Skip to content

Iddio esegue i suoi disegni, sia che l’uomo lo voglia oppure no

24 giugno 2014

Iddio esegue i suoi disegni, sia che l’uomo lo voglia oppure no

«Allora Giobbe rispose all’Eterno e disse: “Io riconosco che tu puoi tutto, e che nulla può impedirti d’eseguire un tuo disegno. Chi è colui che senza intendimento offusca il tuo disegno?… Sì, ne ho parlato; ma non lo capivo; son cose per me troppo maravigliose ed io non le conosco.» (Giobbe 42:1-3)

isaiaGiobbe aveva riconosciuto che Dio può fare ogni cosa che gli piace, e lo conferma quando dice che NULLA può impedire a Dio di eseguire i suoi disegni.

Ora, tenendo conto di quanto detto da Giobbe, prendiamo in considerazione che il libro della vita dove sono scritti tutti i nomi di coloro a cui è stato dato o sarà dato di nascere di nuovo per ottenere la salvezza e il perdono dei loro peccati, e ricordiamoci che tale libro è stato scritto prima della fondazione del mondo, prima che tutti gli uomini venissero all’esistenza, ognuno nell’epoca assegnatagli da Dio. Leggiamo nelle sacre Scritture:

«E tutti gli abitanti della terra i cui nomi non sono scritti fin dalla fondazione del mondo nel libro della vita dell’Agnello che è stato immolato, l’adoreranno.» (Apocalisse 13:8)

In sostanza, Iddio ha scritto i nomi in quel libro di coloro che hanno creduto o crederanno in futufo, e chi non è scritto in quel libro non può credere né nascere di nuovo né ottenere il perdono dei peccati.

A questo punto, sorge la domanda: “per quale motivo Iddio ha scelto alcuni per essere salvati mentre altri vengono RIGETTATI?”

Fratelli nel Signore, le sacre Scritture ci dicono chiaramente che ci sono dei nomi scritti nel libro della vita, quindi, che sono ordinati a vita eterna, mentre gli altri che non sono scritti, non sono ordinati a vita eterna e, pertanto, non si capisce come mai taluni dicano che la salvezza sia per tutti gli uomini senza fare distinzione, quando, invece, coloro che non sono scritti nel libro della vita NON POSSONO ASSOLUTAMENTE CREDERE, altrimenti Iddio ha mentito ed ha progettato un disegno di cui non è stato capace di portare a termine.

La Parola di Dio è esplicita nel dire che coloro che sono scelti da Dio per essere salvati, vengono scelti non grazie alle loro opere, non per la loro volontà, non perché lo vogliono, ma sono stati scelti prima della fondazione del mondo ESCLUSIVAMENTE per la SOLA VOLONTA’ di Dio, che non è influenzata in alcuna maniera dalle opere degli uomini, benché Egli sappia tutto di tutti, anche prima che gli esseri umani nascano.

A conferma di ciò, leggiamo queste parole:

«Poiché questa è una parola di promessa: In questa stagione io verrò, e Sara avrà un figliuolo.
Non solo; ma anche a Rebecca avvenne la medesima cosa quand’ebbe concepito da uno stesso uomo, vale a dire Isacco nostro padre, due gemelli; poiché, prima che fossero nati e che avessero fatto alcun che di bene o di male, affinché rimanesse fermo il proponimento dell’elezione di Dio, che dipende non dalle opere ma dalla volontà di colui che chiama, le fu detto: Il maggiore servirà al minore; secondo che è scritto: Ho amato Giacobbe, ma ho odiato Esaù.» (Romani 9:9-13)

Vedete, da quanto abbiamo appena letto, si comprende che quello che conta è IL PROPONIMENTO DELL’ELEZIONE DI DIO, cioé la decisione che Dio ha preso in sè stesso, senza essere influenzato da niente e da nessuno, infatti dice che tale scelta la fece “PRIMA CHE FOSSERO NATI E CHE AVESSERO FATTO ALCUN CHE DI BENE O DI MALE”.

L’apostolo Paolo continuando il suo discorso ai romani, scrive che la SALVEZZA “DIPENDE NON DALLE OPERE MA DALLA VOLONTA’ DI COLUI CHE CHIAMA”.

Per molti quelle parole di Paolo non sono chiare, ma per altri invece sì. Non è forse chiaro che Dio salva gli uomini secondo la sua volontà senza ingerenza alcuna che venga dal di fuori di sè stesso? Tali parole sono così chiare anche soltanto in lingua italiana, senza interpretazioni.

Proseguiamo nel nostro discorso, perché ci sono ancora tante cose da dire, anche se mi limiterò solo a poche altre, almeno in questo scritto.

L’apostolo Paolo, anticipando tutti coloro che contrastando la PREDESTINAZIONE avrebbero nei secoli asserito che Dio sarebbe stato ingiusto se veramente le cose fossero nella maniera in cui è scritto, continua scrivendo queste parole:

«Che diremo dunque? V’è forse ingiustizia in Dio? Così non sia.» (Romani 9:14)

E ancora:

«Così dunque Egli fa misericordia a chi vuole, e indura chi vuole.
Tu allora mi dirai: Perché si lagna Egli ancora? Poiché chi può resistere alla sua volontà?
Piuttosto, o uomo, chi sei tu che replichi a Dio? La cosa formata dirà essa a colui che la formò: Perché mi facesti così?» (Romani 9:18-20)

Vedete fratelli, a distanza di circa duemila anni, ci sono ancora quelli che tra il popolo di Dio continuano a pronunciare proprio quelle parole scritte anticipatamente da Paolo, che asseriscono che se Dio predestina le persone risulta essere ingiusto.

Leggete ora le parole della Scrittura che seguono, e cercate di capirle, perché le sacre Scritture affermano molte volte e in modo molto chiaro che il libero arbitrio non esiste e che Dio salva soltanto coloro che Lui vuole salvare, secondo la sua volontà e basta.

«Il vasaio non ha egli potestà sull’argilla, da trarre dalla stessa massa un vaso per uso nobile, e un altro per uso ignobile?
E che v’è mai da replicare se Dio, volendo mostrare la sua ira e far conoscere la sua potenza, ha sopportato con molta longanimità de’ vasi d’ira preparati per la perdizione, e se, per far conoscere le ricchezze della sua gloria verso de’ vasi di misericordia che avea già innanzi preparati per la gloria, li ha anche chiamati (parlo di noi) non soltanto fra i Giudei ma anche di fra i Gentili?» (Romani 9:21-24)

Ma non sono forse chiare quelle parole di Paolo? Non ci fanno forse capire che Dio ha PREDESTINATI dei vasi D’IRA per la perdizione, e dei VASI DI MISERICORDIA per essere salvati, e questo è stato già stabilito prima della fondazione del mondo, come abbiamo letto precedentemente?

Fratelli nel Signore, siate savi, date retta a quello che dice Paolo, piuttosto che a quello che dicono i predicatori FILO-MASSONI che si trovano nei pulpiti.

Fratelli e sorelle, rispondete a questa domanda: “voi siete nati da Dio per volontà vostra o per la sola volontà di Dio?”
Prima di rispondere, leggete queste parole del vangelo di Giovanni:

«ma a tutti quelli che l’hanno ricevuto egli ha dato il diritto di diventar figliuoli di Dio; a quelli, cioè, che credono nel suo nome; i quali non son nati da sangue, né da volontà di carne, né da volontà d’uomo, ma son nati da Dio.» (Giovanni 1:12,13)

Coloro che non credono nella predestinazione, cioé che non credono che si viene salvati solo per la volontà di Dio, devono per forza dire che l’uomo viene salvato per una qualche sua opera, ma ciò annulla la salvezza donata da Dio per la sola grazia, gratuitamente, perché si crede che si ottenga per un so quale merito, pertanto, in tal caso, non si ottiene la salvezza per dono immeritato e gratuito dato da Dio, ma per meriti che li contraddistinguono dagli altri che non vogliono credere.

Cari nel Signore, il non credere nella predestinazione mina la base della salvezza per la sola grazia, e non è da prendere alla leggera questa dottrina, perché è molto importante, e guarda caso è tra le dottrine più avversate appunto dai corrotti, dagli sviati, dai massoni e quanti cercano DI INNALZARE L’UOMO a scapito di Dio.

Io ringrazio Iddio che mi ha scelto, e non sono stato io a scegliere Lui, ma è Lui che ha DECISO liberamente di salvarmi secondo la Sua volontà di salvarmi.

La grazia, la misericordia e la pace da Dio Padre e dal nostro Signore Gesù Cristo siano su tutti voi.

Giuseppe Piredda

[Per approfondimenti sulla dottrina della predestinazione, leggi questi scritti che trovi in questa pagina del mio sito web: “La ‘Predestinazione’ o “proponimento della elezione di Dio”]

Annunci
4 commenti leave one →
  1. Paolo permalink
    24 giugno 2014 14:24

    scusa se mi permetto so di non essere gradito, però cosiglierei di aggiungere prima del 13,8 apocalisse un riferimento al 4 E adorarono il dragone che aveva dato l’autorità alla bestia e adorarono la bestia dicendo: «Chi è simile alla bestia, e chi può combattere con lei?».
    secondo me occorre (per l’incolto) contestualizzare “…l’adoreranno”. un caro saluto.

    Mi piace

  2. 24 giugno 2014 20:54

    Ciò non cambia per niente il senso di tutto il contesto, anzi, lo rafforza. Chi non è scritto nel libro della vita adorerà la bestia, mentre chi è scritto nel libro della vita non lo adorerà. Non importa cosa farà la bestia, cosa succederà o altro, ma in quel passo si capisce chiaramente che coloro che SONO SCRITTI NEL LIBRO DELLA VITA non adoreranno la bestia. E il libro della vita lo scritto il Signore, prima della fondazione del mondo.
    Mi sembra chiaro che in poche righe non vengono affrontate tutte le questioni, ma si pone soprattutto uno spunto di riflessione su passi biblici con la loro conclusione, a cui si deve per forza giungere. Se le cose non stanno così bisogna trovare dei passi che annullano quanto detto e citato. Se non ci sono passi validi per fare ciò, allora è tutto corretto biblicamente. Tralasciamo le chiacchiere nate nei meandri delle menti umane che nulla hanno a che fare con la Bibbia. Un saluto anche a te.

    Mi piace

  3. Melchizedek permalink
    17 luglio 2014 19:10

    piredda tu sei la feccia del cristianesimo, insulti Dio con i tuoi pensieri sulla predestinazione e poi sei anche un bugiardo come il tuo capo butindaro. voi sarete ricordati soltanto come una setta i butindariani e non come cristiani. è vero che i piani di Dio nessuno li può condizionare e fermare, ma tutti i piani di Dio sono per il bene degli esseri umani.

    Mi piace

  4. 17 luglio 2014 19:26

    Io non posso sapere come ci ricorderà la storia, certamente ormai ci rendiamo conto che la storia “ci ricorderà”. Ho appena concluso un altro mio scritto in difesa della predestinazione, che uscirà proprio domani. Inoltre, per chi volesse approfondire dettagliatamente questa dottrina delle predestinazione, ho raccolto qui in questa pagina del mio sito web: Sentieri Antichi > Predestinazione.
    Il mio capo è Cristo, Butindaro è un ministro di Dio che io ho riconosciuto e col quale ho comunione. Per quale motivo io non dovrei ascoltare il dottore della Parola Butindaro, quando tutti membri delle varie comunità possono ascoltare tutte le insensatezze che insegnano i loro pastori? Se il mio capo è Butindaro, il vostro capo sarà chi voi ascoltate, e quindi siamo nella stessa situazione, e pertanto le accuse che lanciate contro di me le state rivolgendo contro voi stessi. La verità è che siete insensati, non discernete la sana dottrina da quella falsa, e non comprendete chi è da Dio e chi no. Ma ormai tutto questo è noto a tutti.
    Inoltre, ti faccio riflettere su questo, dal tuo stesso commento TU DA UNA PARTE attacchi la predestinazione, e dall’altra L’HAI CONFERMATA, quindi ti sei contraddetto, quindi sei nella confusione più totale. Ma ciò è normale, perché chi è nella menzogna e nell’errore, cade in contraddizione quando contrasta la Parola di Dio.
    Tutti i piani di Dio sono per il bene di QUELLI CHE AMANO DIO, e quelli che sono predestinati alla distruzione e alla Geenna, non credo che sia per il loro bene. Ma Dio fa come gli piace, e mi dispiace per te, che non credi non a Butindaro, ma alla Parola di Dio, e di questo ne dovrai rendere conto a Dio a suo tempo, tu e tutti quelli come te che NON VOGLIONO SOTTOMETTERSI alla Parola di Dio e a quello che sta scritto. I veri cristiani si attengono a quello che è scritto nella Bibbia, non parlano contro di essa, e guarda caso a parlare contro di essa siete tu e le chiese istituzionalizzate e pure massonizzate, mentre noi siamo quelli che difendono quello che sta scritto e lo proclamano così com’è scritta.
    Ravvediti dunque, finché sei in tempo, perché ti sei cacciato in un brutto guaio parlando contro la Parola di Dio e contro i servitori di Dio.
    Sapete fare solo chiacchiere, come sempre avete fatto, ma ora è venuto il tempo di far tornare la Parola di Dio a fare da guida per ogni credente, e non le vostre circolari o direttive personali, provenienti da un cuore duro e impenitente.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog di Aldo Prendi

Per la diffusione e la difesa delle dottrine bibliche

Acordai-vos

Tocai a trombeta em Sião, e dai o alarma no meu santo monte.

Egli è altresì scritto...

Blog di Nicola Iannazzo

Destatevi

"Suonate la tromba in Sion e date l'allarme sul mio santo monte" (Gioele 2:1)

Il Buon Deposito

Dottrine della Bibbia

prendialdo.wordpress.com/

Il blog di Aldo Prendi

La sana doctrina bíblica

Quien tiene oídos para oír, oiga

Chiesa Evangelica Pentecostale di Augusta

Gesù disse: Io son la risurrezione e la vita; chi crede in me, anche se muoia, vivrà (cfr. Giovanni 11:25)

La Massoneria Smascherata

"non v'è niente di nascosto che non abbia ad essere scoperto" (Matteo 10:26)

SALVATI per GRAZIA

Blog Di Giuseppe Palamara

La verità rende liberi!

Sito di attualità e informazione cristiana

Listen to the sound of the sword

«Stand in the ways and see, and ask for the old paths, where the good way is, and walk in it» (Jeremiah 6:16)

Non tollero Jezabel

Il blog di Gian Michele Tinnirello

Sana Dottrina

Perché verrà il tempo che non sopporteranno la sana dottrina; ma per prurito d'udire si accumuleranno dottori secondo le loro proprie voglie e distoglieranno le orecchie dalla verità e si volgeranno alle favole.(2Timoteo 4:3-4)

La Buona Strada

Blog di Giuseppe Piredda, cristiano evangelico pentecostale trinitariano fondamentalista

He who has ears let him hear

A voice crying in the wilderness

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: