISCA, ma abbia vita eterna. E ancora in Marco si legge: “E disse loro: Andate per tutto il mondo e predicate l’evangelo ad ogni creatura. Chi avrà creduto e sarà stato battezzato sarà salvato; ma chi non avrà creduto sarà condannato.” (Marco 16:15-16)
    Non è forse corretto dire alle persone in che cosa consiste il PERIRE e anche l’essere CONDANNATI? Che faremo noi lo nasconderemo alle persone il fatto che se non credono saranno gettate prima all’inferno e poi nel fuoco eterno della Geenna? Devono sapere a cosa vanno incontro, così non avranno sorprese di nessun genere, perché gli è stato detto e loro hanno rifiutato e quindi si meritano quello che gli sarà decretato.
    Annunziare l’Evangelo significa di contro anche annunziare l’inferno e anche la Geenna. Solo in questo modo le persone possono comprendere il pericolo e da che cosa devono essere salvati e per quale motivo li esortiamo e li supplichiamo a ravvedersi e a credere nell’evangelo.
    Questa è una parte che è scritta nella Bibbia ed io voglio presentare tutto quello che è scritto senza ingannare e lusingare nessuno, poi, gli altri, facciano quello che vogliono, e se qualcuno si spaventa perché viene a sapere dell’inferno, fa bene a spaventarsi, non è stato annunziato da Dio per far ridere, ma per SPAVENTARE le persone, perché infatti l’inferno è una COSA SPAVENTEVOLE, non è uno scherzo né un divertimento.
    Così è scritto e così noi annunziamo e se le persone si spaventano solo affari loro, noi facciamo e annunziamo tutta la verità come faceva l’apostolo Paolo secondo quanto è scritto:
    “Or alcuni giorni dopo, Felice, venuto con Drusilla sua moglie, che era giudea, mandò a chiamar Paolo, e l’ascoltò circa la fede in Cristo Gesù. Ma ragionando Paolo di giustizia, di temperanza e del giudizio a venire, Felice, TUTTO SPAVENTATO, replicò: Per ora, vattene; e quando ne troverò l’opportunità, ti manderò a chiamare.” (Atti 24:24-25)
    Io mi attengo a quello che faceva l’apostolo Paolo, apostolo e dottore dei gentili, le chiacchiere contrarie alle Scritture non mi interessano.

    Mi piace

  25. Mimmo Zizzi permalink
    28 marzo 2017 11:47

    Anch’io, leggendo il Nuovo Testamento, dubito che Maria sia rimasta vergine anche dopo la nascita del Primogenito; però non me la sento di affermare che tutte le interpretazioni tendenti a dimostrare il contrario siano dolose. Infine mi chiedo (da umile profano quale sono) se esiste in lingua greca un termine specifico per l’italiano “fratellastro” o, comunque, per lo stato di “nato dalla medesima madre, ma da padre diverso”. Se ci fosse un tale termine e fosse stato usato, ora forse non staremmo discutendo su questo argomento.

    Mi piace

  26. 28 marzo 2017 18:22

    Non c’è nulla che possa indirizzare il lettore della Bibbia a giungere a tale conclusione, quindi è meglio non fantasticare su cose che non sono. È bene rimanere su quello che dicono le Scritture, gli uomini possono fare tutte le ipotesi che vogliono, e se si asseconda in qualche maniera una ipotesi, allo se ne dovranno assecondare anche altre, e si finirà così di credere e di parlare di tutto quello che non è scritto. È attenersi a quello che è scritto, perché il Signore Gesù rimandava a ciò che è letteralmente scritto, e non a ciò che si potrebbe comprendere ed estrapolare da quello che è scritto.
    Inoltre, se fosse importante dire che Maria non ha avuto altri figli, sarebbe stato scritto chiaramente.

    Mi piace

  27. Mimmo Zizzi permalink
    30 marzo 2017 18:44

    Purtroppo non è scritto chiaramente neanche che Maria ha avuto da Giuseppe dei figli.
    Nei Vangeli leggo che Gesù aveva fratelli e sorelle. Alla lettera significa che Lui, i Suoi fratelli e le Sue sorelle avevano il medesimo padre e la medesima madre. Devo davvero credere questo?

    Mi piace

  28. 30 marzo 2017 18:53

    «Non è questi il figliuol del falegname? Sua madre non si chiama ella Maria, e i suoi fratelli, Giacomo, Giuseppe, Simone e Giuda?» (Matteo 13:55)
    Ecco uno dei passi dov’è scritto. Che ti piaccia o no Maria ha avuto figli e figlie dopo che è nato Gesù.
    Da notare che vengono associati a Maria sia Gesù che i suoi fratelli, di cui sono indicati anche i nomi, sia le sue sorelle.
    Da notare che dice anche “I SUOI FRATELLI”, cioé i FRATELLI DI GESU’. Non ci sono elementi per poter pensare diversamente dal fatto che Maria ebbe altri figli dopo che ebbe partorito Gesù senza conoscere uomo. Non c’è da meravigliarsi di queste cose, perché questo passo sempre in Matteo dice che Giuseppe non CONOBBE Maria, cioé non ebbe rapporti carnali con sua moglie prima della nascita di Gesù, ma fa capire che DOPO ne ebbe, come è bene che facciano marito e moglie: “E Giuseppe, destatosi dal sonno, fece come l’angelo del Signore gli avea comandato, e prese con sé sua moglie; e non la conobbe finch’ella non ebbe partorito un figlio; e gli pose nome Gesù” (Matteo 1:24-25)
    Il frutto dei rapporti che Giuseppe ebbe con Maria sono i fratelli e le sorelle di Gesù, che abbiamo citato sopra. Nessuna ginnastica mentale, quindi, per dimostrare che Maria non ha avuto rapporti con Giuseppe, perché era perfettamente naturale che tra marito e moglie, dopo la nascita di Gesù, avessero dei rapporti. Inoltre, Maria con la nascita di Gesù non poteva più essere vergine, in quanto il passaggio del bambino nell’uscire dal ventre di Maria, ha fatto in modo che non fosse più vergine. Già questo basta per dire che Maria dopo la nascita di Gesù non era più vergine, non aveva più le caratteristiche fisiche che hanno le vergini.
    Per chi vuole capire è tutto chiaro, per chi è indurato, qualsiasi cosa gli dimostri non crederà mai. Chi ha orecchie da udire oda.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog di Aldo Prendi

Per la diffusione e la difesa delle dottrine bibliche

Acordai-vos

Tocai a trombeta em Sião, e dai o alarma no meu santo monte.

Egli è altresì scritto...

Blog di Nicola Iannazzo

Destatevi

"Suonate la tromba in Sion e date l'allarme sul mio santo monte" (Gioele 2:1)

Il Buon Deposito

Dottrine della Bibbia

prendialdo.wordpress.com/

Il blog di Aldo Prendi

La sana doctrina bíblica

Quien tiene oídos para oír, oiga

Chiesa Evangelica Pentecostale di Augusta

Gesù disse: Io son la risurrezione e la vita; chi crede in me, anche se muoia, vivrà (cfr. Giovanni 11:25)

La Massoneria Smascherata

"non v'è niente di nascosto che non abbia ad essere scoperto" (Matteo 10:26)

SALVATI per GRAZIA

Blog Di Giuseppe Palamara

La verità rende liberi!

Sito di attualità e informazione cristiana

Listen to the sound of the sword

«Stand in the ways and see, and ask for the old paths, where the good way is, and walk in it» (Jeremiah 6:16)

Non tollero Jezabel

Il blog di Gian Michele Tinnirello

Sana Dottrina

Perché verrà il tempo che non sopporteranno la sana dottrina; ma per prurito d'udire si accumuleranno dottori secondo le loro proprie voglie e distoglieranno le orecchie dalla verità e si volgeranno alle favole.(2Timoteo 4:3-4)

La Buona Strada

Blog di Giuseppe Piredda, cristiano evangelico pentecostale trinitariano fondamentalista

He who has ears let him hear

A voice crying in the wilderness

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: